Come arredare un terrazzo spendendo poco

Piccolo o grande che sia, il terrazzo è una risorsa preziosa per ambientare il tuo relax. Da qui puoi ammirare i tetti e scrutare il tramonto, chiacchierando e sorseggiando il tuo drink preferito. Se sei un amante del verde, puoi realizzare una foresta in miniatura, esporre la tua collezione di piante in vaso, una cascata di fiori in boccio e, perché no, una selezione di alberi da frutto da cui cogliere succose primizie. Dal terrazzo formato salotto all’angolo bar in versione maxi o mini, ecco come arredare un terrazzo spendendo poco: 5 idee da copiare per rivoluzionare il tuo spazio outdoor.

1. Arredare il terrazzo con le piante

Il modo più semplice per arredare il terrazzo senza spendere una fortuna è puntare su un buon assortimento di piante. Per ottenere un buon rapporto qualità prezzo occorre anzitutto scegliere varietà resistenti e, preferibilmente, rustiche: in gergo tecnico, resistenti alle basse temperature. Una facile soluzione “pronto effetto” è riempire le fioriere sospese con una profusione di fiori lussureggianti. Ad esempio, puoi puntare sulla dipladenia – o mandevilla –, caratterizzata da una meravigliosa cascata di corolle bianche o variopinte: trattandosi di una pianta tropicale, tuttavia, dovrai mettere in conto la scarsa resistenza al freddo e, dunque, la necessità di sostituirla di anno in anno.

L’ideale, dunque, sarebbe alternare varietà annuali e piante perenni e sempreverdi, così da non ritrovarti mai col terrazzo completamente sguarnito. Se proprio non riesci a rinunciare ai fiori sgargianti, puoi puntare sulle varietà a crescita veloce, perfette anche da seminare: come il nasturzio che, volendo, puoi utilizzare per decorare le insalate. A proposito di piante commestibili, una selezione di aromatiche non può mancare sul balcone. Prezzemolo, timo e basilico sono ingredienti utilissimi in cucina, e un’ottima scusa per realizzare un piccolo giardino verticale sul balcone. O per dare nuova vita ai tuoi vasi in terracotta, scegliendo tra le migliori soluzioni decorative fai da te.

2. Utilizzare materiali di recupero

Un’ottima idea per decorare lo spazio esterno è usare materiali di recupero: oltre che garantire il risparmio, il fai da te è il modo migliore per creare arredi originali. Anzi, esclusivi: qualunque creazione realizzerai, si tratterà di un pezzo unico che rispecchia esattamente il tuo stile e la tua personalità. Come arredare un terrazzo spendendo poco con materiali riciclati? Una soluzione sempre valida e gettonata sono i pallet. Con un po’ di fortuna potrai procurarteli a costo zero e personalizzarli facilmente, dipingendoli del tuo colore preferito e rifinendoli con uno strato di impregnante per aumentarne la durata. A questo punto, hai diverse possibilità per renderli protagonisti del tuo terrazzo. Ad esempio, puoi trasformarli in graziosi divanetti acquistando online appositi cuscini sagomati nella misura adatta.

Un’altra idea è creare un espositore da parete per le piantine: perfetto anche per le aromatiche e per il tuo mini giardino verticale. Per restare in tema di recupero, al posto dei vasi puoi utilizzare dei barattoli di latta. Ti basterà ridipingere quelli del caffè con della pittura idrorepellente, avendo cura di praticare dei piccoli fori sul fondo per favorire il drenaggio e l’aerazione. Hai la fortuna di possedere una vecchia carriola, rimasta relegata in garage per anni e anni senza che nessuno se ne curasse? A ben vedere, si tratta di uno splendido arredo per impreziosire il tuo terrazzo. Immagina di riempirla di vasi, accostando le piante che ami, fiorite e non: non serve altro per creare un’ambientazione “cottage” in terrazzo.

Anche un vecchio mastello o una tinozza in legno o in zinco può rivelarsi preziosa. Al limite, anche per creare un piccolo spazio dedicato alle piante acquatiche come le ninfee, varietà esigenti ma di grande fascino.

3. Usare le luci in modo sapiente

In tema di illuminazione, come arredare il terrazzo spendendo poco? Oltre a giocare con le candele e coi contenitori in metallo o in vetro, puoi scegliere fra numerosi complementi di arredo economici e funzionali. Fra i trend più interessanti nel campo dell’illuminazione da esterno ci sono le luci led che si ricaricano automaticamente con la luce solare. Per fare il pieno di atmosfera puoi scegliere tra faretti, applique, lampade e catene luminose da appendere sopra il tavolo.

Per rischiarare il tuo terrazzo, non concentrarti solo sull’illuminazione “alta”, ma anche su quella “bassa”. I faretti da terra sono strategici per delimitare percorsi, fioriere sporgenti o altri ostacoli e, soprattutto, per rendere lo spazio esterno più intimo e accogliente dopo il tramonto. Anche qui può tornare utile il riciclo creativo, compresi i già citati barattoli in latta. In alternativa ai vasi fai da te, puoi usarli per creare delle originali lanterne con cui illuminare il terrazzo, assicurandoti anche in questo caso di scegliere la vernice più adatta. Per realizzare il foro ti servirà un po’ di manualità e un trapano a punta sottile. Volendo, puoi tracciare la sagoma di un cuore per rendere i tuoi copri candele ancora più affascinanti.

Suggerimenti:

4. Decorare il terrazzo con tappeti colorati

Vorresti trasformare lo spazio esterno in una sorta di salotto all’aria aperta? In questo caso non possono mancare sedute accoglienti, rivestite da morbidi cuscini, e un tappeto dal colore accattivante. Fai attenzione a scegliere arredi per esterni pratici e resistenti, per non rischiare di doverli sostituire ogni anno. Tieni presente che, in caso di pioggia e intemperie, la soluzione migliore è quella di ritirarli comunque dentro casa o di riporli in uno spazio ben riparato, come un armadio portaoggetti per esterni. Un tappeto impermeabile ti semplificherà decisamente la vita, riducendo il tempo dedicato alla manutenzione.

Fra i prodotti più pratici ci sono i tappeti lavabili in polipropilene che si conservano belli a lungo e hanno un costo molto accessibile. Quanto al colore e allo stile, dipende dall’atmosfera che vuoi creare in terrazza. Se ami il mood mediterraneo, ad esempio, puoi scegliere un tappeto chiaro e posizionare grandi vasi di terracotta lungo il perimetro. Per aggiungere dei tocchi di colore vivace puoi puntare su brocche, coppe e piatti decorati con arance e limoni. O ancora, applicare una fascia di piastrelle ispirate alle antiche ceramiche siciliane, o usare una testa di moro variopinta come centrotavola.

Suggerimenti:

5. Creare un moderno angolo bar

Come arredare un terrazzo spendendo poco, senza rinunciare all’angolo bar dove rilassarsi in compagnia di un buon drink? Tanto per cominciare, ricorrendo agli inossidabili pallet che anche qui dimostrano tutta la loro versatilità. Puoi utilizzarli per creare un tavolino, corredato da un ripiano di legno o altri materiali. Aggiungi un paio di sedie e di cuscini – magari, vivacizzati da una stampa tropicale – e il gioco è fatto. In alternativa, puoi sfruttare un’area riparata del terrazzo per creare un vero e proprio mobile bar dove esporre le tue bottiglie migliori. Un’altra idea interessante è appenderli alla parete per esporre i bicchieri capovolti: un’area cocktail davvero impeccabile!

Se lo spazio è ridotto, puoi ricorrere a un tavolino pieghevole da balcone, da agganciare alla ringhiera e “sfoderare” all’occorrenza. Anche il terrazzo più mini può trasformarsi in un’area relax dove sorseggiare un buon calice di vino ammirando il panorama. Vuoi aggiudicarti dei fantastici sgabelli low cost? Basta acquistare delle sedute in legno grezzo massiccio e personalizzarle a piacere. Non hai che da scegliere tra stile rustico e moderno e armarti di vernice e pennello!

Suggerimenti:

Sei pronto per rinnovare i tuoi spazi outdoor? Leggi i nostri articoli a tema “Terrazzo e balcone” e lasciati ispirare da tante idee creative!

banner arredamento