Delia Fischer - La felicità? Questione di stile!

Un nuovo inizio è sempre un’avventura eccitante, soprattutto quando si ricomincia dalla casa. Trasformare un luogo dotato di una sua storia nello specchio della propria personalità, scoprirne ed esaltarne le potenzialità, risolvere una serie di imprevisti. Una sfida che Delia ha affrontato con l’entusiasmo di chi ha fatto della passione per l’Home and Living la sua vita. E che ci racconta, tra aneddoti e consigli di stile. Benvenuti a casa di Delia Fischer!

Delia Fischer – Vi racconto la mia casa

Un grande sorriso che lascia trapelare la felicità di chi ha realizzato un sogno, Delia ci accoglie accompagnata da Lola, l’inseparabile bulldog francese che, in quanto a stile, sembra avere le idee molto chiare.

“Questo è un vecchio edificio – esordisce Delia – Amo questo genere di case perché rappresenta sempre una sfida e riserva molte sorprese. Le pareti originali avevano dei colori che non mi piacevano per niente e il camino era davvero rovinato. Così mi sono detta che avrei dovuto rinnovare completamente l’ambiente, proprio a partire dai colori. Ovviamente, all’inizio ero abbastanza preoccupata per la mole di lavoro da affrontare, ma il risultato è davvero valso la pena di tanto stress”.

Westwing, Delia Fischer, Casa, Passione, Ispirazioni, Stile, Cucina, Colori

La luminosità è l’elemento che definisce al meglio il soggiorno, una volta entrati. Caratteristica che Delia ha sapientemente usato a favore di una struttura che presentava i connotati dello stile classico, ma che la padrona di casa voleva attualizzare e rendere più moderna.

“Perché ho scelto questa casa? Amo i dettagli. In generale, sono la mia passione. Qui c’è solo l’imbarazzo della scelta: il vecchio camino, le finiture delle pareti, il parquet spigato. Per me il risultato fondamentale è riuscire a scoprire l’animo più moderno di un edificio antico, aggiungendo pezzi di design come la lampada Tolomeo di Artemide, per esempio. Amo trasformare il vecchio in nuovo”.

Il risultato è un ambiente contemporaneo, fresco. Per rinnovare le pareti, la scelta del colore è caduta sul taupe, un grigio molto soft ma estremamente caldo. Una palette, quella dei toni pastello e polverosi, ripresa anche dai complementi che rifiniscono la sala. Ci si trova così in un contesto eclettico, dove stili ed epoche diverse convivono in un equilibrio fatto di dettagli.

“Definirei lo stile della casa eclettico. In una declinazione più sobria e personale. Ogni giorno a lavoro vedo tantissimi arredi, accessori diversi. Respiro suggestioni spesso opposte tra loro, ma che riesco a far dialogare attraverso uno strategico utilizzo dei colori. Esattamente come ho fatto nell’arredare questa casa. Ho creato una sorta di fil rouge.

Ho scelto molti pezzi retrò, ma ho anche creato un po’ di movimento con elementi dal sapore etnico, come il tappeto ai piedi del grande divano bianco. Un complemento protagonista in chiave minimal, al quale ho affiancato la lampada Tolomeo. Amo alternare grandi e piccoli elementi, quali pouf e cuscini. Il pouf di Missoni, per esempio, è perfetto in questo senso. E’ dotato di un’intramontabile allure anni Settanta, pur confermandosi sempre così contemporaneo”.

Delia Fischer – Simmetria che passione

I due passaggi ad arco che collegano il soggiorno alla sala da pranzo impreziosiscono gli ambienti con un gioco di simmetrie. Le superfici sono rifinite da legno bianco con raffinata boiserie, elemento classico ripreso dalle ante con bugnatura del soggiorno. Disposto esattamente al centro, ad incoronare il camino decorato con un elemento a rilievo, il grande specchio.

“Ho fortemente voluto lo specchio in questa sala. Un elemento per definizione capace di aumentare la luminosità dell’ambiente ed esaltarne la profondità percepita. La disposizione centrale rispetto ai due passaggi simmetrici contribuisce a creare un effetto visivo di grande eleganza. Amo la simmetria. Consiglio sempre di comprare gli accessori decorativi e i piccoli oggetti in coppia, come per esempio le lampade da tavolo”.

Westwing, Delia Fischer, Design, Passione, Casa, Ispirazioni, Stile, Cucina, Colori

Opposti al divano minimal e dalle linee decisamente regolari, le due poltrone oversize dalla sagoma a conchiglia firmate Eichholtz. Uno dei segreti di stile di Delia è aggiungere elementi estrosi e dotati di grande personalità per rendere più contemporaneo un ambiente classico. E sono proprio i tessuti, i tappeti a comunicare la sensazione accogliente e intima che non può mancare in una casa.

“Ho una personale regola di stile: spendere l’ottanta percento del budget che si ha a disposizione per acquistare complementi grandi e senza tempo, e il restante venti per accessori più fashion. Sono questi ultimi a soddisfare la mia anima più creativa, oggetti che con me si evolvono e cambiano. Che possono essere facilmente spostati o sostituiti per rispondere a diverse esigenze personali o semplicemente per lasciare spazio ai futuri trend che scoprirò”.

Stile eclettico e ispirazioni

La sala da pranzo presenta un’altra delle sfaccettature della casa di Delia. A catturare l’attenzione è immediatamente “l’iconic wall”, la parete iconica dove sono esibite le patinate foto dei divi di Hollywood e delle personalità che la padrona di casa ammira. Una raffinata composizione black and white, firmata Sonic Editions, che riprende il discorso retrò dell’arredo.

Westwing, Delia Fischer, Design, Passione, Casa, Ispirazioni, Stile, Cucina, Colori

“Adoro il mio iconic wall – ci spiega Delia – Lo trovo molto elegante e divertente, ed è proprio questo che il momento di arredare e decorare una casa deve rappresentare: divertimento. Inoltre, mi piaceva l’idea di creare una specie di punto di rottura, un angolo capace di catturare l’attenzione per scoprire ciò che di più moderno questa casa classica ha da offrire”.

Sulla credenza alla base della composizione, un vaso disposto tra due coppie di libri rafforza il gioco di simmetrie ripreso anche dalle sedie ai lati e le applique a parete.

“Ho scelto elementi retrò che richiamano gli stili dagli anni Cinquanta ai Settanta. In questa zona ho giocato con colori pastello abbinati ad elementi dorati, come i lampadari a sospensione che scendono in verticale sul tavolo. Ne ho tre. Mi piace creare delle vere composizioni attraverso gruppi di oggetti. Come ho fatto con le otto fotografie a parete, ottenendo veri colpi d’occhio”.

Al centro dell’ambiente, circondato dalle sedie di ispirazione Midcentury color cipria, il grande tavolo con piano in marmo. Materiale già presente nel coffe table del soggiorno, che Delia ama particolarmente. “Amo il marmo. E’ un bellissimo materiale della tradizione, con una grande storia. Era molto usato negli anni Ottanta, poi è stato un po’ dimenticato. Adesso sta vivendo un periodo di grande riscoperta, declinato però in versioni più minimal e meno pesanti esteticamente. La sala da pranzo è uno degli ambienti che mi piace di più della mia nuova casa. Finalmente ho a disposizione uno spazio abbastanza ampio per poter ricevere i miei ospiti e passare dei bellissimi momenti insieme”.

Westwing, Delia Fischer, Design, Passione, Casa, Ispirazioni, Stile, Cucina, Colori

“Una casa non è tale senza fiori freschi. I miei fiori preferiti sono le ortensie e le peonie, rigorosamente in bianco. Gli ambienti presentano già tanti colori, e il candore di un petalo smussa i contrasti e assicura freschezza”.

Ogni ambiente è una riscoperta

La cucina, spaziosa e organizzata, è dotata di un ampio piano di lavoro su penisola. Anche qui, la commistione di stili prende forma nei complementi in legno affiancati agli sgabelli retrò dai toni più maschili. L’ambiente è frutto di un costante lavoro di ricerca da parte di Delia, tanto da rappresentare la sfida più grande nel progetto di restauro dell’edificio.

“La cucina è molto grande. Prima dei lavori era però molto rovinata, ma ho comunque deciso di non comprarne una del tutto nuova. Si è trattato più di un makeover, un lavoro di restauro e riscoperta. Ho cambiato il pavimento rivestendolo con nuove mattonelle, dettagli che ho poi scelto anche per le pareti. Ma la sfida più grande è stata quella che ha riguardato il piano di lavoro. Ne cercavo uno più leggero esteticamente ma più grande, quasi come quello di un bar. La ricerca di quello giusto ha richiesto molto tempo, ma alla fine la mia tenacia ha avuto la meglio”.

Westwing, Delia Fischer, Design, Passione, Casa, Ispirazioni, Stile, Cucina, Colori

Dettagli deco nell’angolo libreria

Al piano superiore, in cima alle scale con balaustra in legno bianco, Delia ha creato un angolo libreria dove rilassarsi e dedicarsi a una delle sue passioni, la lettura. Ancora una volta, l’animo classico della struttura in legno è attualizzato grazie ad una scelta di carattere come il tappeto zebrato e il tavolino laterale in stile etnico, che mette in comunicazione i due colori dominanti dell’ambiente: il bianco e il nero. Sugli scaffali, trovano spazio i tanti libri della padrona di casa, affiancati da piccoli elementi decorativi, irrinunciabili.

“Amo i libri, ne ho tantissimi. Specialmente i coffe table book. Adoro leggere e lasciarmi ispirare da ciò che leggo e dalle immagini che vedo. Quando voglio rilassarsi immersa in un’atmosfera patinata mi rifugio qui, ovviamente in compagnia di Lola, che sembra apprezzare particolarmente il tappeto. Dopotutto, lo stile è una questione di famiglia”.

Palette colore e tocchi di luce

La camera, spaziosa e luminosa, lascia la parola al grande letto oversize con testiera. La palette è giocata su toni polverosi del blu e del grigio, ripresi anche dalla panca ai piedi del letto. L’atmosfera è poi completata dal tappeto, complemento irrinunciabile per Delia, per la sua innata capacità di definire gli spazi ed esaltarne il carattere più accogliente. Un angolo beauty in stile retrò è personalizzato da un pouf dagli accenti glam e una lampada da tavolo dalla luce soffusa.

“Amo la luce, soprattutto indiretta. Avere quella giusta in casa è fondamentale, cambia completamente la percezione degli ambienti e influisce in modo particolare sullo stato d’animo delle persone. Una luce soffusa facilità il relax, una più energica la concentrazione. Per me, lampade da terra, da tavolo e candele sono essenziali. Mentre quando scelgo luci a sospensione dall’alto, come quelle della sala da pranzo, è necessario che queste creino un effetto drammatico di grande impatto”.

Con questo consiglio, Delia ci saluta, condividendo con noi cosa si augura nell’avventura di vivere la nuova casa: “Spero di passare bei momenti, di essere felice e ispirata insieme alla mia famiglia e ai miei amici. Questa casa è situata in una zona molto tranquilla, non distante dal centro di Monaco ma abbastanza da garantire il relax necessario. Ed è esattamente ciò di cui ho bisogno. Un rifugio al quale tornare dopo una giornata di lavoro e chiudere la porta, lasciando il mondo fuori”.

 

Foto: Westwing

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline