camera da letto mansarda

Avere la camera da letto in mansarda non è poi così raro. Il recupero edilizio dei sottotetti ha messo a disposizione molti spazi abitabili che, comunque, devono fare i conti con le altezze limitate dei soffitti a ridosso dei muri perimetrali. Adibire la mansarda a zona notte è sempre una buona idea perché si va a creare uno spazio intimo, raccolto e particolarmente adatto al riposo notturno. La bellezza dell’ambiente potrebbe però scontrarsi con problemi pratici che, per fortuna, sono facilmente superabili! Basta fare scelte d’arredo oculate e tenere a mente trucchi e regole per sfruttare tutto lo spazio a disposizione, anche a ridosso del tetto spiovente. Mettiamoci subito all’opera.

La scelta dei mobili

La camera da letto è il luogo universalmente dedicato al riposo, ma è anche la stanza in cui parte dello spazio è riservato al guardaroba. In mansarda la questione potrebbe complicarsi non poco a causa delle altezze ridotte, ma non è certamente un problema insormontabile.

Se vuoi realizzare una camera da letto in mansarda scegli senza indugi armadi su misura. I mobili seguiranno il percorso del tetto spiovente e non correrai il rischio di sprecare spazio prezioso. Nel caso in cui anche la superficie calpestabile non è molta, faresti bene a optare per armadi con ante a scorrimento laterale. I modelli sono molti e di gran gusto, disponibili in tutti gli stili d’arredo.

Hai una mansarda di ampia metratura? Nulla ti vieta di rendere più arioso l’ambiente scegliendo mobili bassi da posizionare su parte dei muri perimetrali della stanza. Le pareti spioventi possono invece accogliere piccole librerie realizzate su misura o suggestive decorazioni da muro.

Suggerimenti:

Consiglio: non dimenticare di acquistare almeno un armadio a tutta altezza, perfetto per riporre gli abiti e i vestiti che sarebbe meglio non piegare.

Dove posizionare il letto?

Qual è la posizione migliore per il letto in mansarda? Benché la risposta non sia univoca, la scelta più comoda e battuta è quella di posizionarlo con la testata lungo la parete più bassa della stanza. Poiché a letto si sta sdraiati, questa collocazione è un ottimo modo per guadagnare spazio abitabile laddove l’altezza consente di muoversi agevolmente.

E se la posizione è importante, anche la scelta del letto non è da meno. Un modello a baldacchino, ad esempio, sarebbe poco pratico (e brutto da vedere) in una mansarda. In uno spazio caratterizzato da altezze non uniformi e ridotte sarebbe bene scegliere un letto basso, capace di integrarsi sia visivamente che spazialmente all’interno della stanza. 

Che colori usare in una camera da letto in mansarda?

Solitamente una camera da letto in mansarda non è particolarmente luminosa. Nella maggior parte dei casi, infatti, la luce naturale proviene da uno o più lucernari posizionati sul soffitto della stanza. Ecco perché quando si tratta di scegliere le tonalità con cui arredarla sarebbe bene puntare su colori chiari o neutri, che tendono ad aumentare – almeno visivamente – lo spazio a disposizione. Via libera al bianco, tonalità che non passerà mai di moda. E se temi l’effetto “ospedale” hai di fronte a te diverse opzioni:

  1. Punta tutto sugli arredi

    Immagina una parete bianca su cui spiccano complementi colorati. Il contrasto cromatico vivacizzerà l’ambiente e terrà lontano il tanto temuto effetto total white.

  2. Biancheria da letto colorata

    In una stanza votata al bianco, gli elementi colorati possono essere i tessili, lenzuola e coperte. Spezzeranno cromaticamente l’ambiente senza appesantirlo troppo.

  3. Piante e decorazioni da muro

    Pavimenti e pareti possono accogliere piante, quadri e decorazioni che, mentre arredano l’ambiente, lo rendono meno piatto anche dal punto di vista cromatico.

  4. Parete colorata

    Se non vuoi rinunciare totalmente al colore, destina una tonalità più intensa a una sola parete. Darai un tocco di stile alla stanza senza risultare troppo invasivo.

  5. Carta da parati

    Usala sulla parete a cui è addossato il letto per vivacizzare la stanza e creare un angolo confortevole anche dal punto di vista stilistico.

E se il bianco proprio non ti piace, sostituiscilo con i colori neutri più amati di sempre. Dal tortora all’avorio e fino al grigio perla, ecco le tonalità perfette per una camera da letto in mansarda. Provare per credere!

Valorizza le travi a vista!

Gli elementi strutturali oggi non vanno nascosti, ma esaltati e valorizzati. Non di rado le mansarde sono dotate di splendide travi a vista che, correndo lungo tutto il soffitto della stanza, la rendono uno spazio confortevole e particolarmente adatto ad accogliere una camera da letto. Celarle alla vista con una controsoffittatura sarebbe un gran peccato, anche perché l’intervento renderebbe ancor più angusto l’ambiente.

Che fare, allora? Il primo intervento utile potrebbe essere quello di dipingerle, soprattutto se il loro colore originario non ti piace o non si adatta agli arredi che hai scelto per la tua camera da letto. In una mansarda in stile marinaro, ad esempio, le travi potrebbero essere dipinte di azzurro o di bianco, tonalità che potranno poi essere riprese da tessili e arredi.

Un altro modo per valorizzarle è con l’illuminazione. I faretti, se posizionati in modo strategico e “nascosto” fra le travi possono dar vita a una luce diffusa ma non intensa, perfetta per la zona notte: l’effetto sarà molto scenografico e andrà ad esaltare gli arredi e l’ambiente in generale.

Cameretta dei bambini in mansarda

Se hai dei bambini, la mansarda è perfetta per dar vita alla loro cameretta dei sogni. Lo spazio sarà estremamente funzionale perché le differenti altezze della stanza daranno vita a zone diverse all’interno di uno stesso ambiente: quella destinata al riposo, quella adatta al gioco, e quella pensata appositamente per lo studio. 

In una cameretta in mansarda, inoltre, il letto potrà essere posizionato e orientato in modo diverso, perché più piccolo e versatile. Ad esempio, il lato lungo del lettino potrà essere addossato alla parete spiovente così da guadagnare più spazio abitabile, da dedicare ad attività ricreative o ai compiti.

In una mansarda con tetto a più falde, invece, sarà possibile dar vita a un ambiente vivace in cui il letto sia letteralmente incastonato fra le due pareti inclinate, magari circondato da mobili su misura: il giaciglio di vostro figlio sarà particolarmente “protetto” e confortevole, nonché bellissimo da vedere!

Ricorda, poi, di posizionare la scrivania in un luogo raggiunto dalla luce naturale: collocala nei pressi della finestra o del lucernario cosicché studiare e fare i compiti possa essere più agevole.

Suggerimenti per la cameretta dei bambini:

Se stai cercando altre dritte per rendere più graziosa la zona notte della tua casa, non dimenticare di dare anche un’occhiata alla nostra sezione dedicata alla “Camera da letto“.