Riordinare casa

Dopo il successo del bestseller “Il magico potere del riordino”, il manuale che ha fatto scoprire l’ormai celebre metodo Marie Kondo, non ci sono più scuse. Tenere in ordine la casa è possibile, basta affidarsi ai consigli della celebre guru giapponese. Grazie agli insegnamenti della nonna, la prima ad averle trasmesso l’importanza di possedere solo poche cose speciali, oggi Marie Kondo è diventata un punto di riferimento in tutto il mondo. Scopri come riordinare casa secondo le sue regole e inizia subito la tua piccola e grande rivoluzione domestica!

Riordinare la casa per riordinare la vita

Il metodo Marie Kondo, conosciuto anche come KonMari Method, si basa su un semplice concetto di base. Non si tratta solo di svuotare l’armadio, eliminare il superfluo o pulire ogni stanza da cima a fondo, ma di vivere in un luogo capace di suscitare gioia. Se ci pensi, un’abitazione disordinata è in un certo senso l’espressione di una confusione interiore.

Quando immagini la casa dei tuoi sogni, allo stesso tempo stai anche pensando al tipo di vita che vorresti avere. Prendi un taccuino e inizia a descrivere la cucina, il living, il bagno e la camera da letto che vorresti. Puoi anche aiutarti con foto prese dal web o dalle riviste o con un disegno. Queste idee, tradotte in parole o immagini, sono l’espressione diretta del tipo di quotidianità a cui aspiri.

Ecco perché riordinare casa significa anche cambiare la vita di tutti i giorni: un salotto ben organizzato, per esempio, è il posto perfetto dove passare momenti speciali con la tua famiglia o gli amici. Lo stesso vale per il guardaroba: il caos di vestiti e scarpe ti fa perdere tempo prezioso e buonumore. Prova a calcolare quanti minuti potresti risparmiare ogni mattina, se solo fosse più facile trovare ogni cosa!

L’importanza di eliminare il superfluo

Il caposaldo del metodo Marie Kondo è sicuramente il decluttering. Con questo termine inglese si indica l’azione di rimuovere ogni cosa inutile presente in casa. Non si tratta di minimalismo, come Marie ha più volte specificato: non devi vivere in un ambiente asettico e vuoto, ma semplicemente circondarti solo di oggetti a cui tieni veramente.

Il decluttering si svolge secondo un ordine preciso e attraverso diverse categorie:

  • Abiti
  • Libri
  • Carte, fogli, documenti
  • Komono (oggetti vari)
  • Ricordi che hanno valore sentimentale

Tornando al concetto di vivere in un luogo che ti dia gioia, tutto dipende da quello che rappresenta per te una vera passione. Possono essere i libri, una collezione di tazze da tutto il mondo, le foto di famiglia oppure oggetti particolari che ti ricordano l’infanzia. Quello che invece non ti trasmette più nulla, può essere donato: già, perché il punto non è nemmeno buttare, ma dare una nuova vita agli oggetti che non ti trasmettono più nulla.

Il nostro consiglio: quando riordini casa, non buttare tutto nella spazzatura! Quello che per te è superfluo può essere un tesoro per qualcun altro: i vestiti usati possono essere donati a chi ne ha bisogno, attraverso le comunità che si occupano di progetti non a scopo di lucro.

Metodo Marie Kondo: 10 regole di base

Ora che hai scoperto la filosofia su cui si fonda il metodo Marie Kondo, puoi iniziare a riordinare casa. Ecco i dieci consigli per affrontare al meglio questo momento di riorganizzazione dei tuoi spazi e della tua vita.

  1. Prima di cominciare, scatta delle foto: il modo migliore per accorgersi del cambiamento consiste nel documentare ogni fase del riordino.
  2. Non farti aiutare da nessuno: solo tu puoi decidere cosa può davvero restare, tra tutte le tue cose. Però puoi insegnarlo ai tuoi figli o alla persona con cui vivi.
  3. Non rimandare: se decidi di mettere in pratica il metodo Marie Kondo, non procrastinare. Meglio fare tutto e subito!
  4. Fai spazio: spostare gli oggetti da un luogo all’altro non è mai la soluzione. Come già anticipato, fare decluttering significa tenere solo le cose che ti danno gioia e a cui tieni veramente.
  5. Parti dalle cose più semplici: iniziare con gli abiti è il modo migliore per fare un po’ di pratica. Togli tutto dall’armadio e fai una pila, per renderti conto di quanti capi possiedi.
  6. Esamina ogni oggetto: il trucco per capire cosa ti dia veramente gioia, secondo la filosofia di Marie Kondo consiste nel confrontare tre oggetti alla volta e tenere solo ciò che ti rende felice.
  7. Ricordati di dire grazie: prima di rinunciare a un oggetto, prenditi qualche istante per ricordare quali momenti della tua vita abbia accompagnato oppure la persona che te l’ha regalato.
  8. Piega nel modo migliore: per riporre nel guardaroba gli abiti che hai deciso di tenere, piega tutto rigorosamente, come se stessi realizzando degli origami. Le t-shirt e le felpe, per esempio, devono diventare dei piccoli rettangolini da inserire nei cassetti in verticale, per sfruttare al massimo lo spazio.
  9. Usa il metodo matrioska: per organizzare bene le tue cose, mettine una dentro l’altra. Vale per le borse, ma anche per le pentole e i contenitori in cucina.
  10. Lascia i ricordi alla fine: foto, regali e oggetti dal valore sentimentale devono essere lasciati alla fine, perché richiederanno uno sforzo in più da parte tua. E ricorda: non buttare, ma dona una nuova vita a quello che ti lasci alle spalle.

Metti in pratica il metodo Marie Kondo scegliendo solo prodotti e oggetti di qualità per la tua casa e il tempo libero. Hai bisogno di aiuto? Dai un’occhiata alla sezione dedicata a Ordine e Pulizia, troverai preziosi consigli che ti semplificheranno la vita!

Ora non ti resta che registrarti gratuitamente su Westwing per ricevere aggiornamenti e tante offerte esclusive!