Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

cucina stile industriale con tavolo in legno e lampadario con bulbi

Negli anni ’80 prese vita il famoso loft, il quale è diventato ormai una delle tipologie abitative più affascinanti e curiose. Il nuovo concept sfrutta le grandi aperture e impone nuove forme a tutti gli spazi, compreso l’angolo cottura. Hai mai pensato ad una cucina stile industriale per la tua casa? Lo stile industrial sta ormai prendendo sempre più piede nelle abitazioni moderne offrendo nuove soluzioni di arredo. In questo articolo vedremo come utilizzarlo in cuina: dai colori ai materiali fino ad alcuni utili consigli per ricreare una cucina stile industriale perfetta anche nella tua casa.

Cucina stile industriale: colori e materiali

Quali sono i colori e i materiali di cui si compone una cucina stile industriale? L’obbiettivo sarà ricreare un ambiente dalle forme piuttosto semplici e lineari che esprima quella sensazione di vissuto tipica delle vecchie fabbriche.

Il colore per eccellenza che caratterizza lo stile industrial è il grigio, il quale verrà declinato in diverse tonalità. Per riprodurre quell’effetto usurato verrà utilizzato non come se fosse un colore omogeneo, ma con continue venature che spazieranno dall’antracite al nero.

In una cucina stile industriale le tonalità scure verranno spezzate dai materiali naturali tra i quali primeggia il legno. Questo è in grado, attraverso la sua naturalezza, di donare anche all’interno di un ambiente industriale un’impressione di calore e accoglienza. Il legno, scelto solitamente nelle versioni meno trattate, viene sfruttato per i pensili e i piani di lavoro di una cucina stile industriale.

Un altro elemento naturale che trova spazio in cucina è indubbiamente la pietra. Rimanda con la fantasia alle vecchie cucine di epoche passate. Il suo stile grezzo si sposa perfettamente con quella ricerca del vissuto caratterizzante lo stile industrial.

Pensando ai vecchi capannoni non avrai potuto far a meno che immaginarti un luogo pieno di metalli. Infatti elementi come l’alluminio, l’acciaio ed il rame non possono mancare all’interno di una cucina stile industriale. Verranno utilizzati per le scaffalature o come elementi di decoro da affiancare al legno e alla pietra ricreando suggestivi contrasti.

Pareti e pavimenti per una cucina industrial

Ci sono tanti modi per riproporre uno stile industrial. Uno di quelli per esprimerlo al meglio è attraverso le pareti e pavimenti. Quali sono i migliori elementi per dare un tocco di modernità alla tua cucina stile industriale?

Cemento

Il cemento può essere applicato sia ai pavimenti che alle pareti. Per meglio dire su quest’ultime si applicherà una particolare pittura che ricoprirà i muri donando un effetto molto simile al cemento vero. Le nuance di grigio che lo caratterizzeranno si allineeranno perfettamente ai dettami dello stile industrial.

Nel caso dei pavimenti invece il cemento sta tornando particolarmente in voga. Visto per anni come un materiale edile povero, rivive oggi nelle case moderne una nuova giovinezza. È facilmente applicabile, anche semplicemente ricoprendo le vecchie piastrelle, ed offre elevate garanzie di resistenza ai carichi pesanti. Inoltre presenta ottime proprietà termoisolanti grazie alla sua impermeabilità.

Pietra

La pietra  possiede delle caratteristiche uniche: se levigata sarà riflettente, se invece scheggiata rimarrà scabrosa alla vista. Qualunque sia l’effetto che più stuzzica la tua fantasia potrai collocare dei rivestimenti in pietra sulle pareti della tua cucina stile industriale.

L’atmosfera industrial verrà ricreata sfruttando materiali come il granito, il porfido, il marmo, l’arenaria e l’ardesia.  La pietra, grazie alle sue proprietà, è particolarmente adatta anche ai pavimenti. Non dovrai levigarla al momento della posa e non saranno richiesti successivi interventi di manutenzione. In poche parole i tuoi pavimenti saranno eterni!

Resina

Una delle applicazioni più particolari in una cucina in stile industriale è certamente la resina. Piuttosto che le classiche piastrelle, potrai applicare al loro posto della resina per pareti con il metodo spatolato. Renderai la superficie unica ed eviterai quelle classiche via di fuga tra le mattonelle così difficili da pulire.

La resina è comodissima anche per i pavimenti. Oltre alla sua lucentezza che donerà ampiezza alla tua cucina in stile industriale potrà essere applicata, come nel caso del cemento, direttamente sulle vecchie piastrelle. Se invece vorrai donare alla tua cucina stile industriale una pavimentazione del genere partendo da zero sappi che l’operazione sarà un po’ costosa, in quanto sarà necessario creare un massetto di qualità prima dell’installazione.

5 consigli per una cucina stile industriale perfetta

Dopo aver visto quali materiali sfruttare per ricreare una cucina stile industriale è arrivato il momento di fornirti qualche utile piccolo accorgimento.

5 consigli da seguire:

  1. Crea un effetto vissuto

    Lo stile industrial è unico ed inconfondibile. Ogni escamotage sarà buono per riprodurre le sue caratteristiche. Le possibilità sono infinite: muri dall’aspetto grezzo realizzati con vernici e resine, pareti con mattoni rossi a vista, parquet in legno che spezzano la freddezza del cemento. Qualunque idea è buona per riprodurre il tanto amato effetto vissuto!

  2. Grigio e nero protagonisti

    Sono due colori immancabili all’interno di una cucina industriale. Potrai utilizzarli in tutte le loro declinazioni dal ferro all’antracite. Uno dei must delle cucine industrial è la lavagna, la quale, utilizzata come finitura, si mischia senza stonature agli elementi in legno e metallo. Il risultato? Un mix perfetto!

  3. Arredi caratterizzanti

    Stile industrial significa anche osare con i componenti di arredo. Sbizzarrisciti con banconi e carrelli su ruote, mensole e scaffali in metallo, e tanto altro ancora. Una cucina stile industriale si sviluppa in un ambiente molto ampio in cui potrai far fruttare qualunque tua fantasia!

  4. Mostra gli elementi strutturali

    Lo stile industrial a differenza degli altri design non ha alcun timore nel mostrare gli elementi strutturali. Anzi vengono lasciate appositamente a viste travi in legno o in metallo, così come le tubature, i fili e meccanismi di vario genere. L’unione di elementi prettamente industriali con i mobili e gli elettrodomestici conferirà alla cucina un aspetto che non passerà certamente inosservato.

  5. Oggetti di recupero

    Lo stile industrial può essere evidenziato anche scegliendo insoliti complementi d’arredo: vecchie lampade, fusti, catini e così via. Si mischiano così elementi diversi per epoca e provenienza. Il minimal, il moderno e il vintage si intrecciano per dar vita ad una personalissima cucina stile industriale.

banner arredamento