Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Vasi da appendere

Avere del verde in casa è indubbiamente un toccasana. Le piante attraverso i propri colori conferiscono vivacità all’ambiente e ci aiutano anche a migliorare la qualità dell’aria all’interno delle mura domestiche. Ma cosa fare quando lo spazio a disposizione è veramente risicato? Una delle migliori soluzioni sono i vasi da appendere. Le piante da appendere non sono utilissime solo per gli interni, ma possono assumere anche un’importante funzione decorativa per gli ambienti esterni. Scopri le diverse tipologie di vasi da parete e tante idee creative per realizzarli.

Vasi da appendere per interni

I portavasi da appendere doneranno un nuovo look alla tua casa. Potranno trovare una collocazione praticamente in qualunque stanza dell’abitazione: cucina, studio, camera da letto e ovviamente anche il balcone.

I vasi da appendere si caratterizzano per una struttura fatta di corde o catene, che permettono di fissare attraverso un gancio le piante direttamente alla parete o al soffitto. Le versioni disponibili tra cui potrai scegliere sono svariate.

Tra queste una di quelle più innovative è rappresentata dalle tasche porta piante. Si tratta di pannelli in feltro creati appositamente con delle tasche per ospitare vegetali di vario tipo: un’idea originale per portare un tocco di verde in casa facendo attenzione all’aspetto estetico.

Altra opportunità è rappresentata invece dai vasi da appendere sospesi.  La struttura può contenere uno o più vasi disposti verticalmente, i quali, come già ricordato, saranno fissati al soffitto con un gancio. Una delle principali collocazioni interne è rappresentata anche dalla cucina. Qui, i vasi da parete potrebbero trasformarsi nella casa di preziose erbe aromatiche utili per insaporire i tuoi piatti.

Tuttavia i portavasi da appendere non stonano neanche all’interno di un salone dove potrebbero diventare il pretesto per creare un giardino verticale. Tra le tanti varianti presenti quella più curiosa è sicuramente quella dei vasi da appendere a testa in giù. Sicuramente ti starai chiedendo come possa non crollare sul pavimento il terriccio. Come nei migliori giochi di magia, anche in questo caso c’è un piccolo trucchetto che non si nota. Infatti, una retina tiene ferma la pianta e anche la terra. Le radici si manterranno invece umide per diverse settimane grazie ad una piccola riserva d’acqua presente nel contenitore. Trascorso questo periodo, sarà sufficiente sganciare la pianta, capovolgerla e fare nuovamente il pieno d’acqua!

Vasi da appendere per esterni

I vasi da appendere per esterni  dal punto di vista strutturale presentano pressoché le stesse caratteristiche di quelli per interni. I più comuni all’aria aperta però sono quelli composti dalle fioriere. I loro contenitori piuttosto ampi diventano il luogo ideale per piantare fiori di diverso tipo e “tinteggiare” così il giardino.

All’esterno le piante da appendere rivestono indubbiamente una funzione decorativa: prova ad immaginare quanto possano essere affascinanti i vasi calanti dall’alto all’interno di una serra in stile inglese.

Nonostante ciò possono essere anche un modo per unire l’utile al dilettevole. I vasi da appendere, magari contenenti piante rampicanti come l’edera e il glicine, possono espletare anche una funzione coprente: sono l’ideale per mascherare una facciata non più in ottimo stato. Possono diventare anche la soluzione perfetta per chi non vuole rinunciare al verde, ma possiede solamente un giardino piccolo. Oltre però alla funzione di abbellimento, i vasi da parete possono trasformarsi nel pretesto per creare un bell’orto verticale. Sono tantissimi gli ortaggi che possono crescere tranquillamente in vaso!

Vasi da appendere: 3 idee fai-da-te

È arrivato il momento di dare sfogo alla creatività. Infatti i vasi da appendere possono essere realizzati comodamente anche da casa. Vediamo alcune delle idee migliori!

  1. Con vecchie bottiglie di plastica

    Uno dei grandi classici del riciclo creativo è il riutilizzo delle vecchie bottiglie di plastica. Quelle “panciute” delle bibite gasate si prestano perfettamente alla trasformazione in vasi da parete. Basterà semplicemente tagliare la bottiglia utilizzando la parte più ampia (solitamente quella dal lato del tappo). Dopodiché decorerai l’esterno del colore più in sintonia con il tuo gusto, e realizzerai alcuni buchini per far passare dello spago che servirà a sorreggere la struttura. Infine fisserai tutto su un gancio appeso al soffitto.

  2. Con centrini della nonna

    Quanti di noi hanno nascosto in qualche anfratto oscuro dei propri mobili i vecchi centrini della nonna? Forse non saranno il massimo come centro tavola, ma potrebbero essere invece perfetti per dei vasi da appendere. Come realizzarli? Prendi un vecchio vaso in vetro ed intorno ad esso con il tessuto macramé del centrino crea la struttura che lo supporterà. Sfrutta le maglie del centrino per fissare le corde utili ad appendere il tutto. Ricordati sempre che la struttura realizzata è in tessuto, quindi non esagerare con i pesi!

  3. Con plafoniere di vecchi lampadari

    Un’altra curiosa soluzione proviene dai vecchi lampadari, o per meglio dire dalle plafoniere che li compongono. Sarà sufficiente prendere una di queste e applicare dei fori lungo il bordo nel quale far passare delle corde in juta per riprodurre uno stile rustico, o magari delle catene per uno stile più industrial. Per effettuare i fori utilizza un trapano con una punta specifica per il vetro.

Piante per vasi da appendere

Tra le piante più comuni per i vasi da appendere occupano un posto privilegiato sicuramente quelle a cascata, le quali calandosi dall’alto offrono un notevole impatto scenico. Potrai sbizzarrirti tra le tantissime varietà presenti: dai sempreverdi Cissus e Columnea ai colorati falangi e Sedum Morganianum.

Abbiamo visto come i vasi da appendere possono diventare un piccolo e funzionale orto aromatico nella nostra cucina: rosmarino, lavanda, salvia e basilico sono pronte ad inebriare l’atmosfera intorno ai fornelli.

Nelle fioriere esterne invece i gerani incontrano il proprio habitat naturale. Sono piante molto resistenti che possono anche essere coltivate senza difficoltà dal giardiniere più inesperto. Se volessimo invece puntare sul fascino dei colori, allora dovremo prendere obbligatoriamente in considerazione le begonie: con le loro sfumature rosse, rosa, gialle e bianche trasmetteranno all’ambiente circostante una buona dose di vivacità!

banner decorazioni