06.03.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

ingresso stile nordico

Il design proveniente dalla fredda Scandinavia ha una caratteristica fondamentale: l’essenzialità. Si esprime attraverso linee semplici, arredi ridotti al minimo e colori tenui. Se hai intenzione di realizzare un ingresso in stile nordico devi assolutamente tenere a mente tutti questi elementi. Lo stile nordico punta a ricreare ambienti contraddistinti dalla praticità e funzionalità. Potremmo affermare che il motto “less is more” si sposa perfettamente con questo design. Questa guida nasce per svelarti tutto quello che c’è da sapere su un ingresso in stile nordico: a partire dai colori, passando per gli oggetti d’arredo fondamentali ed infine arrivando a qualche idea decorativa per stuzzicare la tua fantasia.

Quali materiali e colori scegliere

Il colore principe in un ingresso in stile nordico è il bianco, per esser più precisi il total white. I designer scandinavi prediligono le tonalità tenui perché l’obbiettivo delle loro creazioni è creare un ambiente luminoso. Nei paesi del Nord Europa le ore di luce giornaliera sono pochissime, soprattutto in certi periodi dell’anno, perciò il design nordico tenta di sfruttare al meglio l’illuminazione partendo proprio dal colore delle pareti.

Tuttavia è sbagliato pensare che il bianco sia l’unico colore presente in un ambiente nordico. Nonostante sia il colore predominante sulle pareti, altri colori possono essere utilizzati per i tessuti. Anche in questo caso si privilegiano colori tenui e materiali naturali: quindi spazio alle nuance del verde, dell’azzurro, del cipria e del beige.

Rimanendo in tema di materiali naturali il must in un arredo nordico è certamente il legno. Nella sua versione nature o decapata tendente allo shabby chic, il legno dona carattere, ma soprattutto riesce ad entrare facilmente in armonia con gli altri oggetti presenti nello spazio. Non a caso, il legno, al di là dello stile nordico, entra in sintonia con tantissime concezioni di design.

Le qualità che meglio si adattano allo stile nordico sono il massello, il frassino, l’abete e la betulla. Con le loro venature ed i loro colori delicati portano all’interno della casa quella piacevole influenza della natura che si rispecchia nei verdi boschi dell’Europa del Nord.

Come già accennato, i progettisti scandinavi oltre che all’estetica pensano soprattutto alla praticità. I mobili in legno sono solidi e resistenti, ma anche facili da pulire. È sufficiente un panno umido o comunque dei detergenti neutri: sempre meglio evitare materiali acidi o corrosivi, come l’alcol e l’ammoniaca.

Gli elementi d’arredo che non possono mancare

Un ingresso in stile nordico è caratterizzato dalla semplicità. Tutto quello che è superfluo non è solitamente presente in questo spazio. Quindi pochi elementi, ma fondamentali. Si inizia con l’appendiabiti. Piuttosto che la classica piantana dal sapore classico si preferiscono i ganci da fissare alla parete. Puoi scegliere tra la versione in metallo oppure quella in legno. Optando per questa soluzione si riduce l’ingombro al minimo, in maniera tale da muoverti agevolmente nell’ambiente anche se le dimensioni sono ridotte.

Immancabile è anche una piccola scarpiera in legno, dove sistemare le tue scarpe più usate. Inoltre nella cultura scandinava è d’obbligo togliersi le scarpe appena entrati in casa per non trasportare la sporcizia presente sotto le suole nelle altre parti della casa. Insomma, una sana abitudine che potresti adottare anche tu.

Appena entrati in casa, una delle cose che facciamo più frequentemente è quella di svuotarci le tasche del giubbotto. Nel design nordico anche in questo caso si pensa all’essenzialità. Invece di una mensola, un mobiletto o una consolle, si preferisce un banchetto o un tavolino richiudibile da spostare facilmente e da utilizzare anche per altre occasioni.

Infine una piccola panca in legno potrebbe arricchire il tuo ingresso in stile nordico. Oltre a riempire e a dare carattere allo spazio, è estremamente utile per sedersi e infilarsi o sfilarsi le scarpe. Come scritto poche righe più su, per gli scandinavi stare in casa senza scarpe è una regola che non si può infrangere.

Suggerimenti:

Decorare un ingresso in stile nordico

Il total white a lungo andare può stancare la vista. Per non cadere nella monotonia è possibile arricchire l’ingresso in stile nordico con qualche tocco decorativo. Una delle soluzioni più semplici è quella di posizionare un bel tappeto al centro dell’ingresso. Attenzione però: non esagerare con colori troppo estrosi. Ricorda che l’obbiettivo principale è mantenere l’armonia all’interno della casa. Di conseguenza, va bene spezzare la monocromia dei colori tenui, ma con moderazione.

Il bianco dominante in un’abitazione orientata allo stile nordico può essere alternato anche con alcuni oggetti di arredo dai colori pastello non particolarmente accesi. Ad esempio decora la scarpiera oppure il tavolino poggia oggetti all’ingresso con un vaso color verde o cipria. Ovviamente non lasciarlo vuoto: impreziosiscilo con fiori che rimandino ai paesaggi nordici, come ad esempio i tulipani, le orchidee e magari anche un po’ di lavanda. Bastano pochi semplici gesti per portare una ventata di natura e colore nel tuo ingresso in stile nordico.

Infine non dimenticare un classico specchio con una cornice in legno. Linee essenziali e minimal in perfetto stile nordico, ma pronte ad offrire luminosità e ampiezza allo spazio. E poi come già scritto qualche riga più su, per i designer scandinavi non è sufficiente esser belli, ma bisogna esser soprattutto pratici. Uno specchio nell’ingresso è d’obbligo per darsi l’ultima occhiata: uno sguardo per controllare se tutto sia perfettamente in ordine e via verso il tuo lavoro o appuntamento galante.

Suggerimenti:

L’ingresso di una casa può essere arredato in tantissimi modi e stili. Scopri tutte le nostre idee creative e i nostri consigli nella nostra “Guida pratica per arredare l’ingresso”!

banner arredamento