Illuminazione terrazzo

È proprio vero che, in estate, trascorrere una piacevole serata in terrazzo con gli amici è un momento impagabile di relax e convivialità. Per godere al meglio del tuo terrazzo, è essenziale che sia arredato in maniera funzionale, ma anche ben illuminato. L’illuminazione del terrazzo ha la stessa importanza degli spazi interni di casa e vedrai che creare la giusta atmosfera con le luci è fondamentale. Vediamo insieme alcuni consigli utili per illuminare nel modo giusto il tuo terrazzo.

Come illuminare un terrazzo?

Partiamo da un punto fondamentale: il terrazzo non deve essere illuminato a giorno, ma le fonti di luce devono essere posizionate nei punti giusti così da non rovinare momenti di relax o cene all’aperto con una luce forte e invasiva. Considera sempre che adottare soluzioni con luce troppo intensa potrebbero dare fastidio a te ma anche ai tuoi vicini.

Ci sono diverse tipologie di luci tra cui scegliere, in base alle proprie esigenze e allo spazio a disposizione. Tra le soluzioni più diffuse per l’esterno ci sono le applique da posizionare sui muri con luce puntata verso l’alto, i lampioni per un’illuminazione verticale più omogenea, i faretti da posizionare a terra, sul soffitto o alle pareti e infine le ghirlande luminose per allestire l’ambiente con un tocco romantico e divertente. Vediamo nel dettaglio questi tipi di illuminazione e trova quella che fa per te.

Lampioni

I lampioni vengono utilizzati per un’illuminazione verticale e omogenea sull’ambiente circostante. Creano una luce diffusa e piacevole senza dare fastidio. Grazie alle tante soluzioni oggi disponibili ti sarà facile trovare dei lampioni semplici e poco ingombranti.

Applique da esterno

Da posizionare in alto lungo le superfici verticali, le applique sono la soluzione ideale per una luce riflessa e non aggressiva. Posizionale nei punti strategici non lontano da tavoli e divani.

Ghirlande luminose

Le ghirlande o i fili luminosi di lampadine sono senz’altro il tipo di illuminazione più chic e alla moda degli ultimi tempi. Se ami creare un’atmosfera romantica e accogliente o addobbare una serata questi fili luminosi sono quello che fa per te. Puoi posizionarli su un tavolo, intorno ad un gazebo, vicino a delle fioriere o appenderli direttamente alle pareti.

Faretti a bassa intensità

I faretti possono avere diverse collocazioni: da parete, da incassare nel pavimento o in alto se hai dei soffitti con altezze adeguate.

Per un’illuminazione a terra i faretti a bassa intensità ti permettono di segnare gli spazi ed evitare eventuali ostacoli come vasi e arredi. I faretti a terra sono una soluzione molto chic, purché siano a bassa intensità poiché il rischio è sempre quello di passarci sopra e venire abbagliati da una luce troppo forte e fastidiosa. Altra soluzione per i faretti è quella di posizionarli vicino a piante e grandi vasi per farli risaltare in tutto il loro splendore.

Illuminazione del terrazzo: consigli utili

Da dove si inizia per un’illuminazione adeguata del terrazzo? La prima domanda da porsi è che tipo di illuminazione si vuole impostare, tra quella funzionale per illuminare il tavolo o una zona lettura e quella d’atmosfera che ti aiuta a creare un effetto rilassante e conviviale. Qualche consiglio utile:

  • Verificare le normative legate all’inquinamento luminoso. Per l’illuminazione esterna ci sono delle direttive specifiche che variano in Italia da regione e regione. Generalmente i fasci luminosi non devono superare i 90°, devono essere schermati e mai diretti verso l’alto se si ha un terrazzo scoperto. Fai attenzione alle dispersioni luminose e prediligi luci a risparmio energetico o faretti solari.
  • Misurare attentamente l’area da illuminare. Che dimensioni ha il tuo terrazzo? Capire le dimensioni e le aree da illuminare è fondamentale per poter individuare i punti strategici e collocare le luci giusti senza esagerare.
  • Decidere la temperatura delle luci. Scegli delle luci tendenti al bianco caldo o neutro tra i 2700K e i 4000K, ed evita in ogni modo la luce fredda.
  • Valutare l’utilizzo di sensori di movimento per le zone di passaggio. Per le zone di passaggio, che non necessitano di un’illuminazione fissa, posiziona dei sensori che accendono e spengono le luci alla presenza o al passaggio di qualcuno.
  • Preparare un progetto prima di iniziare. Nel momento in cui vai ad immaginare l’illuminazione del tuo terrazzo inizia con delle idee e un progetto ben preciso iniziale, poi da sviluppare. Se hai un piccolo terrazzo basteranno pochi punti luce a LED nelle zone giuste; se invece hai un terrazzo medio grande studia tutte le soluzioni e accorgimenti per illuminarlo bene e che l’effetto finale sia all’altezza delle tue aspettative.  Illumina le zone in ombra che necessitano di luce e di essere segnalate per evitare qualche ostacolo.

Idee originali per le luci del balcone e del terrazzo

Il tuo terrazzo ha bisogno di un tocco in più? Vediamo delle idee originali da cogliere al volo.

Se l’illuminazione non è mai troppa, posiziona delle strisce a led sotto il divanetto: otterrai un’illuminazione gradevole e ricercata. Per un tocco di colore o per una festa all’aperto scegli delle ghirlande con luci colorate.

Per un effetto boho chic non solo in casa, ma anche in terrazzo, ti consigliamo lampade in rattan e dei grandi lampadari a sospensione a cesto: avrai un terrazzo da copertina da far invidia alle tue amiche. A completamento della zona relax, opta per dei paralumi o delle lanterne in stile orientale nei toni caldi del beige, crema o marrone.

Suggerimenti:

Ora che sai come illuminare il tuo balcone o il tuo terrazzo, è tempo di pensare ad arredamento e decorazioni. Leggi le nostre guide a tema “Terrazzo e balcone” e scopri tanti consigli utili e idee creative!

banner arredamento