tendenze cucina 2021

La cucina, da sempre fulcro della casa, è diventata ancora più il cuore delle nostre abitazioni durante il periodo della pandemia. Passata dall’essere area di servizio a vero e proprio spazio polifunzionale, è oggi anche uno degli ambienti della casa in cui si concentrano le novità più interessanti e le tendenze più innovative. Elisabetta Rizzato, founder di italianbark.com, ci racconta le tendenze cucina 2021 di cui prendere nota per progettare cucine belle, funzionali e al passo con i tempi.

1. La cucina colorata

Forse anche tu possiedi una cucina in total white o in tonalità neutre.
Spesso, infatti, fa paura optare per il colore in cucina, perché si tratta di un ambiente arredato con elementi destinati a durare a lungo nel tempo e si teme che negli anni il colore possa stancare.

Ci sono delle tonalità di colore che però “stancano” meno di altre: si tratta dei colori legati alla natura, come le tonalità del verde, del blu, della terra. È scientificamente provato, infatti, come alcune tonalità, oltre a non stancare, possano invece davvero donare sensazioni di tranquillità e benessere al nostro corpo. Lo conferma proprio la neuroestetica, la scienza che studia l’estetica con un approccio neuroscientifico.

Secondo le ricerche, le tonalità ispirate alla natura saranno una delle tendenze chiave per la cucina nel 2021: questo perché tutti noi, in seguito al periodo trascorso in casa, apprezziamo molto di più gli spazi naturali.

Alcuni colori di cui prendere nota?

Di sicuro, le tonalità del verde: come ad esempio il verde oliva, il salvia, l’eucalipto, il verde foresta; ma anche le tonalità di blu più naturali, come il blu balena, il blu oltremarino, il ceruleo. Per chi cerca dei colori più neutri, una scelta perfetta sono tonalità soft e calde come il sabbia, il maggese, il grano, il kaki.

Interior tip: un modo facile ed economico per rinnovare la cucina senza sostituirla è quello di dipingere le ante. Scegli uno smalto all’acqua, di qualità, nel colore che più ti ispira, e la cucina diventerà come nuova !

2. Finiture tattili

In tempi di distanziamento sociale, il senso più messo alla prova è sicuramente il tatto. Una carenza che viene colmata nel design grazie a materiali dal particolare valore tattile, che esaltano i nostri sensi e di conseguenza impattano positivamente sul nostro benessere.

Tra questi materiali, vanno elencate sicuramente le finiture in legno, che stanno vedendo un vero revival nell’arredo cucina: legno naturale e non trattato, con venature e imperfezioni a vista, per un look dal tocco rustico.
Per chi non ama il legno e cerca un altro tipo di materiale, sono perfette anche le pietre e i marmi, ma anche le finiture ad effetto cemento grezzo.
Una sempre più crescente importanza avranno anche i rivestimenti ceramici, che grazie alle innovazioni della stampa digitale oggi hanno effetti sempre più realistici e tridimensionali.

In generale, per quando riguarda le finiture, alle superfici laccate e lucide subentreranno sempre più le superfici opache dall’aspetto naturale; alle superfici lisce, sempre più quelle scanalate.

Interior tip: lo sai che per un re-looking ad effetto della cucina puoi anche sostituire solo le ante?

3. Layout

La crescente necessità di avere spazi cucina multifunzionali ha determinato grandi cambiamenti anche nel layout.

L’esigenza di spazi sempre più aperti e flessibili, in cui al tempo stesso possano convivere diverse funzioni, si traduce nel broken-plan. Si tratta di un ambiente living in cui cucina e soggiorno “convivono” nello stesso spazio ma, a differenza dell’open plan, le aree sono parzialmente separate grazie a mobili, divisori, piante. In questo modo, gli ambienti sono distinti ma allo stesso tempo comunicanti.

Interior tip: l’open space totale non fa per te e hai bisogno di dividere lo spazio cucina almeno parzialmente dal resto del living? Potresti utilizzare uno scaffale basso con piante naturali come divisorio ed elemento decorativo per la cucina!

Le isole diventano sempre più elemento centrale della cucina, fulcro di socialità dello spazio living. Isole che conterranno sempre più elementi integrati e nascosti, come ad esempio le cappe integrate nel piano, che lasciano libero il soffitto, e i tavoli integrati, che consentono di ottimizzare al meglio gli spazi.

Angoli stondati esaltano la fluidità e dinamicità, mentre le soluzioni a tutt’altezza e gli elettrodomestici ad incasso permettono di integrare perfettamente la cucina con il soggiorno.

4. Stile e personalizzazione

Le cucine del futuro saranno contraddistinte da semplicità, linee moderne, funzionalità e durabilità. In tema di tendenze cucina 2021 si parla sempre più spesso di design invisibile, ovvero di elettrodomestici integrati alla perfezione nel design della cucina, tramite ante push-pull o con maniglie che diventano anch’esse elemento di design della cucina.

Per aggiungere personalità, sono sempre più importanti i dettagli e gli elementi minori. I rubinetti, ad esempio, da oggetto di “utilità” diventano anche un elemento decorativo e di design in grado di definire uno stile.

Anche la superficie paraschizzi – quando presente – diventa elemento decorativo che dona carattere al design della cucina, spesso scelta in continuità con la superficie del piano di lavoro.

Non bisogna dimenticare, infine, che anche l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale nel design della cucina. Grazie alle cappe integrate, la porzione di soffitto sopra all’isola resta libera per poter venire decorata con luci ad effetto e lampadari a sospensione.

Interior tip: per aggiungere un tocco naturale in più, potresti optare per un grande lampadario in rattan da sospendere sopra l’isola o sopra al tavolo da pranzo.

Suggerimenti:

5. Creatività in tavola

Se da un lato la cucina di tendenza è minimal e funzionale, dall’altro a tavola il trend è di lasciare spazio alla fantasia e all’originalità.

Una delle opzioni più di tendenza per il 2021 è il table setting ispirato allo stile wabi-sabi: finiture tattili e imperfette, ceramiche non smaltate e fatte a mano, tovaglie in lino grezzo e tessuti naturali.

Per chi preferisce un look più sofisticato e glamour, invece, l’ispirazione arriva direttamente agli anni Venti e dall Art deco. Quindi, table setting monocromatici in bianco/nero e accenti dorati, pattern geometrici e candele minimal.

Ispirati alle tendenze cottagecore e dal grandmillennial, tornano infine i table setting in stile rustico e retrò. Via libera a bicchieri in vetro pressato dalle forme nostalgiche, a piatti in maiolica con bordo ondulato, a piatti ovali e posate dal sapore retrò.

Un tocco mediterraneo sarà il must dell’anno, con colori per la tavola che variano dalle tonalità del blu oceano all’azzurro, ai colori della terra, con accenti verde oliva e giallo limone, e dettagli vintage – forse, addirittura, con un ritorno del pizzo!

Interior tip: non dimenticare nel tuo table setting una composizione di fiori secchi, che saranno protagonisti del floral decor anche per tutta la prossima stagione!

6. Si cucina anche all’aperto

Una tendenza che era già cominciata prima della pandemia e che di sicuro si è rafforzata moltissimo nel 2020 è quella delle cucine per esterni. Tutti noi, infatti, abbiamo iniziato ad apprezzare sempre di più giardini, spazi verdi e terrazze durante il lockdown.

Le cucine per esterni del 2021 sono pratiche e funzionali, spesso in soluzioni free standing, con tutto ciò che può servire per preparare il cibo all’aperto e la stessa efficienza delle cucine da interno. I materiali sono quelli più adatti per stare all’aperto, come il cemento, il metallo e l’acciaio, ovvero materiali che possano resistere alle intemperie e all’usura.

Interior tip: uno degli elementi immancabili quando si tratta di cucinare outdoor è sicuramente il carrello portavivande: lo sapevi che ne esistono alcuni modelli davvero originali e creativi?

Suggerimenti:

7. Sostenibilità, anche in cucina

Alcune delle novità e delle tendenze più interessanti nell’ambito del design in cucina rimandano sicuramente ai concetti di sostenibilità e green design.
Le scelte che si fanno quando si progetta una cucina hanno un grande impatto in termini di sostenibilità nella vita di tutti i giorni e parole come modularità, smart kitchen e materiali eco-compatibili diventeranno sempre più comuni nel settore.

Una cucina dal design sostenibile è quella progettata con elettrodomestici ad alta efficienza energetica, ma anche con mobili realizzati con materiali “carbon neutral”, ovvero materiali locali a impatto climatico zero. Inoltre, con vernici non tossiche, come le vernici all’acqua e l’ecomalta dall’effetto ultra materico.

Il design modulare diventerà sempre più una prerogativa delle cucine, in modo che esse siano perfette anche per spazi piccoli – magari, con soluzioni freestanding, in modo da essere facilmente adattabili in caso di traslochi in una nuova casa.

Interior tip: il risparmio energetico in cucina comincia da alcuni gesti semplicissimi. Ad esempio, lo sapevi che diversi apparecchi elettronici di utilizzo quotidiano (es. bollitore, bistecchiera, microonde,..) consumano anche se lasciati in modalità standby?

8. Nuove soluzioni per igiene e pulizia

Vanno elencate senza dubbio, infine, tutte le innovazioni che sono nate e nasceranno al fine di assicurare igiene e pulizia in cucina. La pandemia, infatti, ci ha resi notevolmente più sensibili in merito alle tematiche legate all’igiene ma anche alla qualità dell’aria.

Tra i materiali ceramici di ultima generazione si possono già trovare superfici antibatteriche, in cui un additivo agli ioni di argento viene incorporato nella ceramica garantendo un’azione battericida.
Molti sistemi di aspirazione oggi garantiscono una purificazione dell’aria, grazie ad uno speciale filtro a carboni attivi in grado di neutralizzare gli odori, trasformandoli in aria pulita.

Sempre più numerose saranno anche le soluzioni touch-free, come ad esempio i rubinetti con sensore touch, ma anche i dispositivi smart con integrato il comando vocale e quindi gestibili a distanza. Infine, anche le superfici con il minore numero di fughe e giunzioni, i lavabi integrati, i piani cottura ad induzione, sono piccoli ma importanti dettagli che garantiscono facilità di pulizia e contribuiscono quindi a rendere la cucina un ambiente più igienico.

Cosa ne pensi della cucina del futuro?

ITALIANBARK.com è un portale che si occupa di trend watching, dove scoprire le ultime tendenze di interior design dall’Italia e dal resto del mondo. Fondato dall’architetto Elisabetta Rizzato nel 2013 come blog personale, oggi è una piattaforma con una redazione internazionale e prodotti digitali originali dedicati ai professionisti del design.

Se arredamento e design sono la tua passione, iscriviti a Westwing! Scopri le ultime tendenze e ricevi ogni giorno offerte esclusive.