06.03.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

Come decorare l'ingresso di casa

L’hai sicuramente sentito dire decine di volte: l’ingresso di casa è il biglietto da visita attraverso il quale ci presentiamo ai nostri ospiti. Per tale motivo questo spazio deve essere un mix di accoglienza, creatività e anche funzionalità. Allora come decorare l’ingresso di casa per far sì che non passi inosservato? Le soluzioni per rendere questo spazio personale e originale sono tante. Ma quali? Nelle prossime righe troverai tanti utili consigli su come decorare l’ingresso di casa e stupire i tuoi ospiti. Impara a giocare con gli accostamenti di colore, a scegliere l’arredamento giusto e anche ad arricchire l’ingresso con un tocco di verde!

5 idee per decorare l’ingresso

Sfatiamo immediatamente un falso mito: l’ingresso non è il luogo dove appoggiamo i nostri cappotti, ci svuotiamo le tasche e poco più. Come qualunque altra parte della casa, esprime lo stile e il design della nostra abitazione. Anzi, forse va considerato come una delle aree più importanti: è proprio l’ingresso che offre la prima impressione a chi entra. Ma allora come decorare l’ingresso di casa per farlo rendere al meglio?

Pareti attrezzate

Le pareti attrezzate sono mobili formati da un insieme di ripiani e di mensole. Si possono trovare assemblate in un’unica soluzione oppure composte da più moduli. Come si intuisce dal nome stesso, le pareti attrezzate sono ovviamente di grandi dimensioni e ricoprono solitamente gran parte del muro.

Sono dei contenitori inesauribili! Al loro interno puoi collocare libri, souvenir, vasi e tanti altri oggetti di arredo. Le ultime mode nell’arredamento tendono a sfruttarle come elementi divisori all’interno di uno spazio ampio. Sono ideali quando l’ingresso si affaccia su un open space e non si percepisce la differenza tra l’entrata e il soggiorno. Senza dover tirar su nuovi muri è possibile suddividere così gli ambienti e donare un tocco di personalità al tuo ingresso. Inoltre essendo un mobile a ripiani, la luce filtra comodamente dalle sue aperture non limitando l’illuminazione dello spazio.

Piante e fiori

Uno dei modi più semplice per decorare l’ingresso di casa è affidarsi al pollice verde. L’entrata è solitamente un’area poco illuminata, perciò bisogna scegliere le piante con le caratteristiche adatte ad un ambiente del genere. Ad esempio, la dracena marginata è uno degli esemplari più indicati: non ha bisogno di molta luce e non deve essere innaffiata frequentemente. È importante scegliere anche il vaso adatto che entri in sintonia con il resto dell’arredo e con i colori delle pareti.

Le piante possono essere anche utilizzate come un tocco di colore per ravvivare una parete attrezzata o una mensola. Se l’ingresso è piccolo la soluzione migliore è quella di sfruttare lo spazio in altezza. Uno dei migliori effetti scenici è dato dai vasi sospesi fissati direttamente al muro. In questo caso una delle piante più sceniche è il filodendro con le sue foglie cadenti ed eleganti.

Rivestimenti originali

Decorare l’ingresso di casa significa anche esprimere la propria creatività. Esistono tantissimi tipi di rivestimenti da scegliere per dare un tocco di originalità al tuo ingresso. Piuttosto che puntare sui colori classici per le pareti, puoi azzardare una texture. Ad esempio quelle con effetto pietra donano la sensazione del movimento e rendono accattivante la parete.

Oltre alle texture, un’altra idea è rappresentata dai pannelli decorativi. In un ambiente moderno e ricercato, delle cornici in rilievo bianco su bianco da posizionare nella parte bassa della parete, aggiungono movimento, eleganza e un richiamo allo stile classico.

E ancora, per un tocco originale che non passa inosservato puoi puntare sulla carta da parati. Tornata molto in voga negli ultimi anni, è un’ottima soluzione per cambiare look a una parete senza dover ridipingere o effettuare lavori in muratura.

Materiali naturali

I materiali naturali come il vimini, il midollino e il rattan son tornati ad essere popolari nel settore dell’arredamento. Spesso utilizzati per gli esterni, ormai trovano spazio anche all’interno della casa e possono diventare la soluzione giusta per decorare l’ingresso di casa.

Sono versatili e si sposano facilmente con più stili come ad esempio il jungle oppure il design nordico. Il legno e i suoi simili trasmettono all’ambiente una sensazione di calore e accoglienza. I materiali naturali in un ingresso possono caratterizzare mensole, appendiabiti e magari una comoda panca sulla quale poggiarsi per cambiarsi le scarpe.

Contrasti cromatici

In un ingresso le tonalità tenui sono quelle in grado di offrire luminosità all’ambiente. Le colorazioni più in voga diventano così il bianco, il beige, il tortora, il cipria e altre nuance simili.

Ciò nonostante è possibile personalizzare l’ingresso puntando su alcuni abbinamenti. Quali? Ad esempio il bianco ed il blu per uno stile marinesco, oppure il bianco e il verde menta per un effetto visivo rilassante. Si può azzardare con colori anche più scuri: l’importante è equilibrare il tutto. Quindi una parete grigia o nera non stona in un ingresso, purché sia bilanciata da un soffitto e da altre pareti bianche o comunque più chiare.

Non dimenticare la funzionalità

Decorare un ingresso di casa non significa solo abbellirlo o personalizzarlo. Infatti, è pur sempre una zona di passaggio in cui svolgiamo tutta una serie di azioni quotidiane. Quindi non dimentichiamo di rendere l’ingresso anche funzionale.

Un elemento che certamente non può mancare è l’appendiabiti. Esistono versioni classiche con la piantana oppure versioni a parete dall’ingombro minimo. Ce n’è per tutti i gusti, come ad esempio gli appendiabiti di design dalle curve minimal, oppure i ganci così in voga nello stile nordico, oppure ancora i classici pomelli in legno da posizionare sul muro.

Puoi anche optare per una panca da posizionare vicino all’ingresso. È un oggetto estremamente pratico: puoi utilizzarla come seduta d’appoggio per metterti o toglierti le scarpe prima di entrare o uscire di casa. Molte panche sono anche dotate di utilissimi scomparti, come i cassettoni nei quali puoi riporre le pantofole, le buste per la spesa o qualunque altra cosa che ti possa essere utile.

Infine cosa fai di solito appena entrato in casa? Svuoti le tasche. Per questo motivo disporre una consolle nell’ingresso è un’ottima idea. Inoltre molte consolle sono allungabili e si trasformano in un comodo tavolo, perfetto per chi vive in un appartamento di piccole dimensioni.

Last but not least, non dimenticarti lo specchio! Diventerà il tuo migliore alleato per un’occhiata veloce al look prima di uscire di casa. Ne esistono di tantissimi tipi, da quelli più classici a quelli di design dall’aspetto eccentrico. Lascia che sia lo stile della tua casa a scegliere per te.

Suggerimenti:

Decorare l’ingresso di casa con il fai-da-te

La fantasia non ha limiti e potrai metterla in mostra anche per decorare il tuo ingresso di casa.  Uno dei modi più semplici per dare un tocco personale all’ambiente è creare degli scaffali con delle vecchie cassette di legno. Seppia la superficie per eliminare le schegge e poi ridipingi il tutto. Fissa le cassette tra loro con colla e chiodi e così avrai in poche semplici mosse un bellissimo scaffale homemade.

I pallet invece si prestano a diventare un’originale scarpiera. In che modo? Ripeti lo stesso procedimento visto per le cassette: seppia il legno per eliminare le fastidiose schegge. Dividi i pallet in due e impilali uno sopra all’altro creando così un piccolo mobiletto da poggiare al muro. Le scarpe le potrai infilare tra una fessura e l’altra. Inoltre sulla parte superiore di questo oggetto d’arredo fai da te puoi anche aggiungere un bel vaso e un piatto portaoggetti.

Un ultimo tocco decorativo:

Cerchi altri suggerimenti per rinnovare l’ingresso della tua casa? Leggi la nostra “Guida pratica per arredare l’ingresso“, troverai tanti spunti creativi che ti sapranno aiutare.

banner arredamento