Cameretta montessori con altalena

Il Metodo Montessori prevede una divisione netta di ciascuna camera in un’area riservata al gioco e un’altra al sonno. Ciascun mobile si contraddistingue per un design sobrio e originale, con l’obiettivo di valorizzare la creatività e risvegliare il senso di indipendenza di ogni bambino. Ti mostriamo quali sono le prerogative che devono essere presenti in camerette di questo tipo e come funziona la cameretta Montessori.

Qual è la filosofia Montessori

La filosofia Montessori così si chiama perché prende spunto dal lavoro di Maria Montessori a sostegno dei più piccoli e del loro diritto all’istruzione. Pedagogista, educatrice e scienziata, sviluppò un proprio pensiero in base al quale alcuni bambini non avevano difficoltà nell’apprendimento perché sottosviluppati, ma solo perché le loro capacità non venivano valorizzate a dovere. In base al suo celebre metodo, ogni bambino ha le sue attitudini nella comprensione di determinati concetti e non dovrebbe essere stimolato da punizioni o premi di qualsiasi genere. Il piccolo dovrebbe invece capire da solo cosa e quanto vuole e deve imparare.

Gli insegnanti e i genitori dovrebbero fornirgli le risorse necessarie per sviluppare al meglio le proprie capacità, con una sostanziale libertà di decisione. Fin dalla tenera età, le responsabilità, la proprietà di confronto e l’indipendenza vengono addestrate a dovere. Non a caso, il motto del metodo Montessori era “Aiutami a farlo da solo“. Ciò dovrebbe farti capire anche i punti di forza di una camera per bambini che deve essere fatta su misura per le loro preferenze.

Quali prodotti non dovrebbero mai mancare in una cameretta Montessori

Hai intenzione di considerare il punto di vista di tuo figlio per quanto riguarda le sue preferenze nell’ambito dell’arredamento? Stai cercando una buona visione d’insieme di ciascuna situazione? Puoi impreziosire la camera del tuo bambino con i mobili adatti, in modo che lui possa esplorare al meglio il proprio ambiente. Seguendo il sistema Montessori, puoi optare per cuscini dall’imbottitura morbida da posizionare direttamente sul pavimento. Tale scelta viene preferita alle sedie perché essi non presentano alcun bordo tagliente e non causano alcun tipo di lesione. Se invece tuo figlio si sta facendo grande, puoi suscitare la sua fantasia e creatività con un tavolino e un set di sedie di piccole dimensioni.

Hai l’opportunità di suddividere la cameretta in diverse aree per separare gioco e ricreazione, magari dedicando una zona allo sviluppo delle capacità cognitive del bambino. Puoi colorare e decorare questo settore con decorazioni da parete per la cameretta, dalle lucine colorate alla carta da parati a motivi, in modo da stimolare la sua immaginazione. Puoi anche servirti di comode e pratiche scatole pre-posizionate, perfette per contenere giocattoli e articoli creativi e mantenerli sempre a portata di mano. Durante le varie sessioni ludiche, un tappeto antiscivolo evita infortuni. Nell’area relax, hai la possibilità di scegliere i colori più adatti per immergere il piccolo nell’atmosfera giusta. Ti consigliamo di affidarti a toni delicati, in grado di rilassare i suoi occhi e favorire il sonno tranquillo di tuo figlio.

Una buona cameretta Montessori consente a tuo figlio di muoversi in perfetta autonomia senza che ci sia bisogno del tuo aiuto. Il metodo prevede che tu debba posizionare il letto vicino al pavimento, contrariamente alla disposizione tradizionale. Tutto ciò per consentire al bambino di strisciare in ogni lato in piena libertà, migliorando così la padronanza dei sui movimenti. Se scegli di inserire scaffali e vari scatoloni per riordinare gli oggetti, consenti al bimbo di scegliere in maniera autonoma quali giocattoli inserire in determinati spazi e quali utilizzare nei momenti giusti. Lo stesso discorso è valido per quanto riguarda l’armadio. Con l’ausilio di una confortevole barra appendiabiti, puoi consentire a tuo figlio o a tua figlia di vestirsi e prendere coscienza dei propri gusti personali con una certa facilità.

Quali sono i mobili Montessori più interessanti

Quali sono i mobili che dovresti inserire nella cameretta Montessori? In ogni caso, dovresti scegliere modelli capaci di lasciare tutto lo spazio possibile ai tuoi bambini.

  • Scaffali
    Come già accennato, gli scaffali aperti sono un’ottima idea perché consentono a tuo figlio di scegliere con cosa giocare e imparare. Le scatole aperte e i cestini andrebbero riposti all’interno dello scaffale inferiore, mentre gli animali in peluche e diversi altri tipi di giocattoli dovrebbero essere disposti in maniera ordinata e coerente. Ciascuno scaffale ti garantisce un ampio spazio anche per i libri riservati ai più piccoli, che possono così scegliere quali storie siano in grado di suscitare il loro interesse.
  • Cuscini da pavimento
    Se vuoi dare un nuovo volto all’area giochi di tuo figlio, hai la chance di aggiungere diversi cuscini sul pavimento per consentirgli di sedersi in perfetta comodità.
  • Armadio su misura
    Costruisci, l’armadio su misura per il piccolo, aggiungendo magari ganci rotondi in legno o vari fissaggi colorati da parete.

Possono bastarti pochi e semplici accorgimenti tecnici per sostenere i tuoi figli nel loro progressivo sviluppo. Ogni piccolo particolare può consentire ad un bambino di prendere coscienza delle sue capacità potenziali. Il metodo Montessori ti permette di costruire una camera ideale per ogni determinata situazione e avvicina il bambino alla vita futura. Con tali prerogative, tuo figlio può rapidamente capire come affrontare le sfide della propria crescita ed imparare ad essere se stesso. Ovviamente, senza mai lasciare in secondo piano la sua esigenza di affrontare ogni situazione all’insegna del puro divertimento!