bagno beige

Colore molto amato nella palette dei neutri, il beige ha tantissimi vantaggi. È semplice da abbinare sia a stili moderni che classici, crea contrasti piacevoli con tantissimi altri colori, e può essere sfruttato per rinnovare la stanza da bagno con più delicatezza del solito bianco. Ti ispira l’idea di arredare il bagno con il colore beige? Non ti resta che continuare a leggere la nostra guida.

Pavimenti e rivestimenti: quali scegliere?

Il beige è un colore della palette dei neutri, e, come tale, può essere abbinato con facilità. È una tonalità luminosa e tenue, che ti aiuta a creare effetti diversi a seconda delle combinazioni e dello stile di arredo che scegli.
Il beige inganna lo sguardo, e ti fa percepire lo spazio più grande, perciò puoi usarlo con successo in un bagno che necessita di luce (è perfetto per un bagno cieco). Per questo, uno degli usi migliori del beige in questa stanza è quello per i rivestimenti, per la pittura murale e le piastrelle, che ti permette di ottenere un effetto molto luminoso. Puoi scegliere rivestimenti che donino movimento all’ambiente per evitare che il beige (soprattutto in total look) risulti un po’ smorto. Qualche idea? L’effetto pietra, un gres effetto “tessuto” o effetto resina (per ambienti molto moderni) o piastrelle optical in due colori, ad esempio nero e beige.

L’alternativa al beige sulle pareti è il pavimento beige: piastrellato, in gres o anche in parquet chiaro (che sia massello, non flottante e trattato con verniciatura ad acqua per resistere in bagno), che riflette bene la luce e permette di giocare con mobili e accessori in colori più scuri, permettendoti di ottenere un effetto arioso e alleggerire l’atmosfera.

Mobili e decorazioni tono su tono

Per scegliere come arredare il tuo bagno beige, la prima componente da scegliere sono i sanitari, sia che tu stia progettando un bagno da zero che tu stia rinnovando un bagno già esistente. Lo stile dell’intera stanza ruoterà intorno a questi elementi: sanitari sospesi per un bagno moderno o a terra per uno stile vintage. Non molto utilizzati ma di gran classe sono proprio i sanitari color beige, molto più originali dei classici bianchi e, soprattutto, spiccheranno sia a contrasto con una parete scura, per uno spazio molto moderno, che chiara e tenue, per donare uno stile romantico e classico.

Se, invece, preferisci i sanitari di colore bianco, puoi giocare con il beige su mobili e complementi: ad esempio, per il top del lavabo, oppure i tessili. Puoi anche combinare diverse gradazioni di beige in tende, tappetini, asciugamani, da accostare al grigio, al tortora e all’amatissimo greige, creando un ambiente luminoso e leggero senza appiattirlo. I mobili potranno essere bianchi e lucidi, con rifiniture in acciaio o laccate, in un ambiente moderno o contemporaneo. Dettagli in metallo e mobili di recupero renderanno il tuo bagno in perfetto stile industriale.
 Giocando con varie essenze legno e tessuti naturali darai invece uno stile naturale, country o shabby. 

5 abbinamenti da provare

La bellezza del beige è che, oltre a essere adatto a tanti stili diversi, è anche facilmente abbinabile a diversi colori. Ti abbiamo già suggerito di usarlo in palette con altri neutri, ma ecco altri cinque abbinamenti da provare nel tuo bagno beige.

Blu

Il blu e tutte le sue sfumature sono adattissimi per arredare e decorare il bagno, perché richiamano l’acqua, la pulizia e la leggerezza. Il contrasto con il beige è piacevole e delicato, sia con toni di blu più scuro che, per una sensazione più tenue, con l’azzurro. In questo caso puoi scegliere sanitari bianchi e giocare con il beige e il blu per pareti e piastrelle, oppure, con un pavimento blu scuro alleggerito dalle pareti beige.

Verde acqua

Un’altra tinta delicata che richiama il mare è il verde acqua, un colore pastello che si abbina molto bene al beige, da utilizzare soprattutto se hai un bagno piccolo, con poca luce naturale, o addirittura cieco. Otterrai un effetto marino e luminoso, senza essere banale, adatto a uno stile shabby o provenzale. Puoi usare il beige e il verde acqua sulle pareti, ma anche nei mobili: il top del lavabo, un mobile o addirittura i sanitari verde acqua.

Marrone

Con una tonalità di beige che si avvicina al tortora, un contrasto naturale molto riuscito è quello con il marrone. Usa il beige per le pareti e poi accosta mobili in marrone chiaro o scuro, movimentati da tocchi in nuance color corda o panna. Per un effetto ancora più naturale scegli tessuti come la canapa o il lino per tendaggi e tessili, mentre il tuo materiale d’elezione sarà il legno in tutte le sue essenze, anche in forma di parquet.

Rosa pastello

Una scelta particolarmente piacevole è quella di abbinare il beige a una sfumatura di rosa molto chiara e luminosa, il rosa pastello. Questo abbinamento è adatto ad atmosfere romantiche e rilassate, senza correre il rischio di diventare stucchevole. Inoltre, crea un ambiente pulito e può aiutarti a illuminare anche una stanza da bagno molto piccola.

Nero

Abbinato al nero, uno dei colori neutri per eccellenza, riesce a scaldare anche l’ambiente più minimal e moderno. In questo caso puoi decidere di usare diverse sfumature di beige per pavimenti e pareti e sfruttare il nero solo come dettaglio a contrasto: un mobiletto in ferro battuto, le fughe delle piastrelle nella doccia, il top del lavabo.

Il beige non fa per te e stai ancora decidendo come arreda il bagno? Abbiamo realizzato per te un’intera sezione dedicata a questa stanza di casa, spesso bistrattata: leggi i nostri consigli per l’arredamento del bagno.