rivestimenti bagno

Tra piastrelle, mosaici, carta da parati e molto altro ancora, la ristrutturazione del bagno può mettere in crisi anche le persone più decise. Ci sono molte variabili da considerare, dal materiale ai colori, senza dimenticare la facilità di pulizia, la resistenza e gli abbinamenti con sanitari e accessori. Se non sai come scegliere i rivestimenti del bagno, lasciati guidare dai consigli dei nostri esperti: ecco dieci cose importanti da sapere prima dell’acquisto.

1. Valuta finiture e colori già presenti

Prima di qualsiasi altra riflessione, focalizzati su quello che è già presente nel tuo bagno. Il colore e il materiale scelto per sanitari, finestre, punti luce e mobiletti dovrebbe guidarti nella selezione di uno stile bene preciso. Ad esempio, se tutte le finiture sono in legno e metallo dorato, potresti optare per un’ispirazione country con piastrelle in ceramica chiara decorate con un motivo floreale. Se invece lo stile è moderno, con tanto acciaio e cristallo, una possibile scelta potrebbe essere quella delle piastrelle con texture effetto resina.

2. Scegli i materiali più resistenti

Oltre alla dimensione estetica, non perdere mai di vista l’aspetto pratico. Come scegliere un rivestimento del bagno che sia bello e duri nel tempo? Sicuramente ci sono dei materiali più performanti da questo punto di vista: ecco una piccola panoramica di tutte le soluzioni presenti sul mercato, con le loro relative caratteristiche.

  • Piastrelle in ceramica: ideale combinazione per resistenza e bellezza, sono una scelta classica per il bagno. Attualmente, le più in voga sono quelle in forma rettangolare, con finitura glossy e colori pastello.
  • Piastrelle in gres porcellanato: mentre la ceramica viene cotta, il gres porcellanato si ottiene con la pressatura delle argille. Le piastrelle così prodotte sono proposte in moltissime texture diverse, che riescono a riprodurre fedelmente anche l’aspetto della pietra e del legno, garantendo però massima impermeabilità e durevolezza.
  • Pietra naturale: scelta raffinata ed eterna, le piastrelle in pietra devono però essere adeguatamente trattate per una perfetta impermeabilizzazione. Marmo e travertino sono sicuramente materiali di grande pregio, ma attenzione alla pulizia.
  • Carta da parati per bagno: sì, oggi è possibile ricoprire le pareti del bagno con una bella carta da parati! Scegli però un modello specifico in fibra di vetro o con fondo in TNT, materiali che resistono all’umidità.
  • Mosaico: tradizionalmente realizzato con piccole tessere di vetro, ha sempre il suo fascino. Costa di più, ma resiste bene all’usura e al tempo.
  • Legno: bello, bellissimo, ma molto delicato. Esistono però dei tipi di legnami trattati specificatamente per il bagno. Soprattutto in questo caso, no al fai-da-te!
  • Altri materiali: tra le ultime soluzioni moderne, citiamo anche i rivestimenti in resina, cemento o con mattoni a vista, ideali per case iperminimaliste.

3. Trova il formato giusto per la piastrella

Altrettanto importante è la scelta di una dimensione idonea della piastrella. Come regola generale, per un bagno piccolo è meglio utilizzare mattonelle di dimensioni contenute, mentre se lo spazio a disposizione è ampio, via libera a listoni e piastrelle grandi. Per quanto riguarda i formati, hai l’imbarazzo della scelta: quadrato, rettangolo, esagono…

4. Come scegliere i rivestimenti del bagno in base all’altezza

Un altro classico dubbio riguarda la porzione di parete da rivestire. Per praticità, normalmente si opta per tre quarti della superficie, partendo dal basso e lasciando quindi scoperta la parte alta. In alternativa, va altrettanto bene ricoprire solo metà o persino tutta la parete.

5. Non esagerare con i colori

Come per ogni altro ambiente della casa, ti consigliamo di seguire la regola dei tre colori, che ti permette di mantenere un sottile equilibrio cromatico. Ecco alcuni esempi di palette perfette per il bagno:

  • Palette romantica: tre sfumature originali di rosa, come cipria, zucchero filato e sorbetto.
  • Palette moderna: bianco, grigio e verde menta
  • Palette classica: crema, albicocca e bronzo
  • Palette glam: bianco, nero, oro

6. Scegli un motivo in rilievo

Ti piace lo stile contemporaneo? Prova con le piastrelle monocromatiche, ma con un effetto 3D in superficie, che può ricordare le venature del legno, il contorno delle foglie o dei motivi geometrici. Sono eleganti e non banali: usale per movimentare la zona doccia!

7. Sì ai disegni, ma con moderazione

Nel caso di rivestimenti in ceramica o gres porcellanato, hai a disposizione tanti disegni e motivi diversi. In linea di massima, ti consigliamo di concentrare il decoro principale in una piccola area, per evitare che alla lunga ti possa stancare.

8. Posiziona bene le luci

Oltre a sapere come scegliere il rivestimento del bagno, devi anche preoccuparti di valorizzarlo. L’illuminazione sarà la tua alleata numero uno: posiziona applique e faretti in modo strategico, per fare in modo che le superfici siano esaltate al massimo.

Idee per l’illuminazione del bagno:

9. Attenzione alla pulizia

Quando esegui la pulizia settimanale del tuo bagno, più in profondità, prenditi un po’ di tempo per sanificare i rivestimenti. Una soluzione naturale e fai-da-te che va bene sulla maggior parte dei materiali, compresi gres, ceramica, pietra e carta da parati, è quella a base di acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Applicala con una spugna e poi asciuga bene con un panno in microfibra.

10. Usa gli accessori per valorizzare i rivestimenti

Ora che hai tutte le informazioni chiave su come scegliere i rivestimenti per il bagno, divertiti ad abbinare i complementi d’arredo perfetti. Asciugamani, portasapone e portaspazzolino, organizer, cesti e vasi devono creare un’armonia di forme e colori. Ad esempio, se hai scelto piastrelle bianche con un motivo floreale in turchese, puoi riprendere il colore dei fiori per tutti gli accessori piccoli.

Accessori per il bagno:

Stai ristrutturando casa? Dai un’occhiata alla categoria “Pavimenti e rivestimenti“: leggi le nostre guide e scopri i materiali migliori per ogni tua esigenza!

banner arredamento