Cane in appartamento

Ami i cani e stai pensando di prenderne uno, ma la tua casa è piccola e non sei convinto? Non ti preoccupare! Tantissime persone riescono a gestire benissimo cani e gatti in appartamento, senza nessun problema. In questa guida ti aiuteremo a capire quale cane scegliere, come organizzare gli spazi e altri consigli utili per tenere un cane in appartamento. Iniziamo!

Cane in appartamento: cosa tenere in considerazione

Ancora prima di parlare di come gestire un cane in appartamento, bisogna fare alcune valutazioni preliminari e necessarie. Vediamo insieme le 3 cose da prendere in considerazione prima di prendere un cane.

1. Assicurati che sia consentito tenere il cane in appartamento

La prima cosa che devi fare quando scegli di prendere un cane in casa con te, è assicurarti che il regolamento del contratto consenta di tenere animali domestici. Quasi tutti i contratti di affitto hanno clausole che permettono o negano di poter avere in casa un animale domestico. È di fondamentale importanza che il proprietario di casa sia d’accordo, onde evitare di incorrere in multe o peggio ancora, perdere l’appartamento. Anche se può sembrare un consiglio banale, non bisogna mai sottovalutare questa situazione: ad esempio, se hai firmato un contratto di affitto anni prima, potresti anche non ricordarti della clausola. Nel dubbio, meglio chiedere sempre al proprietario. Se hai una casa di proprietà, invece, semaforo verde! Ma tieni in considerazione i prossimi punti.

2. Scegli il giusto tipo di cane

Ti piacciono i cani di grossa taglia, ma vivi in un monolocale? Allora è il caso di ridimensionarsi, in tutti i sensi. Quando decidi di prendere un cane, devi sempre tenere in considerazione lo spazio che hai a disposizione. Se hai una casa grande con il giardino, e soprattutto hai tempo da dedicare a passeggiate ripetute e momenti di gioco all’aperto, puoi prendere praticamente qualsiasi tipo di cane. Ma se, al contrario, vivi in un piccolo appartamento e lavori tutto il giorno… è meglio optare per un cane più piccolo, che ha bisogno sì di giocare e stare all’aria aperta, ma non ha le stesse esigenze di un cane molto grande.

3. Presta attenzione allo spazio a disposizione

Questo ultimo punto si lega al precedente, ma vale per i cani di qualsiasi taglia. Non importa se lavori da casa o sei fuori tutto il giorno: in entrambi i casi, il tuo amico a quattro zampe deve avere un suo spazio, possibilmente in un’area tranquilla della casa. È lì che andrà per riposarsi o quando avrà voglia di stare da solo, pur controllando che tu sia nei paraggi.

I primi tempi con un cane in appartamento

Ora che hai preso la decisione di avere un cane, non ti resta che scoprire qualche suggerimenti per i primi tempi nella nuova casa. Ecco 4 consigli da seguire nel primo periodo di convivenza!

  1. Dormi vicino al tuo nuovo amico a 4 zampe

    Soprattutto nei primi giorni e notti senza sua madre, il cucciolo soffrirà di nostalgia e quindi avrà tanto bisogno di distrarsi. Quale miglior modo se non attraverso il gioco e l’attività? Questa è di sicuro la migliore soluzione durante il giorno, ma durante la notte devi stargli vicino nel vero senso della parola. Quindi prepara il suo posto per dormire accanto al tuo letto in modo da riuscire a prenderti cura di lui durante la notte, in caso si sentisse solo.

  2. Costruisci un recinto per cuccioli

    Sia in giardino che in appartamento, quando il cane è ancora un cucciolo è importante, recintare la zona dove dorme mangia e gioca, in modo da tenerlo sempre al sicuro ed evitare che si faccia male o rompa oggetti in casa. Un piccolo recinto gli darà modo di abituarsi a vivere in un altro ambiente ed esplorarlo solo sotto la tua supervisione.

  3. Dai il benvenuto al tuo cane nell’appartamento

    Che si tratti di un cucciolo o di un cane adulto, è importantissimo aiutarloo ad ambientarsi in un nuovo spazio a lui sconosciuto. Di solito non occorre molto tempo, i cani prendono facilmente confidenza con l’ambiente circostante, ma è fondamentale subito insegnarli le regole principali per la convivenza. Dove fare i suoi bisogni, dove mangiare, dove può stare e i posti in cui è vietato avere libero accesso, ad esempio il divano o il letto ecc… Ricorda che un cane che entra in un nuovo appartamento ha sempre bisogno della guida del suo padrone.

  4. La routine è molto importante

    Per educare il tuo nuovo cane è importante stabilire una determinata routine, soprattutto se dovrà rimanere solo in alcune ore del giorno perché sei a lavoro o fuori casa. I cani imparano velocemente, e se capiscono che il padrone non è in casa a determinate ore riescono a vivere senza fare danni e rispettando l’appartamento. I primi tempi non sarà facile, ma con un po’ di pazienza e perseveranza, i risultati sono assicurati.

Cerchi altri suggerimenti per i tuoi amici pelosi, ma anche per passare il tuo tempo libero in modo diverso dal solito? Nella nostra sezione “Giardino e tempo libero” trovi tantissimi consigli e suggerimenti utili!

Suggerimenti: