24.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Tappeto cameretta

Colore, motivi divertenti, possibilità infinite di gioco: i tappeti per bambini sono complementi d’arredo indispensabili per personalizzare e rendere più accoglienti una nursery oppure la stanza dei più grandicelli. Se non sai da dove iniziare, ecco alcuni suggerimenti su come scegliere un bel tappeto per la cameretta e far diventare lo spazio ancora più bello. Oltre alla forma, lasciati ispirare dai materiali, dalle fantasie e non dimenticare i nostri consigli di pulizia per mantenerlo perfetto nel tempo.

Forma e dimensioni

La funzionalità è fondamentale quando si progetta la stanza dei piccoli. Considerare i loro bisogni e interessi è importante, ma non dimenticare le necessità pratiche. Nel caso dei tappeti per cameretta, prima di iniziare ti consigliamo di munirti di un metro e prendere tutte le misure del pavimento libero: non vorrai ritrovarti con un tappeto troppo grande? Dopo aver misurato la superficie da coprire, considera le forme.

Nella sua variante classica, il tappeto è proposto in forma rettangolare, ovviamente in grandezze variabili. Lo stesso si può dire dei modelli tondi e ovali, che portano sempre un tocco di personalità in casa. Se invece vuoi osare di più e accontentare i gusti dei bambini, lasciati tentare da una varietà sconfinata di forme: animali, fiori, frutta e personaggi di fantasia sono solo alcune tra quelle che puoi scegliere. E ci sono anche quelli fatti a puzzle, che si possono comporre e scomporre a piacere.

Attenzione ai materiali

Per quanto riguarda i materiali dei tappeti per bambini, il primo consiglio che possiamo darti è di acquistare quelli che siano più resistenti, sicuri e semplici da pulire. Poi considera il materiale: ecco una panoramica tra i più comuni.

  • Lana: è forse il materiale più comune per i tappeti e viene utilizzato da secoli e secoli. Grazie alla loro idrorepellenza e all’incredibile resistenza, i tappeti in lana sono davvero eterni.
  • Cotone: forse più sottili di altri, i tappeti in cotone sono semplici da lavare e resistenti.
  • Juta: dalla consistenza un po’ ruvida sulla pelle, è però molto durevole e naturale.
  • Fibre sintetiche: poliestere, nylon ed elastan sono alcuni dei materiali sintetici utilizzati per la produzione di tappeti facili da pulire e pratici.

Importante: con i bambini che corrono in giro e non stanno mai fermi, è importante rendere sicuri gli ambienti in cui vivono. Nel caso in cui nella stanza ci siano il parquet oppure delle piastrelle lucide, ti consigliamo di predisporre un sottotappeto antiscivolo che possa mantenere il tuo tappeto ben posizionato e anche proteggere il pavimento dai danni.

Suggerimenti:

Colori e stili

Ora arriva la parte divertente! Oltre ai materiali e ai formati disponibili, un tappeto per la cameretta deve essere bello da vedere e attirare subito lo sguardo. Per trovare quello giusto, considera le pareti, i mobili, le finiture e qualsiasi elemento extra già presente nella stanza: ti servirà per trovare un mix equilibrato di nuance. Dopo aver definito una tavolozza di colori che ti piace, sarai quindi in grado di considerare il modello più adatto. Scegli in base all’atmosfera che stai cercando di creare per il luogo più magico di tutta la casa!

Colori

Il blu e il verde sono tecnicamente colori freddi, ma in realtà contribuiscono a trasmettere un senso di pace e tranquillità. Un tappeto declinato in queste tinte fa subito pensare alla natura e si inserisce sia in un contesto tradizionale sia in uno più moderno. I rossi o le tonalità calde come il giallo e l’arancione sono sempre eyecatching e vivacizzano l’ambiente. Vai sul sicuro anche con le tinte pastello, delicate e romantiche, o con le tonalità neutre: grigio, tortora, beige e avorio sono eleganti, ma sicuramente più sporchevoli.

Fantasie

Proprio come per i modelli “da grandi”, i tappeti per i bambini danno il loro meglio nelle versioni più fantasiose. Non ci sono solo i motivi geometrici o rigati: opta per accostamenti color block, pattern con fiori, foglie e animali. I nostri preferiti sono quelli che riproducono personaggi stilizzati, ma abbiamo una passione soprattutto per i tappeti gioco: molto richiesti negli ultimi anni, riproducono piste, mappe e paesaggi che i bimbi possono utilizzare per le loro avventure.

Suggerimenti:

Come pulire il tappeto della cameretta

Un tappeto lavabile in lavatrice, antimacchia e antiscivolo è sempre la scelta migliore per mantenere l’ambiente il più sicuro, ordinato e funzionale possibile. Prima di procedere alla pulizia, ti consigliamo però di verificare le istruzioni fornite dal produttore e l’etichetta.

Trattandosi di tappeti per bambini, normalmente sono pensati proprio per un uso più semplice, lavaggio compreso. In ogni caso, aspira frequentemente la polvere e almeno una volta alla settimana assicurati che prendano un po’ di aria e sole fuori dalla finestra.

In caso di macchie ostinate, prova invece ad applicare una soluzione con acqua calda e bicarbonato. Ultimo, ma non meno importante, per lavarli usa solo detergenti ipoallergenici e indicati per i piccoli: trattandosi di un accessorio sui cui passano tanto tempo, la sicurezza deve essere totale.

La cameretta ha bisogno di una ventata di novità? Segui la nostra sezione “Arredamento cameretta dei bambini” e fatti ispirare dai nostri articoli!

banner arredamento