Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

poltrona e cuscini in velluto

Il velluto è un tessuto elegante e brillante che come pochi tessuti accarezza i sensi con una tale intensità e solletica la fantasia, raccontando storie di interni opulenti ed abiti regali. Con i suoi toni brillanti e la calda sericità, ha questa dote, apprezzata ormai da secoli da stilisti, artisti e amanti del bello in genere. Utilizzarlo come materiale all’interno della tua casa sarà la scelta giusta per ottenere quel tocco ricercato e sofisticato che solo un materiale trasversale come il velluto riesce a dare. Scopri come trasformarlo in un prezioso alleato adatto a qualsiasi stile, in grado di esaltare al meglio tutti gli ambienti.

Caratteristiche del velluto

Il velluto è un materiale prezioso, emblema di eleganza e ricchezza, e tantissime sono le sue varietà. La sua caratteristica principale è quella di presentare sul dritto un pelo rasato e molto fitto (si parla in questo caso di velluto unito, liscio o tagliato) oppure una serie di piccoli anelli di filo che sporgono dalla trama (velluto riccio).

Il nome deriva dal termine latino “vellus”: vello, tosone o mantello, e ben si presta a descriverne la tipica finitura di pelo.

Queste differenze vengono accentuate dalle diverse lavorazioni del materiale come il “courduroy” (velluto a coste), il “dévoré” (su cui si ottengono effetti di trasparenza attraverso dei procedimenti chimici di scioglimento selettivo della fibra), il “froissé” (dall’aspetto sgualcito), il “soprarizzo” (operato fino ad ottenere un risultato damascato), il “velveton” (ossia il fustagno) e il “jacquard” (con disegno intessuto nella trama).

Tradizionalmente la fibra principalmente scelta per il velluto era la seta, che lo rendeva particolarmente lucido e morbido al tatto, ma anche prezioso e delicato. In commercio attualmente vengono usati anche diversi materiali dalla seta come la lana e il cotone che lo rendono maggiormente diffuso e accessibile.

Con quali materiali combinarlo?

Il velluto sta avendo un grande ritorno nel mondo dell’arredamento proprio grazie alla sua versatilità e per il tocco particolarmente elegante, sensuale e accogliente che in pochi materiali sanno dare agli interni.
I velluti più gettonati sono quelli in tinta unita in fibra naturale, la seta prima di tutto, ma anche cotone, lino e lana che ben si adattano sia agli ambienti più classici che a quelli di design.

Scopriamo insieme quali possono essere le combinazioni migliori di materiali per un arredamento di classe e di grande impatto per la tua casa.

Velluto e seta

Utilizzare in casa l’accostamento negli arredi di due materiali come velluto e la seta significa affidarsi a due materiali di tendenza che già singolarmente riescono a dare un impatto di grande eleganza all’ambiente. Ma solo in combinazione raggiungono il loro effetto migliore!

Mentre il velluto è relativamente opaco e lucido, la seta si caratterizza per la sua lucentezza uniforme. Quando la delicata lucentezza del velluto e della seta si combinano con le loro diverse sfumature, il risultato è una lussuosa sensazione che ricorda quasi una vacanza in un hotel a 5 stelle. La combinazione di questi due materiali ti risulterà semplice da mixare nei complementi come cuscini e coperte. Nel soggiorno su un divano in velluto sarà perfetto l’abbinamento di cuscini in seta con colori a contrasto e lo stesso vale per la camera da letto dove il poggia testa in velluto sarà perfettamente abbinato alla biancheria in pura seta.

Velluto e marmo

Il marmo è il nuovo lusso in casa ed accostato al velluto non potrà far altro che esaltare l’eleganza della tua casa. Un tavolo in marmo, per esempio, accostato a delle sedie dal velvet design si caricherà di un effetto di charme unico per la tua casa, così come la presenza nuda di un divano in velluto sopra un pavimento in marmo darà un senso unico di calore ed eleganza irrinunciabile.

Il velluto e il marmo sono due materiali di grande pregio. Ormai protagonisti nelle tendenza d’arredamento e ti risulterà quasi difficile da non combinare insieme se vorrai dare un effetto lussuoso agli ambienti della casa e contrastare l’effetto freddo del marmo e riscaldarlo con il soft touch del velluto.

Velluto e fibre naturali

Chi lo ha detto che il velluto non può essere combinato a fibre naturali come cotone e lino? Nessuno. Sarà sorprendente la combinazione del velluto a fibre più naturali anche in un ambiente rustico dove la faranno da padrone mobili in legno e sedute in cuoio. Cuscini, poltroncine e tappeti in velluto mixati a materiali in fibre naturali, che risulteranno all’occhio più opachi, conferiranno alla stanza un tocco davvero gradevole grazie al contrasto.

Consigli per arredare con il velluto

Di seguito troverai alcuni nostri consigli per utilizzare al meglio questo materiale in casa ed ottenere un effetto sorprendente:

  1. A piccole dosi

    Se non ti convince fino in fondo e hai paura che il velluto non sia adatto alla tua casa, puoi iniziare a giocare con i cuscini per sperimentare questo morbidissimo materiale.

  2. Bilanciare le tonalità

    Per ottenere un effetto più soft e meno eccentrico, senza rinunciare al velluto scegli tonalità tenui, le sfumature che vanno dal grigio chiarissimo fino al crema saranno perfette in casa.
    Se invece ti senti più audace e vuoi inserire colori brillanti, esempio un divano rivestito completamente in velluto (blu, verde, bordeaux) il consiglio è di inserire nel resto della stanza elementi minimali dai toni chiari e leggeri.

  3. Mixare gli stili

    Grazie alla sua versatilità il velluto permette di mixare insieme diversi stili di arredamento. Il bello del velluto è che sta divinamente sia su sedute d’antan sia su poltrone futuristiche. Se non sai scegliere tra l’una e l’altra, miscelale entrambe nella stessa stanza: l’effetto sarà sorprendente.

Hai ancora delle incertezze? Dai un’occhiata alla sezione dedicata ai Materiali di tendenza e scegli le combinazioni più adatte alla tua casa e al tuo stile!

banner tendenze