Decorare con gli specchi

Creano profondità, diffondono la luce, moltiplicano i dettagli più interessanti della casa… decorare con gli specchi è uno stratagemma efficace per dare personalità agli ambienti, anche i più piccoli, impersonali e poco accattivanti. Basta creare lo sfondo giusto, scegliere cornici originali o accostare specchi di forme diverse: gli effetti possibili sono tantissimi. Vuoi cimentarti anche tu nella magica arte di arredare con gli specchi? Scopri tutte le cose che puoi fare.

Consigli per decorare casa con gli specchi

La prima regola per arredare con gli specchi è chiedersi quale sfondo andranno a riflettere: duplicare una parete spoglia o uno scorcio disordinato non è proprio il massimo. Prima di scegliere la posizione dello specchio valuta sempre questo aspetto, a maggior ragione se l’intento è amplificare lo spazio. Avendone la possibilità, ti consigliamo di situare lo specchio davanti a una finestra, per rifletterne la luce e, magari, un bel panorama verdeggiante. Scegli bene anche la forma: oltre agli arredi squadrati puoi optare per silhouette rotonde, a goccia o dalle forme irregolari e più insolite, anche sagomati su misura o componibili a piacere, a mo’ di mosaico. La scelta non manca anche in fatto di materiali, spaziando dalle cornici in legno e metallo fino agli arredi in vetro curvato. Sempre fascinosi gli specchi a forma di finestra: in versione rustica con legno di recupero, in metallo anticato o verniciati di bianco e azzurro per una stanza in stile marinaro.

1. Composizioni di specchi

Decorare con gli specchi può creare effetti molto suggestivi, degni di una galleria d’arte. Un’ottima strategia è puntare sulle composizioni di specchi in stile moderno o retrò. Vuoi arredare un living in chiave vintage? In questo caso ti consigliamo di scegliere specchi con cornici intagliate, dorate e dall’aspetto antico: prova ad abbinarle a portacandele, campane di vetro e lampadari con pendenti in cristallo per un risultato di grande eleganza. Se, invece, la stanza ha uno stile moderno puoi optare per specchi esagonali o rotondi dalla cornice molto sottile, quasi invisibile. Se lo shabby chic è la tua passione, l’ideale è accostare specchi di varie forme con cornice color bianco gesso (eventualmente, riadattandola con vernice e pennello). Ottima anche l’idea di affiancare specchi e piccoli quadri astratti: da provare in un’ambientazione vintage con muri in mattoni, tavoli in metallo e lampade in stile industriale. A sua volta, un grande specchio può riflettere una composizione di tele o decorazioni murali.

Suggerimenti:

2. Specchi grandi da appoggiare a terra

Che si tratti di quadri, piante o complementi di design, il “controcampo” è molto importante per arredare con gli specchi e sfruttarne la magia. Una volta trovata la posizione giusta, puoi limitarti ad appoggiare lo specchio a terra: una soluzione “cool” che rievoca le atmosfere di uno showroom di moda. Puoi accostarlo a un appendiabiti, un portascarpe in legno o una poltroncina di design per creare un angolino glamour, dove rimirare il tuo look o perfezionare il trucco. Se la stanza è grande puoi scegliere una cornice in legno dall’aspetto imponente: ti consigliamo di abbinarla ad arredi e tessili di colori neutri come bianco, sabbia e blu polvere.

Suggerimenti:

3. Mirror wall

Che ne dici di arredare con gli specchi un’intera parete (o quasi)? Il mirror wall è una tendenza in voga per dare respiro agli ambienti, ad esempio un corridoio lungo e stretto. Fai attenzione, in questo caso, a collocare lo specchio sulla lunghezza – e non sul fondo – per non rimpicciolire l’ambiente. Puoi approfittarne anche per migliorare la postazione home office e per risolvere una situazione tipica: il tavolo addossato a una parete col muro posizionato a pochi centimetri dal naso. Vuoi creare movimento? Gioca sull’effetto mosaico, rivestendo il muro con specchi rettangolari – o di altre forme – accostati fra loro. Accattivante anche l’idea di posizionare il mirror wall su una parete adiacente a una finestra: l’illusione ottica sarà di “espandere” quest’ultima, donando grande luminosità al soggiorno.

4. Specchi particolari e di design

Ami gli arredi tecnologici e vuoi rischiarare un ambiente un po’ cupo, come un vano di collegamento o il corridoio? Se sì puoi valutare gli specchi dotati di cornice a LED. Un’altra soluzione sono gli specchi serigrafati, decorati con grafiche vintage e lettering (senza tralasciare le scritte a specchio sagomate). Volendo puoi personalizzare lo specchio utilizzando un marcatore a gesso liquido, tenendo presente che basta un semplice panno per cancellare scritte e disegni. Così facendo potrai rinnovare lo specchio ogni volta che vuoi e dare risalto alle tue frasi preferite. Se desideri un oggetto unico in tutto e per tutto, puoi ordinare uno specchio con intaglio su misura.

Suggerimenti:

A proposito: non perdere le nostre guide a tema decorazioni per la casa, per rendere ogni stanza ancora più speciale!