Bagno rosa

Il rosa ha un’anima delicata e romantica, ma se sposato con i materiali e i colori giusti diventa subito glamour e moderno. Perfetto per dare luminosità anche al più semplice dei bagni, presenta una gamma di sfumature per tutti i gusti. Delicato rosa antico, avvolgente rosa profondo o vivace color fucsia: qual è il tuo rosa preferito? Scegli insieme a noi come usare il rosa per arredare il bagno nella nostra guida.

Tutte le sfumature del colore rosa

Per la cromoterapia, il rosa è un colore che evoca tenerezza e tranquillità, da sempre associato al mondo dell’infanzia e alla femminilità. Ispira calore e conforto, e per questo è adatto a creare in bagno un angolo di relax, di pace ed eleganza. Ma i rosa non sono tutti uguali, e ne esistono infinite sfumature che ben si adatto a diversi stili d’arredo. Dalle tonalità più delicate, come il rosa cipria, il pastello o il rosa antico, a quelle più accese, come il rosa shocking, fino ad arrivare al fucsia, ogni stile d’arredo può essere arricchito da un tocco di rosa. Se devi ristrutturare il bagno, il rosa può diventare il tuo alleato.

Se hai un bagno piccolo (o cieco) puoi usare il rosa per dipingere le pareti o scegliere piastrelle delle sue tonalità più chiare: in entrambi i casi, conferisce una grande luminosità e freschezza. Se invece vuoi creare uno spazio moderno, eclettico ed eccentrico, fatti tentare dai tocchi di rosa orchidea, sorbetto o shocking per dettagli e mobilio, se non addirittura per i sanitari.

Come arredare un bagno rosa

Sia che ti piaccia uno stile romantico, che tu voglia osare con tonalità accese e stili contemporanei, ti diamo qualche consiglio generale per ricreare con il rosa un bagno di sicuro effetto, equilibrato e rilassante.

1. Sfumature di rosa

Il total pink potrebbe risultare stucchevole, ma se ti piace l’idea del tono su tono, vai sul sicuro e parti da una base più chiara (albicocca chiaro o rosa maialino), abbinando un rosa più acceso come colore d’accento (rosa caldo, rosa fenicottero o rosa vivo). Ad esempio, se vuoi tinteggiate le pareti in rosa pallido, completa con piastrelle smaltate in color lampone, da applicare sul pavimento. Non dimenticare di abbinare il rosa delle pareti al bianco, per regalare luminosità e allargare visivamente il tuo bagno rosa.

2. Colori a contrasto

Se l’idea di un bagno totalmente rosa non t’ispira, le nuance che puoi usare per creare un contrasto deciso sono diverse. Puoi ad esempio smorzare un ambiente troppo romantico con il nero o il grigio antracite, anche solo per mettere l’accento su alcuni dettagli o accessori (una lampada, i rubinetti, i profili dei mobili). Se non ti piace il nero e non vuoi ottenere un effetto troppo moderno, puoi usare il complementare del rosa: il verde. Scegli un verde bosco o un verde scuro.

3. Materiali

Anche giocare con texture e finiture è un aiuto per arredare un bagno rosa e dargli vivacità. Se scegli il marmo o la pietra naturale realizzerai un bagno elegante e moderno. Vuoi creare un ambiente alla moda senza ristrutturare il bagno che hai già, e spendendo poco? Se hai arredi, sanitari e finiture nei classici colori con cui di solito vengono arredati i bagni (quindi, neutri e bianchi) puoi dare un tocco scintillare con finiture metalliche nei toni del rosa, dorato e bronzo. È sufficiente cambiare i rubinetti e i pomelli dei mobili per dare subito nuova vita a un ambiente un po’ monotono.

Bagno rosa: che stile scegliere?

Se scegli di arredare un bagno con il rosa non solo puoi riequilibrare un ambiente che presenta dei piccoli difetti (un soffitto basso, poca luminosità, un bagno lungo e stretto…), ma hai anche un alleato di stile. Ecco tre modi per utilizzare il rosa in questo ambiente di casa.

Bagno glamour

Non pensare che arredare un bagno rosa significhi creare una bomboniera zuccherosa: se abbinato ai giusti materiali e con i giusti contrasti di colore, puoi realizzare un ambiente moderno e pieno di stile. Per arredare un bagno rosa glamour, il rosa nei suoi toni più profondi e luminosi può essere abbinato a finiture e dettagli preziosi, come il marmo e rubinetti dorati. Il marmo può essere usato sia per il top del lavabo, che per le piastrelle, in tonalità cipria oppure rosa antico.

Bagno provenzale

Il bagno rosa è la scelta adatta se ti vuoi ispirare a un ambiente provenzale. Ecco che per ricreare questo stile devi scegliere una nuance di rosa pastello, abbinandola a materiali rustici e dettagli naturali. L’abbinamento d’elezione per questo stile è con il bianco: piastrelle con delicate decorazioni floreali nei toni del rosa, tende impalpabili, una cassettiera in legno sbiancato per riporre la biancheria. Puoi anche sostituire rubinetti e pomelli dei mobili con altri di recupero, in ottone anticato. E non dimenticare il dettaglio olfattivo che più richiama la Provenza: il pot-pourri alla lavanda!

Bagno minimal

Il rosa non è adatto a un contesto minimal e moderno? Niente di più sbagliato. Il rosa è un colore elegantissimo e se vuoi liberarlo dal suo animo romantico e country i tuoi fedeli compagni sono i colori da usare a contrasto, soprattutto il grigio e nero. Pensa solo a come cambia la sensazione che ti dà una piastrella rosa se le aggiungi anche solo una fuga nera. Oppure, se abbini piastrelle bianche e nere per l’interno della doccia a un pavimento dalla delicata tonalità rosa chiaro.

Il rosa non fa per te e sei ancora alla ricerca di idee per arredare il bagno? Curiosa nella sezione “Arredamento bagno”, troverai proposte di stile per tutti i gusti.