Soggiorno boho con separé

Il salotto è tra le stanze più indicate per esprimere la personalità dello stile boho chic. È facile intuire il perchè: è il tempio del relax domestico, dove rifugiarsi sul divano con un buon libro, sognando viaggi e avventure fantastiche in paesi lontani. Decorazioni etniche o realizzate con materiali naturali, tessuti morbidi e oggetti collezionati nei mercatini contribuiscono a creare l’oasi perfetta. Il soggiorno boho chic è uno spazio di libertà e come tale va arredato e decorato: vediamo qual è il filo conduttore da seguire. 

Stile boho chic 

Sempre molto popolare nel mondo dell’arredo, lo stile boho chic si è evoluto nel tempo, esprimendo declinazioni diverse. Inizialmente ispirato allo stile di vita anticonformista dei bohémien e, più tardi, del movimento hippie, ha poi strizzato gli occhi a tendenze più modaiole e ricercate. La tendenza all’accumulo e all’uso di colori sgargianti e arredi orientali ha imparato a convivere con accenti soft e tinte meno esuberanti, rivelando una personalità chic, per l’appunto. Dal folk chic aIle versioni minimaliste che ricordano quasi lo stile nordico, il soggiorno boho chic non rinuncia mai ai richiamo del viaggio e al fascino della vita nomade. Anche nel caso del boho glam, la versione più lussuosa giocata su arredi raffinati. 

Consigli per un soggiorno boho chic 

Non esistono regole predefinite per allestire un soggiorno boho chic: questa tendenza d’arredo, infatti, si caratterizza per la libertà e per il gusto di sperimentare. Ciò detto, vediamo qualche suggerimento per creare il mood giusto. 

Colori 

Nella versione “soft”, il soggiorno boho chic privilegia le tonalità neutre come bianco, tortora e marrone. L’effetto è dato dalle sfumature che abbracciano bianco crema, grigio blu, nocciola, ecrù e caramello. Quasi irrinunciabile il verde, fosse solo per la presenza delle piante che rappresentano un vero e proprio must. La pallette può estendersi anche a colori più vivaci, come il turchese e il giallo acido, da accostare a tonalità calde e terrose. 

Materiali 

Il legno, indubbiamente, è tra i grandi protagonisti del soggiorno boho chic, preferibilmente al grezzo per enfatizzare la sensazione di naturalezza e mettere in risalto le essenze pregiate come il mango. Scaffali scolpiti, sedie e contenitori in rattan, bauli segnati dal tempo e tavolini mandala sono la base a cui accostare accessori in metallo e tessuti in filati naturali. 

Mobili 

Il soggiorno boho chic ruota intorno al divano, preferibilmente dotato di struttura in legno a vista e decorato con cuscini diversi l’uno dall’altro. La scelta dei mobili si focalizza su arredi di recupero, di antiquariato o di artigianato etnico. In alternativa, puoi puntare su imitazioni in grado di trasmettere una sensazione di autenticità. 

Tessili e decorazioni 

I tessili sono essenziali per rendere accogliente il soggiorno boho chic. A cominciare dai tappeti che, volendo, possono essere sovrapposti l’uno all’altro e accostati a uno o più pouf, modello tenda nel deserto. Non temere di esagerare con le decorazioni: ghirlande luminose, frange, merletti intrecciati e nappine possono convivere felicemente con quadri e decori etnici fino a ricoprire un’intera parete: l’unica regola è il buon gusto per non tradire l’ispirazione chic. 

Illuminazione 

Il soggiorno boho chic predilige un’illuminazione morbida e d’atmosfera. I punti luce si caratterizzano per il valore decorativo: lampade con paralume in rattan, lanterne e lampade in metallo traforato sono tra le scelte più gettonate per ricreare una sensazione avvolgente e un po’ esotica.

 

Le piante: un must have nel soggiorno boho chic

Il soggiorno boho chic è una vera e propria oasi: una collezione di piante da interni, va da sé, non può mancare. Se hai il pollice verde puoi assecondare la tendenza giungla e disporre le piante un po’ in ogni dove: in grandi vasi a terra collocati di fianco al divano, in contenitori più piccoli distribuiti su tavolini, mensole e scaffali, direttamente fissate al muro o al soffitto per mettere in mostra le piante ricadenti. A questo scopo puoi utilizzare anche uno o più portavasi in macramé, da intrecciare con le tue mani. Puoi sospenderli, ad esempio, sopra la zona lettura: sembrerà che le piante abbiano letteralmente conquistato lo spazio. 

Quanto alla scelta delle varietà, hai ampia libertà d’ azione. Puoi optare per un grande cactus da sistemare in una cesta intrecciata vicino alla tua poltrona preferita. Oppure, puoi disseminare felci, ficus e piante tropicali dal fogliame lussureggiante, accostando vasi in metallo o in ceramica con decorazione e grandezze diverse. Per semplicità puoi cominciare con un assortimento di piccole piante grasse, vere e proprie sculture in miniatura che richiedono attenzioni minime. Una pianta, del resto, tira l’altra: in breve tempo – non abbiamo dubbi – il tuo soggiorno boho chic sarà popolato da una vera e propria giungla! 

Ti sembra che manchi qualcosa per trasformare la stanza nel rifugio di relax perfetto? Leggi i nostri suggerimenti a tema soggiorno per scoprire i dettagli che fanno la differenza.