06.03.2021 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale

Ingresso piccolo

A partire dagli anni ’90 la progettazione delle abitazioni è cambiata radicalmente. L’open space è diventato un tratto dominante di molte case, ma a farne le spese di questa trasformazione è stato proprio l’ingresso. Gli spazi di questo ambiente si sono ridotti fino a quasi essere annullati. Tuttavia un ingresso piccolo può avere delle potenzialità. E allora come arredarlo? In questa guida puoi trovare idee e soluzioni pratiche per far risaltare un ingresso piccolo.

5 consigli per arredare un piccolo ingresso

L’ingresso, oltre ad essere lo spazio che ti accoglie ogni volta che torni a casa, è il primo ambiente che gli ospiti vedono quando entrano nella tua dimora. In pochi metri quadrati devi essere in grado di esprimere al meglio le tue migliori qualità: accoglienza, creatività, ma anche funzionalità. Come fare a realizzare tutto ciò in un ingresso piccolo? Attraverso le giuste scelte di arredo.

Organizza le pareti in verticale

In un ingresso piccolo la superficie calpestabile è particolarmente ridotta. La prima cosa da fare è evitare di creare dell’ingombro inutile, quindi è bene guardare verso l’alto! Le pareti sono la soluzione migliore per collocare delle mensole o mobili a muro poco ingombranti che si caratterizzeranno per la loro praticità e donano un’impronta di stile allo spazio.

Sfrutta gli angoli

Spesso si è portati a pensare che gli angoli siano difficili da sfruttare e che per farli rendere al meglio siano necessari mobili su misura. In realtà esistono delle soluzioni alternative molto più convenienti. Ad esempio potresti posizionare nell’angolo del tuo ingresso piccolo un pannello rotante che nasconde un appendiabiti. Un espediente tanto semplice quanto perfetto per far risaltare un angolo altrimenti inutilizzato. Ancora più semplicemente, perché non scegliere un appendiabiti di design e posizionarlo in un angolo altrimenti spoglio?

Usa gli specchi

Gli specchi sono un ottimo escamotage per ampliare la concezione dello spazio in un ingresso piccolo: creano un effetto ottico in grado di far apparire l’ambiente visivamente più grande. Ad esempio uno specchio tondo vicino all’ingresso aumenterà la percezione visiva e sarà anche estremamente funzionale: alzi la mano chi non ama darsi un’ultima occhiata prima di uscire di casa!

Scegli la giusta illuminazione

Un ingresso piccolo è solitamente un’area poco illuminata, in quanto difficilmente saranno presenti finestre o zone in cui possa filtrare la luce naturale. Di conseguenza è fondamentale scegliere l’impianto d’illuminazione ideale. Una delle soluzioni più diffuse è quella delle luci a led che garantiscono un’illuminazione diffusa che per certi versi ricorda quella naturale. In alternativa è possibile sfruttare dei faretti.

Dipingi le pareti con colori chiari

Nella scelta dei colori per un ingresso piccolo la soluzione migliore è rappresentata dalle tonalità tenui. Il bianco è indubbiamente un must grazie alla sua capacità di riflettere la luce e donare luminosità e ampiezza allo spazio. Se opti per un total white, è bene spezzare la monocromia giocando con elementi d’arredo colorati. In alternativa puoi utilizzare altre nuance delicate come il cipria o il beige.

Cosa non deve mancare in un ingresso piccolo

In un ingresso piccolo la regola principale da rispettare è quella di evitare di sovraccaricare l’ambiente con troppi elementi. Ricorda sempre che la parola d’ordine è accoglienza, quindi dovrai cercare di riprodurre al meglio tale sensazione.

Ma allora cosa scegliere per arredare un ingresso piccolo? Un elemento che certamente non può mancare è un appendiabiti. La versione a parete ti garantisce un ingombro minimo. Inoltre hai l’imbarazzo della scelta: esistono tantissime versioni adatte ad ogni stile, come ad esempio gli appendiabiti di design dalle curve minimal che si sposano perfettamente con un arredo moderno.

Nella parete a fianco alla porta puoi invece sistemare una funzionale scarpiera a muro sottile dove inserire le scarpe più utilizzate, per averle sempre pronte all’uso. Un altro oggetto che impreziosisce l’ingresso è la consolle: occupa pochissimo spazio ed è un eccellente svuota tasche. Inoltre i modelli allungabili sono una soluzione ideale se oltre all’ingresso hai anche l’appartamento piccolo: una volta allungata la console si trasforma in un tavolo pronto ad accogliere fino a 8-10 commensali.

Suggerimenti:

Idee originali per un ingresso piccolo

Un ingresso piccolo deve saper esprimere la nostra personalità e creatività. Ecco allora qualche interessante idea per portare tra le mura domestiche un tocco di originalità.

La prima idea è quello di trasformarlo in una piccola galleria d’arte. In che modo? Scegliendo dei quadri che ci rappresentino ed esaltandoli anche con la scelta di cornici adatte che rispecchino lo stile della casa. Per ricreare l’effetto museo potresti collocare sopra ogni opera un faretto che faccia risaltare attraverso la luce il disegno e contemporaneamente illumini l’ambiente offrendo un’atmosfera calda e accogliente.

Rimanendo in tema culturale sulle pareti dell’ingresso possono trovare spazio delle mensole utili per ricreare una piccola libreria personale. Tra un libro e l’altro puoi impreziosire le mensole con alcuni oggetti d’arredo, come ad esempio souvenir dei tuoi viaggi, pezzi vintage e altro.

Come spiegavamo in apertura, ormai nelle case moderne l’ingresso non si distingue quasi più dal salone. Potresti perciò dividere visivamente lo spazio attraverso una parete in cartongesso oppure una parete attrezzata. Se invece volessi optare per una soluzione meno invasiva, potresti scegliere per il tuo piccolo ingresso un pavimento diverso dal resto della casa. Il contrasto riesce a dare la sensazione della presenza di due ambienti divisi.

Scopri tante altre idee su come organizzare questo piccolo grande spazio: leggi la nostra “Guida pratica per arredare l’ingresso” e lasciati ispirare.

banner arredamento