Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Set da tavola con stoviglie in terracotta

Tutti la conoscono, in tanti la amano come materiale per decorare la casa: la terracotta è l’alternativa ideale per chi sceglie decorazioni versatili, facilmente abbinabili e che si adattano a tantissimi stili. Anche se non sembrerebbe, la terracotta è un tipo di ceramica: è un mix di argille che vegono cotte e successivamente lasciate con la sua colorazione naturale, il tipico color terracotta, oppure colorata. È molto utilizzata per creare vasi, stoviglie e piccoli elementi decorativi. Come potrebbe abbinarsi all’interno della tua casa? Scoprilo con i nostri consigli!

Terracotta come materiale versatile

La terracotta è stata introdotta per la prima volta in Inghilterra nel XVIII secolo. Era particolarmente popolare perché era un’alternativa economica alla porcellana. Oggi invece è molto amata dato il il suo aspetto naturale e la sua versatilità. È un materiale abbastanza delicato, infatti spesso viene smaltato per renderlo impermeabile e più resistente agli urti. I prodotti in terracotta smaltata sono ideali per l’uso quotidiano, poiché sono stabili, impermeabili, resistenti e facili da pulire.

Molti brand negli ultimi anni hanno sviluppato delle linee con piatti e bicchieri in terracotta, che hanno trovato spazio in case rustiche e country per dare una certa coninuità di stile, ma anche in ambienti moderni e minimali data la loro versatilità e ricercatezza. Pensa che addirittura tantissimi chef stellati si affidano a questo materiale per il servizio di piatti dei loro ristoranti di classe! Come dargli torto: questo materiale è bellissimo sia al tatto che alla vista.

Differenza tra terracotta e ceramica

Quello che molti non sanno è che nella definizione, la differenza non esiste. Infatti, la terracotta è solo un tipo di ceramica. Il termine generale “ceramica” deriva dal greco kéramos, cioè “argilla”, e indica appunto tutti gli oggetti fatti con una base argillosa.

Nel gergo comune, però, i due termini assumono significati diversi e ognuno indica un materiale specifico. La differenza tra questi risiede sostanzialmente in due punt: la composizione e la temperatura di cottura.

  • La composizione
    La terracotta appartiene al gruppo di ceramiche porose, la ceramica invece è considerata un materiale compatto e più liscio. Inoltre, nella ceramica vengono spesso aggiunti altri materiali per renderla più pregiata, come il quarzo.
  • La temperatura di cottura
    Entrambi i materiali vengono cotti in forni speciali. La terracotta viene cotta in forno a circa 980-990°C, mentre la ceramica viene prima fatta essiccare in ambienti asciutti, e poi cotta a temperature più basse.

Accenti naturali per un’atmosfera rilassata

La terracotta è naturalmente di colore grigio o marrone, grazie alle componenti ferrose presenti nella sua argilla. Attraverso la smaltatura, tuttavia, è possibile dipingerla e decorarla di tantissimi colori e motivi.

Dato che la terracotta è un materiale poroso, spesso la sua colorazione risulta in un colore non uniforme ma naturalmente affascinante: questo design irregolare è perfetto per uno stile vintage o country. Le stoviglie in terracotta con motivi romantici come i fiori conferiscono alla tavola un grazioso stile rustico. È proprio con questo aspetto imperfetto e naturale che i prodotti in terracotta creano un’atmosfera rilassata e invitante.

Le stoviglie dai colori tenui come il beige o il verde delicato si abbinano perfettamente a stili d’arredo puristi che puntano sulla naturalezza.

Come abbinare vasi in terracotta

Un grande classico di tantissime case sono i vasi in terracotta, sia con il loro colore naturale sia smaltati e decorati.

Un uso molto frequente del vaso color terracotta è sicuramente dedicato alle piante: infatti costitusice un materiale molto adatto per essere riempito di terra e bagnato quando si annaffia la pianta. Un grande vaso può essere sicuramente il centro del tuo balcone o giardino, ma un vaso più piccolo invece può diventare un elemento decorativo bellissimo in un angolo del soggiorno, abbinato a una pianta che purifica l’aria di casa!

Un vaso in terracotta però è anche bellissimo da solo: se scegli un vaso smaltato chiaro, si potrebbe abbinare benissimo su una credenza in legno chiaro oppure come centrotavola del tavolo da pranzo. Un vaso colorato più scuro, invece, è ideale per camere da letto minimal dove non si vuole creare un’atmosfera troppo sovraccarica.