Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Esempi di interior design

Indipendentemente dal fatto che si tratti di una casa, un ufficio, un negozio o un altro spazio dedicato alla vita di tutti i giorni o al lavoro, è importante trovare l’ispirazione giusta per l’arredamento. Scopri cosa non può mancare in ogni stanza, come arredare un terrazzo o una mansarda e lasciati conquistare da tanti esempi di interior design selezionati dai nostri esperti di home decor. Potrai iniziare subito a ridisegnare ogni ambiente prendendo spunto dagli stili, dai colori e dai mobili, ma anche da qualche location suggestiva. Inizia subito il tuo make-over!

Gli stili più amati: esempi di interior design

Anno dopo anno, nel mondo dell’arredamento entrano in scena nuovi trend. Oltre alle varie new entry, ce ne sono alcuni che sembrano però continuare a conquistare consensi. Ecco gli stili più popolari del momento, che puoi prendere come esempi di interior design da seguire scrupolosamente o per un mix & match personale.

  • Scandinavo: essenzialità nordica con forme lineari, colori tenui e materiali naturali (legno non lavorato, lana, cotone).
  • Country: i colori chiari sposano mobili rustici realizzati principalmente in legno, con accenti tessili in stile floreale o tartan, perfetti per i mobili della sala da pranzo e della cucina.
  • Boho: uno stile colorato, all’insegna del relax e della spensieratezza. Si fonda sull’unione tra elementi retrò ed etnici, con un risultato finale volutamente casuale.
  • Minimalista: passano i decenni, ma le linee pure del design minimal non passano mai di moda. Sì a pezzi di design e alla predominanza della palette in bianco, grigio e nero.

Cosa serve, stanza per stanza

Rinnovare completamente un appartamento è un bell’impegno, che può mettere alla prova persino chi lo fa per mestiere. Che si tratti di una nuova casa o di un restyling, è importante partire con le idee chiare. Lasciati ispirare dai nostri esempi di arredamento, scopri cosa è bene considerare in ogni stanza e come creare un tema principale.

Soggiorno

Il living è uno spazio unico: qui puoi stare insieme ad amici e familiari, passare tante ore di svago o semplicemente rilassarti. In molte case e appartamenti di oggi è una fusione tra soggiorno e salotto, quindi è importantissimo separare gli ambienti grazie a elementi come librerie, consolle e divisori in vetro. In alternativa, usa una “parete verde” di piante e vasi per creare una sorta di barriera, senza appesantire il soggiorno.

Ingresso e corridoio

L’ingresso è la prima cosa che i tuoi ospiti notano: anche se è un luogo di passaggio, dovresti assicurarti che sia curato e accogliente, per offrire un caloroso “benvenuto”. Per questo, oltre al guardaroba e alla scarpiera non dovrebbero mancare decorazioni originali e una seduta. E non sottovalutare l’illuminazione, soprattutto se la zona non ha luce naturale.

Mansarda

Arredare la mansarda è una vera sfida, dato che spesso ha altezze e misure difficili da gestire. Come si può utilizzare lo spazio disponibile in modo ottimale? Innanzitutto devi capire a cosa ti serve: può diventare una camera da letto, un’area studio o gioco oppure persino il tuo guardaroba. Non cadere nella tentazione di trasformarla in magazzino dove abbandonare tutte le cose che non usi. La nostra idea? Osare con uno stile più audace, con elementi artistici e colori forti.

Ufficio in casa

L’ambiente di lavoro è estremamente importante per favorire la concentrazione, l’impegno e la creatività. In più, se ricevi in casa devi anche dare un’impressione professionale a clienti e altri professionisti. Se hai la possibilità di farlo, dedica una stanza separata al tuo ufficio, dove creare un equilibrio rasserenante di colori e forme. Ecco qualche idea originale: Arredamento per un ufficio moderno e super glam.

Balcone e terrazzo

Sogni da tempo un piccolo paradiso sotto le stelle, nell’intimità della tua casa? Che si tratti di un balcone o di una grande terrazza, fai spazio a tanti fiori e piante, ma anche a un tavolo con qualche seduta, per concederti un brunch o un aperitivo con chi ami.

Il nostro consiglio: tutti amano il Bosco Verticale, l’edificio progettato da Stefano Boeri e diventato oggi simbolo di Milano. Se abiti in un palazzo, trasforma il tuo balcone in una piccola foresta incantata! Basta scegliere piante e fiori adatti, che possano accompagnare ogni stagione con colori e profumi diversi, e aggiungere un’illuminazione ad hoc.

Esempi di arredamento per negozi

Avere un proprio negozio è qualcosa di cui essere davvero orgogliosi e lo è ancora di più quando gli arredi sono perfetti. Questo non solo attrae i clienti, ma rende l’ambiente piacevole per chi passa tutta la giornata al suo interno. Se non sai quale mood possa fare al caso tuo, puoi iniziare con alcuni famosi esempi di interior design per concept store.

10 Corso Como, Milano

Primo vero concept store in Italia, nato dalle passioni della grande Carla Sozzani, unisce ispirazioni orientali, minimalismo optical e arte. E tutto nella magia della classica casa di ringhiera milanese, che chiude la città fuori per raccogliersi in un cortile silenzioso e tranquillo.

Tenoha, Milano

Nel cuore dei Navigli, è un piccolo angolo di Giappone arredato secondo il gusto semplice e naturale del paese nipponico, tra piante e mobili in legno. Da Tenoha puoi acquistare prodotti tipici, gustare i sapori della tradizione giapponese oppure lavorare nello spazio coworking, un’ottima idea per l’ufficio moderno.

Areadocks, Brescia

Nato in un’ex area ferroviaria di inizio Novecento, questo grande concept store occupa quasi un intero quartiere della città. L’arredamento dei negozi e dei vari locali è in stile industrial, che riprende e aggiorna la struttura originale.

Qui invece trovi un esempio concreto di un progetto realizzato dai nostri designer di interni: Come scegliere l’arredamento per un negozio

4 consigli per i colori

Quando si parla di esempi di interior design è impossibile dimenticare i colori. Anche gli interni più belli sembreranno vuoti o spenti senza le tonalità giuste. Ci sono diversi modi per scegliere le nuance più adatte: i nostri esperti hanno selezionato i quattro più utilizzati.

  1. Colori complementari: se vuoi che i tuoi interni si facciano notare, opta per colori complementari a contrasto, ovvero quelli che si trovano uno di fronte all’altro nella ruota dei colori, come giallo e viola oppure rosso e verde. Per neutralizzare l’effetto di questi colori, puoi usare il colore bianco.
  2. Colori armoniosi: se preferisci una palette più delicata, punta su tinte vicine nella scala cromatica, come ad esempio blu, ciano e indaco.
  3. Ton sur ton: scegli un solo colore, ma proponilo in tutte le sue sfumature. Un esempio? Il grigio, con le sue eleganti gradazioni.
  4. La regola del 3: per non sbagliare, ricordati di non usare più di tre colori. Un accostamento classico potrebbe essere bianco, azzurro e blu.

I mobili che non possono mancare

Quando pensi ai diversi esempi di arredamento, probabilmente la prima cosa che immagini è l’arredo vero e proprio. Cosa sarebbero una casa o un appartamento senza mobili? Lo stesso si può dire per uffici e negozi. Esplora la panoramica sugli indispensabili e progetta il loro inserimento.

Sedute

Sedie, divani, poltrone, pouf e panche sono elementi di arredo essenziali per il design degli interni, e non solo per la sala da pranzo. A seconda della stanza, c’è una necessità diversa: gli sgabelli sono perfetti per il bancone della cucina, in salotto serve ovviamente qualcosa di più comodo come un bel divano a isola e persino all’ingresso serve un punto d’appoggio su cui sedersi per togliere o mettere le scarpe.

Tavoli

I tavoli da pranzo sono normalmente acquistati con sedie abbinate, per creare uno stile omogeno e ben definito. Non dimenticare di prestare la stessa attenzione anche per il tavolino del salotto, la scrivania o la consolle nel corridoio. Se hai posto in camera, aggiungi una toeletta da dedicare al make-up, insieme a uno specchio e a un morbido pouf.

Mobili di design

Vuoi qualcosa che duri nel tempo? Allora inizia a creare una tua piccola galleria privata con le grandi icone dell’arredamento. Attenzione, però: i mobili di design devono brillare di luce propria e distinguersi bene dal resto degli arredi. Less is more!

Altre idee per decorare

I mobili sono la prima cosa che si nota in ogni esempio di interior design, ma poi sono i piccoli dettagli a far la differenza. Complementi d’arredo e decorazioni rendono tutto più bello e completo: ecco alcuni suggerimenti e idee per mettere la ciliegina sulla torta.

  • Arreda con i vasi: in vetro o in ceramica, total white o coloratissimi, i vasi sono utili per vivacizzare un mobile o uno scaffale. Varia le forme e le dimensioni per un risultato asimmetrico, ma molto armonioso.
  • Non trascurare le pareti: una bella decorazione murale risolve il problema delle pareti spoglie. Puoi appendere un orologio, un poster incorniciato, un’applique o un’opera d’arte. Se la stanza è piccola, usa gli specchi per ingannare l’occhio e moltiplicare lo spazio.
  • Abbellisci le finestre: le tende sono una decorazione importante e offrono un riparo non solo dal sole, ma anche dall’esterno. Cambiale secondo la stagione, proprio come un abito, e varia fantasie e colori.

Per finire, ecco cosa non può mancare

L’arredamento non riguarda solo gli arredi veri e propri, ma coinvolge molti altri elementi tangibili e intangibili. Ecco i nostri consigli per completare l’arredamento della tua casa o di qualsiasi altro ambiente.

  • Non dimenticare le piante: non solo migliorano la qualità dell’aria, ma sono anche belle da vedere. Mantieni una buona varietà alternando piante sospese e in vaso, ma cerca di mantenere una coerenza con lo stile dei vasi e delle fioriere.
  • L’illuminazione fa la differenza: le luci contribuiscono a creare uno spazio confortevole e curato. Valuta bene le diverse sorgenti luminose, scegliendo tra lampade da terra, lampade a sospensione, lampada da tavolo e faretti. Importantissimo: non mischiare luci calde e fredde.