Parete ingresso

Qual è la prima cosa che guardi quando entri in casa tua o di qualcun’altro? Molto probabilmente, la risposta è la parete d’ingresso. Ecco perché abbiamo deciso di preparare una guida per aiutarti a capire come farla risaltare al meglio, con colori e decorazioni che sappiano rappresentarti. Nelle prossime righe puoi trovare utili consigli pratici e 10 idee creative per una parete d’ingresso funzionale e bellissima!

10 consigli per arredare la parete d’ingresso

La parete d’ingresso è un concentrato di potenzialità. La potresti immaginare come una tela bianca dalla quale potrai partire per “disegnare” il design della tua casa. Su di essa puoi collocare un appendiabiti, una parete attrezzata e qualunque altro oggetto utile per migliorare il tuo comfort abitativo. Ma oltre a ciò è anche un luogo dove puoi esprimere la tua creatività appendendo quadri o scritte dal sapore vintage. Insomma, la parete d’ingresso è la prima pagina di quel libro chiamato “casa”.

1. Appendiabiti di design

Un elemento che certamente non può mancare è un appendiabiti a muro. È la soluzione ideale per un ingresso piccolo, ma anche per rendere bella e funzionale la parete dell’ingresso. Inoltre, esistono tantissime versioni adatte ad ogni stile, come ad esempio gli appendiabiti di design dalle curve minimal che si sposano perfettamente con un arredo moderno.

2. Galleria d’arte privata

La parete d’ingresso può essere trasformata in una piccola galleria d’arte. In che modo? Scegliendo quadri e cornici in linea con i nostri gusti e soprattutto con il design della casa. Per ricreare l’effetto museo potresti collocare sopra ogni opera un faretto che faccia risaltare attraverso la luce il disegno e contemporaneamente illumini l’ambiente offrendo un’atmosfera calda e accogliente.

3. Specchio, servo delle mie brame…

Uno dei grandi vantaggi di uno specchio nell’ingresso è ampliare la percezione spaziale facendo sembrare l’ambiente visivamente più grande. Potrai optare per una classica versione tonda oppure per una versione ad altezza uomo, in modo da sistemare il tuo outfit prima di uscire senza il rischio di perdersi qualche dettaglio. Inoltre non dimentichiamoci le potenzialità di uno specchio su una parete d’ingresso: crea un punto focale che spezza la monotonia di un’ambiente caratterizzato da un unico colore e vivacizza l’ambiente donandogli un carattere unico ed originale.

4. Consolle multiuso

Un altro oggetto che impreziosirà la parate d’ingresso sarà la consolle: occupa pochissimo spazio ed è un eccellente svuota tasche o piano d’appoggio per la borsa. Inoltre i modelli allungabili sono una soluzione ideale se oltre all’ingresso avrai anche l’appartamento piccolo: una volta allungata la console si trasformerà in un tavolo pronto ad accogliere fino a 8-10 commensali.

5. Scritte neon

Una parete può essere impreziosita con dei quadri, ma non solo. Una valida alternativa è quella di sfruttare le decorazioni al neon con scritte. Sono come delle piccole insegne che risalteranno soprattutto sulle pareti scure: non passeranno certamente inosservate e doneranno al tuo ingresso un tocco di modernità. Non ti piace l’idea delle scritte? Esistono anche in altre varianti, come cuori, fenicotteri o cactus, per un tocco tropicale.

6. Tante foto ricordo

L’ingresso di casa esprime un po’ la nostra personalità. E allora perché non far sì che parli di noi attraverso una galleria di foto ricordo? Puoi creare un collage sulla parete per ripercorrere i migliori momenti della tua vita. Non sottovalutare le cornici: ricordati di sceglierle in sintonia con lo stile di arredo della tua abitazione.

7. Libri, libri e ancora libri!

Parete d’ingresso fa rima anche con cultura. È il posto ideale per collocare la propria libreria personale. Tra uno scaffale e l’altro metti in risalto le tue edizioni più pregiate per scatenare la curiosità degli ospiti, oppure opta per libri di fotografia nati apposta per essere decorativi. Se vuoi puoi anche impreziosire le mensole con alcuni oggetti d’arredo, come ad esempio souvenir dei tuoi viaggi, pezzi vintage e quant’altro.

8. Un orologio (o più di uno)

Un orologio di design sulla parete d’ingresso aiuta a riempire lo spazio e a raccontare il look della propria casa. Sceglilo nello stile che hai deciso di mantenere in ogni stanza, e darà quel tocco in più che cercavi. Puoi anche dare sfogo alla tua creatività realizzando un angolo “fuso orario” con più orologi regolati sui fusi delle principali metropoli mondiali: ti sarà utile soprattutto se hai amici o famigliari all’estero!

9. Insegne vintage

Uno dei concept di arredo più diffusi è lo shabby chic, che si sposa perfettamente con termini come riciclo creativo e vintage. Partendo da questo presupposto, una vecchia insegna riverniciata e lucidata diventa l’idea perfetta per una parete divisoria dell’ingresso: gli ospiti avranno la sensazione di entrare in un luogo dal fascino senza tempo.

10. Via libera alle applique

Una buona illuminazione è fondamentale in un ingresso, in quanto è una zona della casa in cui filtra poca luce naturale. Uno dei modi migliori per garantire un’illuminazione omogenea è dotare la parete d’ingresso di tante applique. Se posizionate sopra un quadro potranno generare anche quell’effetto galleria di cui accennavamo qualche riga più in su.

Di che colore dipingere la parete d’ingresso

Se il tuo ingresso non è particolarmente illuminato, ti consigliamo di puntare su tonalità tenui, in grado di alleggerire l’atmosfera e rendere lo spazio più luminoso. Via libera alle tonalità pastello, da abbinare a complementi d’arredo sempre dai toni chiari, magari con qualche accenno di colore vivo nei quadri alle pareti.

Preferisci un look total white? Il bianco è capace di far risaltare la luce, anche se poca, ed è quindi un’ottima scelta. Cerca però di smorzarlo leggermente con qualche elemento di diverso colore, per creare profondità e dare un tocco originale. Scalda poi l’ambiente con luci tendenti al giallo, capaci di rendere l’ingresso ancora più accogliente.

Se hai a disposizione uno spazio più grande, magari perché il tuo ingresso dà direttamente su un open space, puoi utilizzare un colore più intenso per delimitare lo spazio d’ingresso. Dipingendo le pareti di grigio fumo darai un tocco moderno ed elegante all’ambiente!

Ora che sai come sistemare la parete d’ingresso, perché non pensi a come arredarlo e decorarlo? Leggi la nostra “Guida pratica per arredare l’ingresso” e lasciati ispirare dai nostri consigli.

banner arredamento