Stili di arredamento

Una casa nuova è una tela bianca su cui dipingere la tua nuova vita.

L’atmosfera di una casa è data da tanti fattori: il luogo in cui si trova (un appartamento in città, un casolare nella tranquillità della campagna, una villetta vicino alla spiaggia), l’esposizione alla luce naturale, che la rende più o meno luminosa, la disposizione degli spazi, i colori con cui è dipinta all’esterno e all’interno e, naturalmente, lo stile di arredamento.

Hai già le idee molto chiare sullo stile che vorresti per i tuoi arredi? O ti piace un mood ma non sai come realizzarlo? Hai acquistato dei mobili ma non sai a che stile fanno riferimento?

A tutti questi dubbi rispondiamo nelle guide agli stili di arredamento che troverai in questa sezione: grazie ai nostri consigli su decorazioni, mobili e colori potrai creare la casa dei tuoi sogni, interpretando le diverse atmosfere secondo il tuo gusto e le idee che ti ispirano di più.

Arredamento vintage

Idee e consigli per arredare in stile vintage

Corridoio con cassettiera, pouf e piccola decorazione

Arredare secondo il Feng Shui: regole e consigli

stile provenzale

Come arredare casa in stile provenzale

soggiorno stile mediterraneo

Stile mediterraneo: una casa baciata dal sole

Arredamento glamour

Arredamento glamour: must have per una casa super chic

stile eclettico divano

Stile eclettico: l’arredamento di chi racconta molto di sé

poltrona in velluto verde e specchio moderno

Arredamento classico moderno: un evergreen intramontabile

Consolle e decorazioni in stile shabby chic

Tutto quello che hai sempre voluto sapere sullo stile shabby chic

zona living in stile contemporaneo con mobili e complementi bianchi e neri

Arredare in stile contemporaneo: regole e ispirazioni

Spazio abitativo arredato in stile massimalismo

Massimalismo: cosa prospettano le tendenze del 2020?

Stile africano, carta da parati leopardata

Guida allo stile africano

lagom

Lagom: la ricetta svedese per vivere serenamente

Salotto in stile americano

Arredamento in stile americano per una casa da film

tavolo in legno con libro wabi sabi e tazza di ceramica fatta a mano

Wabi-Sabi: la bellezza delle imperfezioni

soggiorno in stile japandi

Japandi: quando stile giapponese e scandinavo si uniscono

design italiano lampada arco

Design italiano: qualità, avanguardia ed eleganza

sala da pranzo in casa di lusso

Come arredare una casa di lusso

Camera da letto con mobili francesi con grande letto e cuscini

Arredamento in stile francese: vive la France!

soggiorno in stile coloniale

Stile coloniale per una casa dal fascino esotico

Salotto in stile marittimo con cuscini e dettagli bianchi e blu

Stile marinaro: una vita in vacanza

Decorazioni in stile eccentrico sui toni scuri con quadro e cornice importante

Stile eccentrico: interni per personalità forti

Soggiorno con mobili e decorazioni orientali

Arredamento orientale: mobili e colori unici

poltrona bianca con coperta in lana grossa e pouf

Hygge: la via danese alla felicità

Salotto in design purista con divano beige e tavolino in marmo

Purismo: un arredamento affascinante

Camera da letto con copriletto in stile tropicale con foglie e cuscini bianchi

Stile tropicale: benvenuti nella giungla!

Divano color ruggine e cuscini chiari morbidi

Stile boho chic: mix and match per un arredamento spensierato

Comò in stile giapponese con dettagli bianchi e lampade di design

Arredamento giapponese: 6 must have per una casa in armonia

Comò antico di antiquariato in camera da letto

Tutto il fascino dei mobili antichi

mix and match

Arredamento mix and match: contaminazioni e contrasti

sala da pranzo e soggiorno in stile country

Stile country: per un tipico arredamento rustico

arredamento classico soggiorno

Il fascino inconfondibile di una casa in stile classico

Camera da letto etnica

Arredamento etnico: una casa a colori

Auto d'epoca blu e case colorate in stile cubano

Stile cubano: colore e vitalità

design danese camera

Design danese: 7 brand da conoscere

Salotto con divano grigio e accessori bianchi in stile scandinavo

Come arredare casa in stile scandinavo e vivere nel comfort

Specchio in stile barocco

Come arredare in stile barocco (senza essere kitsch)

stile anni 70

Stile anni '70: una casa fuori dagli schemi

edificio in stile bauhaus

Stile Bauhaus: bellezza funzionale

Soggiorno in stile Art Déco

Art déco: vivere nello stile degli anni '20

soggiorno moderno con tavolini geometrici, divano marrone e lampada da terra accesa

Stile industriale: il fascino di un loft a casa tua

studio Memphis Design

Memphis Design: le geometrie incontrano i colori

Salotto minimalista

Minimalismo: elimina il superfluo e arreda con semplicità

Una panoramica sugli stili di arredamento

Per semplificarti la vita abbiamo realizzato un piccolo vademecum con le caratteristiche principali di ogni mood di arredo: puoi decidere di seguirne uno in maniera precisa, oppure mixare oggetti di epoche diverse, creando combinazioni eclettiche e personali.

Partiamo dalle basi: le categorie in cui si dividono gli stili di arredamento.

1. Stili senza tempo

Alcuni stili hanno ormai hanno una tradizione consolidata, sono piuttosto conosciuti e hanno una grande schiera di appassionati. Questi sono quelli più famosi:

2. Aree geografiche

Hai fatto un viaggio e ti sei innamorato del Paese che hai visitato? Puoi provare a ricrearlo a casa tua scegliendo lo stile di quell’area geografica, come ad esempio:

3. Nuove tendenze

Ci sono poi stili di arredamento meno conosciuti, ma che stanno diventando molto popolari tra gli appassionati di interior desing più curiosi e attenti alle nuove tendenze. Arrivano soprattutto dall’Oriente e dai Paesi nordici, ma non solo, e sono:

I 10 stili di arredamento più popolari

Quali colori e materiali sono tipici dei diversi stili di arredamento? E quali accessori per la casa e oggetti decorativi possono completare la tua ispirazione preferita?

Le possibilità sono quasi infinite, e conoscerle tutte è davvero difficile, ma ti suggeriamo noi come creare il tuo stile secondo i 10 più di tendenza.

Boho chic

Boho è una contrazione di “bohémien”, parola che richiama subito un mood rilassato e allo stesso tempo eccentrico. La casa boho è così: senza troppe regole, amante del mix and match di materiali e consistenze (frange, etnico, cotone, lino, rattan) e colori, che partono da una base neutra e la accendono con tocchi brillanti, come rosso, viola o giallo.

Stile shabby

Lo stile shabby ti porta dritto nella campagna della Provenza, a godere del profumo dei campi di lavanda. I grandi protagonisti dello shabby sono i mobili decapati, cioè lavorati per sembrare anticati e rovinati, per un mood molto romantico e femminile. Delicatamente imperfetto, è uno stile luminoso, grazie alla prevalenza del bianco e colori pastello.

Stile scandinavo

Di grandissima moda negli ultimi anni, lo stile scandinavo è allo stesso tempo moderno, luminoso e accogliente. Spesso associato al concetto danese di “Hygge”, che indica una filosofia legata al benessere e alla semplicità, in cui è al centro la casa e il piacere delle piccole cose. La palette di colori è chiara e neutra, e va dal bianco al grigio ai colori pastello, con una prevalenza di legno e oggetti dal design minimale.

Stile contemporaneo

Spesso confuso con il design moderno, il look contemporaneo ha invece le sue regole, che lo rendono unico e molto apprezzato da chi ama le linee pulite e allo stesso tempo vuole seguire le ultime mode nell’arredo e nel design. Lo stile contemporaneo si poggia su tre pilastri: semplicità, comodità e cura dell’estetica. Materiali innovativi, nuove tecnologie, minimalismo e materiali pregiati non devono mai mancare in una casa contemporanea.

Etnico

Quali elementi e colori rendono una casa etnica? Questo stile cambia moltissimo a seconda del Paese del mondo da cui vuoi prendere ispirazione. Possiamo definire etnici gli stili africani e coloniali (caratterizzati da legno di mogano, tessuti animalier, mobili in teak), o tropicali, che ricreano in casa l’idea di una lussureggiante foresta. Anche gli stili che richiamo isole caraibiche e si ispirano alle atmosfere cubane possono essere definiti etnici. L’unico limite è la tua voglia di viaggiare!

Stile industriale

Mattoni a vista, pavimenti in cemento, decorazioni in metallo e il fascino delle vecchie fabbriche: ecco la vera essenza dello stile industriale. Questo stile nasce nella New York degli Anni Cinquanta e se vuoi ricreare la stessa atmosfera in casa tua devi dimenticare i colori tenui, e usare il blu, il nero, il marrone, e materiali come il metallo, la pelle, il legno. Ti sembrerà subito di essere in un loft di Manhattan!

Arredamento classico

Lo stile classico è, ça va sans dire, elegante e senza tempo. Classico non significa vecchio, anzi, è fatto di elementi scelti con cura, artigianali, importanti, che siano armonia tra loro senza creare troppi contrasti. Bianco, oro, lampadari di cristallo, arredi dalla bellezza autentica: questo stile va a braccetto con il lusso.

Se hai un animo classico dovrai evitare le linee pulite degli stili contemporanei a favore di decorazioni complesse, boiserie, carte da parati e un tocco d’arte antica.

Minimalismo

Strutture chiare, forme grafiche, colori tenui e decorazioni semplici creano l’atmosfera tranquilla e ordinata tipica dello stile minimale. In una casa minimal dovrai rimuovere tutto il superfluo, le linee e i colori dovranno essere sobri e puliti (con il bianco e nero alla base), ma non pensare che sia uno stile noioso, anzi. È un mood che aiuta anche a ritrovare ordine e tranquillità mentale, come prendere una boccata d’aria fresca.

Vintage

Il vintage, come l’etnico, significa tutto e il contrario di tutto. Prendi un’epoca e falla tua, e la tua casa si trasformerà in un romantico bon-bon Anni Cinquanta, o un hippy-chic Anni Sessanta o, ancora, un coloratissimo e rivoluzionario loft Anni Settanta. Il bello dello stile vintage è che può essere mixato senza perdere di gusto e prendere diverse forme grazie ad arredi rubati ad altri stili: vintage shabby, vintage industriale, ma anche vintage classico. La cosa importante è scegliere un’epoca che rispecchia le tue preferenze e il gioco è fatto.

Stile barocco

Il barocco è lo stile opulento ed eccessivo per eccellenza. Per arredare con questo stile dovrai camminare lungo il confine sottile con il kitch, cercando di osare senza strafare, e scegliere solo alcuni elementi tipici del barocco, come un mobile dai dettagli dorati, un grande specchio con la cornice lavorata, tende e tessili di seta e dai colori sgargianti, ma anche un lampadario in metallo lucido o di cristallo. L’importante è stupire!

Dopo questa carrellata dei dieci stili più apprezzati per l’arredamento, qui trovi i le linee guida riassuntive per ognuno, che ti aiutano ad abbinare correttamente colori e materiali e a scegliere gli accessori.

Stile Temi Materiali Colori Accessori
Boho Elementi esotici, stravaganti, di design, mixati a un’idea di morbidezza e accoglienza Mix&match di materiali, come legno, cotone, rattan e lino Base neutra e luminosa con accenti di colori brillanti Macramé, acchiappasogni, frange, piante, lanterne, candele
Shabby Vita in campagna, romanticismo, idea di usato e imperfetto Materiali di riciclo, velluti, legno Bianco e tinte pastello, come rosa o lilla, e stampe floreali Mobili recuperati da mercatini dell’usato, stile decapato e invecchiato
Scandinavo Design semplice, pulito e accogliente, come da filosofia Hygge Legno naturale e laccato Colori tenui e sfumature pastello Motivi grafici, candele, tappeti in pelliccia, morbidi cuscini e coperte
Contemporaneo Semplicità, comodità e cura dell’estetica Materiali tecnologicamente innovativi, ma anche materiali pregiati Colori neutri, decorazioni ridotte al minimo Domotica, oggetti per rendere la casa una smart home
Etnico Sensazione di essere sempre in viaggio in luoghi esotici legno di teak, legno di mogano, rattan, lino Colori del tramonto, ma anche toni del verde per ricreare l’idea di una foresta Souvenir, maschere africane, lampade, stampe batik e foglie di banano
Industrial Elementi in calcestruzzo e pareti a nudo, aspetto “usato” e dettagli in acciaio Legno dall’aspetto invecchiato, pelle, vetro, metallo e cemento Colori basici con molto bianco, blu, grigio e nero Look “usato” e dettagli in metallo per un elegante stile newyorchese
Classico Linee tradizionali e preziose Velluto, vetro, raso e marmo Colori neutri come beige, crema, grigio e bianco Lampadari, specchi, candele, cornici e vasi
Minimal Linee pulite e design minimalista Vetro, acciaio e cemento Look monocromatico in bianco, grigio e nero Accenti argento, accessori minimali: less is more
Vintage Stile nostalgico, legato a un’epoca (come gli Anni Settanta) Legno vintage, smalto, velluto e pelle Colori forti come il verde, il giallo e l’arancione Oggetti da mercatino delle pulci, decorazioni colorate e carta da parati geometrica
Barocco Mood eccentrico, opulento, esagerato Carta da parati, legno, velluto, broccato e jacquard Colori squillanti su una base neutra, e tocchi d’oro Specchi, dettagli dorati, lampadari importanti, busti

Come scegliere lo stile giusto per la tua casa

Noi di Westwing pensiamo che le case davvero belle siano quelle che esprimono la personalità di chi ci abita, che rappresentano la sua storia attraverso gli oggetti, le decorazioni, i mobili. Una casa da rivista può essere bella al primo impatto, ma risulterà fredda e impersonale per chi ci abita. Per questo le linee guida degli stili sono, appunto, solo una base su cui puoi costruire il tuo spazio personale.

Per iniziare a comporre la tua casa ideale, metti insieme tutte le immagini che ti colpiscono: le ispirazioni d’arredo che ti proponiamo noi, un dettaglio visto a casa di un amico, le bacheche sui social network. Fai un giro per negozi di arredamento, mercatini vintage e fiere: vedere dal vivo uno stile di arredo è la cosa migliore per capire se è adatto a te!

Una volta messi insieme tutti questi elementi, è il momento di mettere in pratica quello che hai imparato. Compra i barattoli di vernice dei colori giusti per dipingere e abbinali ai mobili che più ti piacciono.
Per iniziare, puoi decidere di dedicare a uno stile preciso solo un ambiente, oppure usare un fil rouge per arredare tutta la casa con coerenza o, ancora, arredare in stili diversi per stanze diverse.

L’unico limite è la tua fantasia e il tuo gusto personale. Ma se vuoi altri consigli dai nostri esperti, sfoglia la nostra sezione dedicata agli stili.