Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Camera da letto con materiali ecosostenibili

La salvaguardia del nostro pianeta è un argomento di grande importanza, e oggi come non mai la tutela dell’ecosistema passa attraverso scelte consapevoli. Scegliere materiali isolanti ed ecosostenibili è fondamentale per progettare e arredare la casa all’insegna del risparmio energetico senza rinunciare al comfort e al design. Ma da dove comiciare? Ecco cinque materiali eco-friendly da tenere in considerazione: sono facili da lavorare, hanno una buona traspirabilità e sono perfettamente isolanti sia in estate che in inverno.

Progettare casa con consapevolezza

Perché scegliere materiali ecosostenibili? Una scelta del genere è in grado di dare una mano all’ambiente e ti consente di risparmiare se fai le scelte giuste.

Il semplice riciclare e ridurre non è più sufficiente; entriamo nell’ottica di scegliere materiali ecosostenibili, 100% biodegradabili, tenendo bene a mente che nel mondo naturale nulla viene sprecato. Se questa filosofia green ti ha convinto e anche per te è importante cambiare il modo di pensare, inizia a progettare la tua casa con consapevolezza, scegliendo arredi ecosostenibili e semilavorati a bassissimo impatto ambientale.

5 materiali ecosostenibili per la casa

Un materiale si definisce ecosostenibile quando l’impatto sull’ambiente è ridotto al minimo, per tutte le varie fasi del suo ciclo vitale ossia la produzione, l’imballaggio, il trasporto, l’utilizzo, lo smaltimento e il possibile riciclo. Molti di questi materiali sono di origine naturale e se trattati con prodotti atossici e cere naturali si rivelano la soluzione ideale su tantissimi fronti.

Ecco 5 materiali ecosostenibili per la tua casa:

  1. Legno: sicuramente è il materiale più usato e il più versatile. Grazie alla sua bassa dispersione del calore contribuisce ad isolare bene la tua casa. Puoi sceglierlo per mobili, letti complementi d’arredo e pavimenti in qualsiasi stanza della casa dal soggiorno alla cucina, dal bagno alla camera da letto.
  2. Bambù: chiamato anche “acciaio vegetale”, è un materiale versatile come il legno ma più resistente in trazione e compressione, e cresce molto velocemente. Viene impiegato per la realizzazione di pavimenti, tapparelle, materiali da esterno, arredi e pareti divisorie.
  3. Lana di pecora: proveniente dalla lana tosata delle pecore, insieme a saponi e sali minerali diventa una fibra in grado di resistere al freddo ed evitare condense e umidità, inoltre è elastica, traspirante e idrorepellente.
  4. Sughero: materiale naturale ricavato dall’albero del sughero, molto resistente e duraturo, viene impiegato in pannelli per pareti e sottotetti, ma anche per mobili e accessori
  5. Fibra di cocco: trattata con i Sali di boro, la corteccia del cocco diventa una fibra resistente impiegata per rotoli e feltri, isolante e in grado di assorbire i rumori.

Le proposte dei designer

Se hai intenzione di iniziare fin da subito a fare delle scelte consapevoli, inizia con la selezione dei materiali che ti abbiamo già elencato e a guardare alle proposte più innovative dei designer!

Tra le idee più all’avanguardia che puoi prendere subito in esame,  considera i punti luce per illuminare con lampade a sospensione, a terra o soffitto la tua casa. Grazie a bottiglie in vetro, bottiglie in plastica, lattine, vasi e imballaggi le lampade diventano un’ottima occasione per recuperare materiali di scarto.

Un’altra idea per arredare con un design sostenibile ma moderno è creare dei divani con i pallet: basta recuperare dei pallet, trattarli con carta vetrata e vernici naturali, assemblarli e aggiungere dei cuscini decorativi. Qui trovi altri spunti per realizzare mobili recuperando vecchi bancali: 6 idee per realizzare mobili eco-friendly con i pallet.

Vivere a impatto zero

Il design sostenibile si compone di diversi filoni di pensiero, ma per tutti l’obiettivo è quello di vivere in maniera green riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente. Ecco qualche consiglio da cogliere al volo:

  • Prediligi complementi realizzati con vernici e colle naturali.
  • Scegli lampade a basso consumo energetico.
  • Arreda con tessuti composti da fibre di origine vegetale come cotone, lino, canapa e lana.
  • Riutilizza oggetti dimenticati in cantina e concedi loro una seconda vita.
  • Riusa e ricicla il cartone soprattutto per i complementi d’arredo nella stanza dei bimbi, lampade a sospensione, ma anche librerie o armadi.

Bioedilizia e architettura sostenibile

Per essere ecofriendly fino in fondo l’ultima novità è rappresentata dalla bioedilizia, che grazie a materiali 100% ecologici crea soluzioni di edilizia sostenibile. Grazie all’energia solare, le biomasse, il geotermico e altre fonti di energia rinnovabili, pensare una casa in armonia con l’ambiente non è più così difficile.

Negli ultimi anni l’attenzione ai materiali ha fatto enormi passi avanti e vedere case realizzate in legno, pietra, sughero, biomattoni, pannelli in paglia e altri materiali ecosostenibili è sempre più frequente e una scelta apprezzata e seguita da molti.

Scegliere dei buoni materiali isolanti ti permetterà, ad esempio, di ottenere un ottimo isolamento termico e quindi mantenere una temperatura piacevole nei mesi freddi, evitando che la casa diventi un forno nei mesi estivi. Attraverso una minore dispersione di calore avrai una casa con maggiore efficienza energetica e quindi anche minori costi per gli impianti di riscaldamento e raffreddamento.

Progettare una casa sostenibile è una scelta importante sia per te ma anche e soprattutto per l’ambiente perché, con un impatto ambientale minore, diminuiranno le emissioni di CO2. Il pianeta terra ringrazia!

Ora che ti abbiamo fornito le informazioni giuste e le idee più innovative, non ti resta che metterti all’opera! E se hai ancora qualche dubbio, scopri tutti i segreti e i consigli di stile per arredare la tua casa nella sezione materiali di tendenza!

banner tendenze