Una tavola adeguatamente apparecchiata con piatti, posate, posate, bicchieri e decorazioni abbinate, compresi i numeri per la seguente descrizione nel testo

Cenare al ristorante ha sempre il suo fascino, ma a volte non c’è niente di meglio che accogliere amici e familiari a casa. E tra festività, compleanni e cene più o meno formali, le occasioni per farlo non mancano. Ma come apparecchiare la tavola nel modo giusto? Come devono essere disposte le posate? Dove va messo il bicchiere da vino? In questo articolo risponderemo a queste e altre domande, dandoti anche qualche consiglio di stile per una tavola impeccabile!

Cosa serve per apparecchiare la tavola

Prima di cominciare, bisogna assicurarsi di avere tutto il necessario.

Ecco una lista delle cose che non possono mancare:

  • Piatti: i piatti sono il fulcro dell’allestimento della tavola. Le pietanze fanno la loro comparsa solo in un secondo momento, e prima è il servizio di piatti a occupare la scena. Meglio, dunque, sceglierlo con cura!
  • Posate: le posate vanno posizionate dall’esterno verso l’interno del piatto seguendo la sequenza di menù, in modo che le posate più esterne servano per il primo piatto. Le forchette devono essere disposte sul lato sinistro, ma a sinistra delle forchette, metti il piattino per il pane con il coltello. Sopra il piatto, prima dei bicchieri, trovano posto le posate da dessert.
  • Bicchieri: per una tavola perfettamente apparecchiata si consiglia di preparare bicchieri diversi per ogni bevanda: per l’acqua, per il vino bianco e per il vino rosso.
  • Biancheria da tavola: una bellissima tovaglia con tovaglioli coordinati completerà questo quadro perfetto! In alternativa, per le occasioni meno formali, puoi optare per un runner o per delle tovagliette in lino o altri materiali naturali.

L’allestimento della tavola, ovviamente, dipende anche dal menù. Un tavolo per la colazione viene apparecchiato in modo diverso da quello per la cena. Così come una cena da quattro portate ha esigenze diverse rispetto a un pranzo domenicale in famiglia. Procurati tutto ciò che serve in funzione dell’occasione!

Un suggerimento professionale: per apparecchiare in modo ineccepibile dovresti prestare attenzione all’igiene. Metti le posate sul tavolo solo con guanti o con un tovagliolo, senza toccarle direttamente con le mani.

Ogni cosa al suo posto

Ora viene il bello: scopriamo come posizionare correttamente a tavola ogni singolo elemento. Dopo aver letto i prossimi paragrafi non potrai più sbagliare!

Come posizionare i piatti

Tavolo con sottopiatto, piatto principale e piatto per antipasto

Iniziamo con la disposizione dei piatti. Prima di tutto, ricorda che la disposizione deve essere comoda per i tuoi ospiti e dipende dalle dimensioni del tavolo. Generalmente, le posate e i bicchieri vengono disposti intorno ai sottopiatti (1). I piatti devono essere disposti simmetricamente alla sedia. Quindi, posiziona prima i piatti piani (2) e poi i piatti fondi o da antipasto (3) su di essi. In occasioni speciali è possibile aggiungere anche un piatto per il pane (4).

Piatti e stoviglie fatti a mano:

Come disporre correttamente le posate

Tavolo con posate disposte correttamente

Per la disposizione delle posate, puoi rifarti questa frase: “si mangia sempre dall’esterno all’interno”. Quindi, il cucchiaio (quando è previsto) deve essere posizionato all’esterno a destra. Accanto ad esso si mette il coltello. Se il menu lo prevede, metti anche un coltello da pesce tra il cucchiaio (5) e il coltello (6). Importante: il coltello per la portata principale deve essere posizionato direttamente accanto ai piatti.

Le forchette (7) vengono tradizionalmente collocate a sinistra dei piatti. A seconda del numero di portate, posiziona la forchetta per antipasti all’esterno e la forchetta per il piatto principale all’interno.

Sopra i piatti si trovano le posate da dessert (8). Si tratta di solito di una piccola forchetta e di un cucchiaino da dolce, che viene posto sopra la forchetta.

Se si aggiunge un piatto per il pane sul tavolo, il coltello per il pane viene posizionato sul lato sinistro delle posate. Le posate devono avere una distanza di circa 1-2 cm (9) dal bordo del tavolo. Assicurati che le distanze delle singole posate siano uguali: l’insieme sarà più armonioso. In generale è possibile collocare al massimo quattro posate sul lato destro e tre sul lato sinistro.

Set di posate per ogni occasione:

Disposizione dei bicchieri

Tavolo con bicchieri in vetro fumé

I bicchieri sono disposti diagonalmente in alto a destra rispetto ai piatti. Il bicchiere più grande, di solito, è il bicchiere da vino rosso (11) e lo si mette dietro al coltello per il piatto principale. Se il menu include del pesce, si mette il bicchiere per il vino bianco. Invece, il bicchiere per l’acqua (10) si trova all’esterno. La coppa da champagne  (12) andrebbe posizionata in corrispondenza del numero 12.

A seconda del numero di piatti serviti è possibile collocare un bicchiere per il vino bianco e uno per il vino rosso, ma consigliamo di disporre sul tavolo fino a un massimo di quattro bicchieri.

Suggerimento: prendi sempre i bicchieri per lo stelo, in modo da evitare di lasciare impronte fastidiose.

Calici, bicchieri e flute:

La biancheria da tavola

Set da tavola con piatti, posate e tovagliolo di lino con anello portatovagliolo dorato.

In certe occasioni è possibile posizionare il tovagliolo (13) sul piatto superiore. Secondo i nostri esperti di interni è particolarmente bello quando lo si mette in un grazioso anello per tovaglioli. E, mentre mangi, ricorda di mettere il tovagliolo sulle ginocchia!

Tovaglie e tovaglioli:

Altri accessori per la tavola

Oltre a piatti, posate e bicchieri ci sono anche altri oggetti per completare il design della tavola. Ad esempio i contenitori per olio e aceto, che devono essere posizionati in modo appropriato per evitare macchie sgradevoli sul tavolo.

Anche bottiglie e caraffe devono essere posizionate con cura: per le occasioni formali la regola vorrebbe che venissero poste su un apposito carrello o tavolino in prossimità del tavolo. In alternativa, possono anche essere messe sul tavolo per essere raggiunte più facilmente dagli ospiti. Ma attenzione: no a sottobottiglie e sottobicchieri, specie nelle occasioni formali. Sarebbe come dichiarare apertamente che si è preoccupati per la biancheria da tavola.

Caraffe e altri accessori:

Decorazioni: i nostri 3 stili preferiti

Oltre alle regole e al bon ton c’è di più. Per una mise en place ben riuscita e, perché no, originale, non possono mancare delle decorazioni a tema. Qui l’unica regola da seguire è: se ti piace è concesso.

In generale, raccomandiamo che i piatti e i bicchieri rimangano i punti salienti, quindi non esagerare con la decorazione della tavola. Una tovaglia sobria e un bel centrotavola fanno sempre bella figura.

Se sei in cerca di ispirazione, ecco i nostri tre look preferiti: quale scegli oggi?

1. Stile estivo-romantico

tavola romantica

Una tovaglietta rotonda in paglia naturale è la base per questo allestimento romantico che profuma di estate. Per le stoviglie abbiamo scelto piatti semplici in porcellana bianca e delle semplici posate in argento (ma anche dorate andrebbero benissimo!). Sottolinea la naturalezza del look con una composizione floreale stagionale e un ramo di fiori di stagione come porta tovagliolo.

Idee per apparecchiare una tavola romantica:

2. Stile blu artistico

tavola romantica blu

Ci siamo subito innamorati di questo stile! Qui i piatti non devono necessariamente essere sempre dello stesso colore, ma è importante che abbiano lo stesso design. In questo stile, i bicchieri e le posate sono molto semplici e giocano un ruolo minore. Generalmente, la decorazione della tavola è limitata ai fiori e porta un tocco artistico di colore alla tavola imbandita. Siamo sicuri che anche a Picasso sarebbe piaciuto!

Stoviglie per una tavola blu:

3. Stile Boho Chic

Tavolo allestito in stile Boho

Lo stile Boho è uno degli stili di arredamento più popolari del momento, e può essere utilizzato anche per la tavola. Per questo stile sono adatti piatti di porcellana con bordo dorato, posate in argento e classici bicchieri chic. Come si dice: less is more! Basta aggiungere una tovaglia color antracite e fiori bianchi e il look è pronto!

Tutto per una tavola Boho Chic:

Come apparecchiare la tavola per la colazione

Set da tavola per la prima colazione con piatti, ciotola, posate, tazze e bicchieri

La tavola della colazione ha delle caratteristiche diverse dalle altre occasioni. In generale, le regole sono meno rigide. Qualcuno potrebbe anche mangiare solo un croissant al mattino, altri invece preferiscono una colazione salata. Ecco qualche consiglio per apparecchiare la tavola della colazione.

Ti servirà:

  • Piattino per la colazione
  • Tazze da tè o da caffè, a scelta anche bicchieri per succhi di frutta
  • Posate: coltello, forchetta e cucchiaino
  • A seconda delle preferenze: porta uova o ciotole per cereali

Le posate sono disposte in modo classico. Metti la tazza dove normalmente posizioni i bicchieri; a sinistra della tazza è possibile posizionare altri bicchieri per il succo di frutta.

Stoviglie per la colazione:

Consigli per una tavola perfetta

  1. Pianificazione: inizia a pianificare in anticipo. Per apparecchiare nel modo giusto devi prima sapere quali piatti sono previsti nel menu. Per dare al cibo un tocco personale e stupire i tuoi ospiti, si consiglia inoltre di progettare dei menu cartacei e dei segnaposto personalizzati.
  2. Disposizione dei posti a sedere: scegli se lasciare che gli invitati si siedano dove preferiscono o se assegnare già i posti. Nel secondo caso i segnaposto saranno indispensabili!
  3. Decorazione: per apparecchiare la tavola per bene, non esagerare con le decorazioni! Presta sempre attenzione ai colori e scegli tonalità che si accordino tra loro.

Ora non ti resta che organizzare la prossima cena! Non hai ancora le idee chiare? Nella categoria “Decorazioni per la tavola” trovi tante ispirazioni per ogni occasione!

banner guide e consigli