Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

primo piano di libri e decorazioni

Tra i tanti componenti d’arredo la libreria ha certamente un posto privilegiato: non è semplicemente il luogo custode della nostra cultura riposta nei tanti libri accumulati nel corso degli anni, ma è anche un elemento imprescindibile per definire lo stile ed il design della nostra casa. Nella maggior parte dei casi è anche un’espressione di creatività. Proprio per questo motivo nelle prossime righe gli esperti di Westwing ti accompagneranno in un viaggio tra le migliori idee per la tua libreria che ti permetteranno di renderla un accessorio tanto indispensabile quanto unico.

Le varie tipologie di libreria

Prima di snocciolare qualche idea per la tua libreria, focalizziamoci sui vari modelli esistenti. Ebbene sì, ne esistono di svariati: non dovrai far altro che scegliere in base alle tue esigenze!

C’è la classica libreria a parete, c’è la libreria sospesa, quella che funge da divisorio e così via. Indipendentemente dalle dimensioni della stanza e dalla grandezza, una libreria può sempre trovare la giusta collocazione!

Uno dei vantaggi delle librerie è che possono essere realizzate nelle forme più disparate, in linea con lo spazio disponibile: se devi riempire un muro intero la soluzione perfetta è rappresentata dalla libreria a parete, mentre per sfruttare un angolo morto della casa le mensole fanno al caso tuo. Insomma, l’unico limite alle idee per la tua libreria sarà la tua fantasia!

Il fascino immutato della libreria a parete

Le librerie a parete hanno indubbiamente un fascino senza tempo. Potremmo definirle l’emblema della “maestosità” della cultura. Posizionate in un soggiorno o in uno studio riempiranno lo spazio conferendogli personalità e unicità.

A livello pratico sono poi dei contenitori inesauribili! Al loro interno potrai infilare libri, ma anche tanti altri elementi decorativi che rifletteranno le tue idee di arredo e stile.

La praticità della libreria a parete però non finisce qui. Tra le idee per una libreria c’è sicuramente quella di sfruttarla come elemento divisorio all’interno di uno spazio ampio. Senza dover costruire nuovi muri, questa tipologia di libreria ti permetterà di suddividere l’ambiente secondo le tue esigenze. Inoltre essendo un mobile a ripiani, la luce filtrerà comodamente dalle sue aperture non limitando l’illuminazione della stanza.

Libreria come soluzione divisoria

Vivi in un loft? Hai cucina e salone in open space e vuoi trovare un elemento di arredo che delimiti le due aree? Le librerie divisorie sono la soluzione perfetta per casi del genere. Per rendere meglio l’effetto divisorio ovviamente la libreria dovrà essere alta quanto la distanza fra parete e soffitto. Tutti gli spazi non devono essere necessariamente colmati da libri: puoi usare vari tipi di oggetti, come vasi, fotografie e altre decorazioni. Proprio la scelta degli oggetti da apporre in questa libreria ti permetterà di personalizzare le stanze di casa tua come meglio credi.

Una valanga di mensole

Se la scelta della libreria in casa tua è subordinata anche a motivi di funzionalità, allora non perdere tempo: le mensole sono la risposta che stai cercando. Grazie alle mensole, infatti, potrai creare una vera libreria sospesa su misura, adattandola allo spazio presente sulle pareti di casa tua.

Il vantaggio di questa tipologia di mensole è inoltre quello di poterla costruire nel tempo: potrai iniziare da un paio, per poi arrivare a cinque, dieci e così via. Nelle librerie sospese possono essere collocati vari tipi di suppellettili: libri, vestiti, CD e persino piante.

I materiali per la libreria

Come già ripetuto più volte nelle precedenti righe, la libreria è anche un espressione di stile. Poco importa se l’arredo della tua casa sarà orientato ad un design classico, minimal o industrial: tra le tante idee per la libreria ce ne sarà certamente una in grado di allinearsi con il concept della tua abitazione. Ovviamente un ruolo fondamentale giocheranno i materiali e i colori.

Legno

Il legno è uno dei materiali più utilizzati. Le tipologie più utilizzate sono il massello e il listellare proprio per la loro resistenza e la loro facilità di lavorazione. I vari componenti in legno possono anche avere diversi tipi di rivestimento: i più comuni sono le laccature lucide o opache. Una libreria in legno si sposa perfettamente con un arredo classico oppure, nelle versioni decapate, con il sempre più in voga shabby chic.

Metallo

Le parti metalliche vanno a comporre le strutture montanti assicurando stabilità e durata nel tempo alla libreria. I metalli più sfruttati sono l’alluminio per la sua leggerezza che tuttavia gli permette di sostenere carichi notevoli, e l’acciaio che si allinea perfettamente ad uno stile moderno e industrial.

Vetro

In una libreria il vetro può trovare la sua applicazione nelle ante o nelle mensole. Qui ci si può sbizzarrire con le tipologie: satinati, opachi, lucidi e in alcuni casi anche specchi. Per motivi di sicurezza il vetro utilizzato deve essere sempre temperato, in quanto in caso di rottura si frantumerà in minuscoli pezzi riducendo il rischio di tagli.

Resine

Le resine vengono impiegate per le finiture di alcune parti in legno. Servono soprattutto per garantire una resa visiva di impatto, e per tale motivo le versioni più adoperate sono il laminato e il melamminico. La stessa funzione svolgono i policarbonati, i quali possono essere colorati con tinte brillanti e donare quel tocco di contemporaneità che caratterizza gli arredi moderni e minimal.

Non solo libri: gli elementi decorativi

Tra le idee per una libreria non si possono trascurare le decorazioni. Partiamo proprio dai libri: aldilà di rappresentare una passione, la loro disposizione potrà incidere sull’aspetto della libreria stessa. Il consiglio è quello di giocare con le loro forme: disponili alcuni in verticale e altri in orizzontale per donare vivacità agli scaffali.

Se non hai il cruccio di avere i libri in ordine alfabetico, potrai anche divertirti con i colori delle copertine creando delle composizioni colorate che non stonino con l’ambiente circostante. In fondo la libreria è un componente d’arredo, e in quanto tale deve suonare all’unisono con l’orchestra composta da tutti gli elementi della stanza.

Invece quali elementi aggiungere tra un libro e l’altro? Potrai dare libero sfogo alla tua creatività. Inserisci delle foto che ricordino la bellezza di momenti passati, oppure souvenir dei tuoi viaggi. Potresti anche arricchire la tua libreria con un tocco di verde posizionando delle piccole piante come ad esempio dei mini cactus, i quali non richiederanno particolari cure.

Non dimenticare l’importanza dei colori degli elementi che sceglierai: cerca di creare dei contrasti con i libri e il resto dell’arredo optando per tonalità complementari e mai fuori posto.

Qualche idea fai da te per la libreria

Uno degli aspetti più affascinanti di questo complemento d’arredo è quello di poterla personalizzare in base ai propri gusti. Non solo: potrai anche costruirla direttamente con le tue mani. Come? Ecco qui alcune idee per la tua libreria!

Cassette della frutta con piante

Pallet

Smonta con un cacciavite le pedane e i piedini in legno che compongono i pallet, facendo attenzione anche a rimuovere i pericolosi chiodi sporgenti. Una volta smontati i vari elementi, avrai una serie di pedane e di piedini a tua disposizione: non dovrai fare altro che rimontarli per ottenere la libreria dei tuoi sogni. Un po’ come giocare con le costruzioni!

Potrai tagliare i vari elementi per realizzare delle mensole a muro, oppure realizzare una struttura in verticale utilizzando le pedane come scaffali improvvisati.

Cassette di legno

Uno degli elementi più utilizzato nel riciclo creativo sono le cassette della frutta. Scommettiamo che si trasformeranno anche in una fantastica libreria? Rigenerale passando un po’ di carta vetrata e una mano di vernice per legno.

Dopo averle dipinte e aver passato una mano di fletting trasparente per proteggerle fissale al muro una di fianco all’altra ricreando la forma che stuzzicherà maggiormente la tua fantasia: le potrai disporre a piramide oppure ad altezze sfasate. Insomma non ci sarà limite alle tue idee per questa libreria!

Scale

Anche le scale, che siano a pioli o a libretto, di legno o altro materiale, torneranno utilissime per dare vita a librerie fai da te originali. Come fare? La prima operazione, qualunque sia il tuo restyling, consisterà nel levigare con carta vetrata la superficie. Dopodiché passerai alla verniciatura ricorrendo alla vernice ad acqua per poi rifinire il tutto con un mano di flatting protettivo. Lascia asciugare il tutto e procedi con la metamorfosi: se stai utilizzando una scala a libretto basta aggiungere tra un piolo e l’altro assi di legno tagliate su misura. Invece se disponi di una normale scala a pioli appendila alla parete orizzontalmente ricorrendo ad appositi ganci. Disponi i tuoi libri sui pioli come fossero scaffali.

banner decorazioni