bagno verde

Colore naturale e fresco per eccellenza, il verde sta conquistando il cuore di molti ed è entrato a pieno titolo nelle tonalità più amate dall’interior design. Grazie alla sua capacità di rilassare, viene spesso usato in soggiorno e in camera da letto, ma oggi te lo proponiamo per un altro insolito spazio di casa: il bagno. Leggi la nostra guida a come arredare un bagno con il verde.

Come arredare un bagno verde

Il verde è un colore vivace e fresco, dalle mille sfumature, che ben si adatta a diversi ambienti di casa. Con il verde puoi creare un bagno elegante e raffinato, ma anche uno spazio prezioso e di carattere: tutto dipende dalla scelta di sfumature più o meno intense, che vanno dal delicato color verde pastello fino al verde smeraldo, passando per un colore molto amato nell’interior design moderno: il verde salvia. Puoi usare il verde sia per dipingere le pareti e i pavimenti, che sceglierlo per mobili, tessili, accessori e dettagli.

Puoi abbinarlo in modo vincente sia a colori neutri, a partire dal classico bianco, fino a tinte più intense e sature, come il blu e toni intensi di rosa (il suo colore complementare). Non solo, il verde si abbina potenzialmente a infiniti materiali e texture, dall’acciaio al legno fino al marmo.

1. Bagno verde acqua

Perfetto per il bagno, il verde acqua è allo stesso tempo rilassante e delicato ma anche fresco e intenso. Ottenuto mescolando blu e verde, è un colore che richiama la natura e il mare e infondere leggerezza a ogni ambiente.
Puoi usarlo facilmente in bagno, anche se non è molto luminoso (se non addirittura cieco), per regalargli ariosità e profondità.

Se hai la necessità di ingrandire visivamente lo spazio, usa il verde acqua in abbinamento a rosa chiaro, al color lavanda, al glicine o al lilla. Giocando con questi accostamenti, puoi ricreare un’atmosfera vintage e romantica, scegliendo piccole piastrelle rettangolari dal gusto un po’ retro, arredi di recupero e rubinetti dorati. Con i toni naturali del legno, il tortora, il grigio e l’avorio puoi realizzare un bagno dallo stile più classico.

Suggerimenti:

2. Bagno verde petrolio

Il verde petrolio è una sfumatura di gran moda, utilizzata da architetti e interior designer per creare ambienti moderni, lussuosi e raffinati. Se vuoi portare un tocco di colore in bagno ma non cadere nella banalità, il verde petrolio è proprio quello che fa per te. Questo tono arreda da solo, e non è necessario aggiungere altro: se ad esempio t’ispira l’idea di dipingere una parete del bagno in questo colore, lascia il resto in bianco, e avrai immediatamente un bagno raffinato e originale.

Se vuoi dare un tocco botanico, rivesti una parete (o l’interno della doccia!) con una carta da parati in stile jungle con rifiniture dorate e sui toni del rosso o del fucsia: in commercio ne esistono di impermeabili, adatte da usare in bagno. Infine, arreda con una pianta in vaso: l’ideale per questo spazio e questo stile è l’orchidea.

3. Bagno verde pastello

Delicato, rilassante e dal mood un po’ vintage è il verde pastello. Usalo per dipingere le pareti, in contrasto con un pavimento di piastrelle bianche e nere, rubinetteria antica e un lampadario importante, anche di cristallo, per dare una nota elegante e inaspettata. Il verde pastello si abbina perfettamente a colori neutri e chiari, e può aiutarti a riequilibrare con poca spesa un bagno total white.

Un’altra sfumatura della palette dei verdi chiari molto amata e utilizzata nell’arredamento è il verde salvia, un’alternativa moderna e contemporanei a colori neutri come il beige e il crema. Usalo come sfondo delicato in abbinamento ai blu e al legno, oppure, per un bagno moderno, piastrelle dalle decorazioni geometriche verde salvia e bianco.

Suggerimenti:

4. Bagno verde mela

Verde mela: quello che ti serve per dare un tocco pop e intenso agli arredi di un bagno moderno, anche se da dosare correttamente per non rischiare un effetto choc. Se ti piace questo colore, dipingi una parete e smorzane l’effetto con le altre, lasciandole bianche. Gli arredi dovranno essere puliti, lucidi e minimal, con dettagli grigi che riequilibrino le tonalità del verde. Puoi ottenere lo stesso effetto anche con un tono simile al verde mela: il verde acido.

Se, invece, preferisci dipingere le pareti di un colore neutro, il verde mela potrà correre lungo le decorazioni dei mobili, o essere usato per piccoli tocchi geometrici o botanici, per il mobiletto sopra o sotto il lavello, per un morbido tappetino o gli asciugamani.

Suggerimenti:

5. Bagno verde e marrone

Abbina invece il verde al marrone per realizzare un bagno mediterraneo che richiama la natura.

Il legno sarà il tuo materiale d’elezione, e se aggiungi un tocco di bianco avrai completato la tavolozza adatta a un bagno rustico e country. Se ti diletti con il fai da te, recupera una vecchia cassettiera e ridipingila di verde, oppure, decapa la vernice solo in alcuni punti e lascia il legno grezzo.
Se vuoi fare un rinnovo economico di un bagno che ti ha un po’ stufato, dipingi di verde le piastrelle della doccia con una vernice apposita, oppure, rivesti una parete con una carta da parati in stile etnico o botanico.

Suggerimenti:

Se devi arredare o ristrutturare un bagno, ci sono molte cose a cui devi pensare. Prima ancora del colore e dello stile, devi conoscere le normative, valutare la forma della stanza, l’illuminazione… Ma ci pensiamo noi: nella nostra sezione dedicata al bagno trovi tante guide pratiche e consigli utili!