CONSEGNA GRATUITA SOPRA 30€

Tavola primaverile

Il primo pensiero a cui rimanda la mente pensando alla primavera è sintetizzabile con l’espressione “esplosione di colori”: tutto intorno a noi si accende, come se un pittore stesse esprimendo il suo estro con una tavolozza di colori. Perché non riprodurre tanta vitalità anche durante un pranzo o una cena? La soluzione ideale è ricreare una tavola primaverile. Ma come decorarla? Ecco qualche idea da copiare!

La tovaglia giusta

Il primo elemento da prendere in considerazione per la realizzazione di una tavola primaverile è la tipologia di tovaglia. Sarà necessario ovviamente puntare sui colori: la scelta migliore riguarda quelli luminosi e naturali, come il verdino, il bianco, il rosa delicato. Insomma, è sempre meglio optare per tonalità tenui e pastello.

Se sei amante dell’azzardo potrai osare con qualcosa di più frizzante come il giallo limone, l’arancio, il fucsia e il verde acido. In questo caso però ricorda di abbinarli sempre a piatti e bicchieri neutri. La primavera sarà pur un’esplosione di colori, ma è fondamentale mantenere un certo equilibrio per ricreare quell’atmosfera rilassante tipica della stagione.

Suggerimenti:

I fiori a tavola

Una tavola primaverile non potrebbe definirsi tale senza la presenza dei fiori. Quali scegliere e come disporli? Ovviamente dovrete puntare su “prodotti” di stagione: primule e narcisi dal giallo intenso, violette e anemoni con le loro nuance lilla, piccole rose, margherite e fiori di campo per un aspetto dal sapore campestre. Potrai disporli lungo tutto il tavolo, ad esempio ricreando una composizione che dal centro si espanda fino all’estremità della tavola, oppure puntare su singole decorazioni pronte ad abbellire ogni posto a sedere.

Un’altra possibilità è data dalla creazione di un centrotavola. Qui potrai dar libero sfogo alla fantasia. Un’idea particolarmente affascinante è quella di sfruttare delle piccole gabbiette in ferro e porre in “ostaggio” tra le sbarre delle graziose decorazioni floreali. Al posto della gabbiette potrai anche utilizzare dei vecchi barattoli in vetro per le conserve casalinghe. Questi piccoli accorgimenti doneranno alla tavola primaverile un inconfondibile stile shabby chic.

Non dimenticare i piccoli particolari: anche i tovaglioli chiedono la propria “dose” di primavera. Avvolgili con dello spago per fissare un piccolo e profumato fiore di giacinto oppure in alternativa un delicato mughetto.

Piatti, bicchieri e posate

La regola principale per il servizio di piatti è che sia in piena sintonia con la tovaglia. Se si decide di puntare sui colori per quanto riguarda i tessuti, è consigliabile controbilanciare le tonalità pastello con un servizio di piatti neutro. Una delle scelte più azzeccate è rappresentata dai servizi con motivi provenzali, quelli che in sostanza si trovano rinchiusi nelle credenze delle zie. I loro motivi semplici sono perfetti per ricreare quella sensazione di naturalezza che contraddistinguerà una tavola primaverile.

Stesso discorso andrà fatto per i bicchieri. Punta sulla semplicità e la trasparenza del cristallo. Una tavola primaverile non disdegna certamente di un po’ di eleganza: la potrai ritrovare scegliendo delle posate argentate o in acciaio. Piccolo promemoria per apparecchiare correttamente: forchette a sinistra del piatto, mentre coltelli e cucchiaio vanno a destra.

Suggerimenti:

Sei in cerca di altre idee per apparecchiare la tavola in modo originale? Nella categoria “Decorazioni per la tavola” trovi tanti spunti per ogni stagione!