Colore bordeaux

Glamour, elegante, ricercato. Il bordeaux è un colore sofisticato che si presta a una casa che vuole distinguersi dalle altre. Adatto ad ambienti dal carattere deciso, il colore bordeaux può comparire sulle pareti ma anche sui mobili andando così a valorizzare ogni angolo della casa. Come sempre, l’importante è dosare la tonalità e abbinarla nel modo corretto. E dalle scelte più classiche a quelle più originali, sta per cominciare un viaggio che fa tappa sulle tinte più calde e forti della palette cromatica.

Origine e significato

In Italia si chiama anche Bordò, ma il suo nome francese rende palesemente chiara la sua origine. Il colore Bordeaux nasce infatti in Francia e, per la precisione, nella regione che porta il suo stesso nome. E se l’etimologia aiuta a comprendere la sua origine geografica, la tonalità inconfondibile che lo contraddistingue è un chiaro rimando al più grande vanto di questa zona: il vino. Il Bordeaux, infatti, altro non è che un meraviglioso omaggio cromatico al celebre vino, del quale riporta le identiche sfumature cromatiche.

Usare il colore bordeaux in casa

Una casa che sceglie le tinte del bordeaux sarà dotata di una forte personalità. Si tratta però di una personalità che non sovrasta e, anzi, conferisce eleganza a tutti gli ambienti. Come anticipato, sono molti i modi in cui questa tonalità può trovare posto in casa. C’è chi la ama sulle pareti, che appariranno così calde e avvolgenti; c’è chi la preferisce su arredi, complementi e decorazioni, per pennellare di calore e profondità un ambiente che punta al colore senza però esagerare.

Pareti

Per una stanza che punta al fascino, il colore bordeaux è perfetto sulle pareti. Bisogna però fare attenzione alle stanze a cui è destinato e all’ampiezza delle stesse. Pur essendo una tonalità piuttosto scura, è tuttavia molto sensibile alla luce e da quest’ultima trova tutta l’esaltazione di cui necessità. Ecco perché le opzioni a disposizioni possono essere molteplici:

  • In una stanza di ampia metratura: il colore bordeaux può essere usato su tutte le pareti, anche in presenza di una boiserie di tipo classico. L’importante è che l’ambiente sia inondato di luce così da far emergere le note più calde e avvolgenti della tonalità.
  • In una stanza piccola: il bordeaux può far capolino su una sola parete, cosicché assorba la luminosità delle altre, rigorosamente chiare. La tonalità, in questo caso, potrà poi essere ripresa su arredi e decorazioni per dar vita a un total look di sicuro effetto.

Quanto alle stanze della casa in cui usarlo sulle pareti, scegli senza indugi gli ambienti dell’area living: essendo una tonalità avvolgente, renderà la zona particolarmente accogliente, anche in caso di ospiti.

Arredamento

Per chi non ama il colore alle pareti ma non vuole rinunciare alle tonalità d’impatto, c’è una buona notizia all’orizzonte. Il bordeaux è splendido anche se usato su arredi e complementi. Anche in questo caso va dosato in modo sapiente e, soprattutto, posizionato in modo strategico. Troppo bordeaux potrebbe infatti scurire l’ambiente, ma usarlo in modo oculato e vicino a fonti luminose (siano esse lampade o finestre) permetterà di far emergere tutte le sfumature più calde della tonalità.

  1. Cucina

    Usalo sulle antine dei mobili e dei pensili, abbinandolo sia al nero che al bianco. In questo caso è consigliata una finitura lucida, per donare ulteriore luminosità all’ambiente.

  2. Camera da letto

    Perfetto per rendere calda e accogliente la stanza dedicata al riposo, il bordeaux è indicato su tende, copriletto e tessili in generale.

  3. Salotto

    Se vuoi puntare al design e alle forme ricercate, un divano Chesterfield bordeaux è proprio quello che ci vuole. Elegante ma originale, è perfetto se abbinato a un ambiente color crema.

Come abbinare il colore bordeaux?

Bello il bordeaux, ma come lo abbino? Probabilmente è questa la domanda che ti sei posto quando hai cominciato a leggere questo articolo. Ed è una domanda lecita, perché sei di fronte a una tonalità così forte e pregna di personalità che – a prima vista – può sembrare difficile accostarla al fianco di altri colori. Ma, proprio come il vino da cui prende il nome, sei di fronte a una tonalità amabile che viene esaltata da ciò che le si mette di fianco. In questo caso gli accostamenti si dividono in due categorie: si può andare sul classico o osare un po’ di più con abbinamenti particolari e originali.

Abbinamenti audaci

Per una casa che punta a un’eleganza originale e ricercata, le tonalità su cui fare affidamento sono senza dubbio il rosa e l’azzurro. A prima vista potrebbe sembrare una scelta audace, ma il risultato finale scalderà decisamente il cuore.

Se opti per il rosa, scorri tutta la palette e fermati sulla tonalità del rosa quarzo, soprattutto se punti a un’atmosfera di classe. Su un divano bordeaux, coperte e cuscini rosa vivranno meravigliosamente. Una camera da letto votata al bordeaux, invece, sarà smorzata da dettagli rosa, che doneranno luce e morbidezza all’intero ambiente.

Chi non apprezza il rosa, invece, potrà puntare sull’abbinamento con l’azzurro, a patto che la tonalità non sia troppo brillante. Si tratta della scelta perfetta per chi pensa di avere uno spirito bohémien e cerca una casa che rifletta il proprio mondo interiore.

Abbinamenti classici

Se hai paura di stancarti di un abbinamento sopra le righe, puoi sempre puntare agli accostamenti più classici ma comunque capaci di esaltare tutte le sfumature della tonalità. Inutile dire che il colore bordeaux, infatti, vive meravigliosamente di fianco alle tonalità più chiare, da scegliere rigorosamente fra quelle neutre.

Per una casa elegante ma luminosa, ad esempio, puoi puntare sul bianco (sia brillante che in tonalità crema) o sul tortora chiaro; se invece cerchi la vera essenza dell’eleganza e della linearità, il grigio ghiaccio è la tonalità perfetta per far risaltare – senza per questo osare – la bellezza del colore bordeaux. Per chiudere, spendiamo due parole sulle tonalità naturali come il legno: scelto nelle essenza più chiaro, vive meravigliosamente di fianco al bordeaux. Provare per credere.

Se hai capito che il bordeaux non fa per te o se semplicemente ti incuriosiscono altre tonalità prova a scoprire la nostra sezione dedicata alle varie tonalità di rosso!