giardino all'italiana

Geometrie verdi, giochi d’acqua, potature virtuosistiche e una sinfonia di statue, fontane ed elementi architettonici dal gusto impeccabile. Il giardino all’italiana è il corredo perfetto per una dimora elegante, animata da atmosfere esclusive. Stile di riferimento per parchi storici e ville d’epoca, si rivela un modello interessante per ogni tipo di spazio verde, anche minuscolo. Scopri come nasce il giardino italiano e come riprodurre il suo fascino intramontabile.

Caratteristiche del giardino all’italiana

Il giardino all’italiana affonda le origini nel giardino medievale e nel cosiddetto giardino dei semplici, destinato alla coltivazione delle piante officinali. Il chiostro medievale, chiuso al mondo esterno e caratterizzato da una suddivisione geometrica degli spazi, rievocava un universo ideale e l’aspirazione a raggiungere il Paradiso attraverso la pratica della contemplazione.

Il giardino rinascimentale si apre verso l’esterno, valorizzando le “vedute” che impreziosiscono gli spazi esterni delle ville urbane e delle dimore di campagna. Nel corso del Cinquecento, questo modello si evolve in un giardino che ammalia lo sguardo con un tripudio di giochi d’acqua, statue, quinte verdi e scenari grandiosi, creati dall’arte topiaria e dal dialogo costante tra vegetazione e architettura.

Lo stile del giardino all’italiana, anche detto giardino formale, raggiunge la maturità nel tardo Rinascimento, fungendo da modello per il giardino alla francese. Anche il giardino all’inglese, e ben vedere, non prescinde da questo stile: la citazione, però, gioca sul contrasto lasciando più spazio all’elemento paesaggistico.

Come realizzare un giardino all’italiana

Da sempre, il giardino all’italiana è sinonimo di eleganza e raffinatezza. Uno spazio di rappresentanza che correda ville storiche e dimore esclusive, ispirando la progettazione di parchi e tenute di lusso. Questo modello si caratterizza, non a caso, per la magnificenza e per le ampie metrature, ma non manca la possibilità di riprodurlo “in piccolo” nel proprio spazio outdoor. Come? Ecco in sintesi le caratteristiche essenziali del giardino all’italiana e come imitarlo in scala ridotta.

Dimensioni e forme

Rigore e simmetria sono l’elemento chiave del giardino all’italiana, frutto di un’attenta progettazione basata sulla simmetria e sulla ricerca dell’artificio. Le aiuole sono distribuite in modo speculare, separate da percorsi in ghiaia e delimitate da sempreverdi scolpiti da potature basse. La sua cifra più evidente è l’uso architettonico del verde: l’arte topiaria si esprime nella squadratura delle siepi che delimitano la proprietà, assumendo talvolta la forma di tunnel e labirinti. 

Piante e fiori più adatti

Il giardino all’italiana fa ampio uso degli arbusti sempreverdi come il bosso, impiegato per le bordure e per creare focus visivi in punti strategici, secondo una distribuzione rigorosamente simmetrica. Fra le varietà più indicate per l’arte topiaria spiccano anche il tasso e il cipresso. Altro elemento tipico sono la limonaia e la collezione di agrumi che può occupare un’area dedicata o campeggiare in grandi vasi di terracotta decorati. A livello cromatico il verde ha la precedenza assoluta, ma non mancano le fioriture spettacolari come quelle dei rampicanti, aggrappati a muri, pergole e loggiati. Le aiuole possono accogliere macchie di colori sgargianti, allestite con annuali e bulbose – come tulipani e muscari – che dipingono tavolozze dai contrasti netti e dalle forme ordinate.  

Elementi decorativi

L’elemento ornamentale ha la priorità nel giardino all’italiana. Quello “naturalistico”, generalmente, è affidato al panorama o al boschetto che sorge oltre le mura o la siepe, realizzando un evidente contrasto fra la natura selvaggia e quella “addomesticata” dalla mano dell’uomo. La decorazione è affidata a statue di ispirazione classica, vasi ed elementi architettonici vari. La pietra è protagonista di vasche, scalinate e balaustre che, insieme alle “sculture” verdi, creano un insieme perfettamente armonico.

Acqua

L’uso dell’acqua, nel giardino formale, raggiunge vette di autentico virtuosismo. Grandi vasche in pietra e fontane monumentali creano movimento, inneggiando alla fertilità della natura. Quest’ultima è riecheggiata anche dalla presenza di statue dedicate alle divinità fluviali e marine e, talvolta, da grotte decorate. Spesso, l’impiego dell’acqua ha un intento ludico, come avviene per i giochi d’acqua che intrattengono i visitatori presso i Giardini di Boboli.

Suggerimenti:

Idee per un giardino all’italiana domestico

L’uso della prospettiva è tra i fattori più importanti del giardino all’italiana: idealmente, questo elemento è affidato anche alle pendenze, addomesticate con interventi poderosi, volti a creare complessi sistemi di terrazze collegate da imponenti scalinate. Ovviamente, per realizzare il tuo giardino domestico non devi per forza ispirarti a questo modello: oltre a richiedere grandi metrature, realizzare un giardino simile sarebbe un’operazione lunga e costosa. Ecco qualche idea per ottenere ottimi risultati con un budget ragionevole.

Layout

Come realizzare un bel giardino all’italiana? Tanto per cominciare, dedicando la giusta attenzione al design. Per disegnare lo schema puoi servirti di carta, gomma e matita o affidarti al computer, in base alle tue preferenze. Se lo spazio a disposizione è poco, puoi semplicemente disegnare un grande quadrato – o rettangolo – all’interno del quale andrai a posizionare una serie di aiuole: quattro perimetrali, di forma triangolare o quadrata, e una al centro, eventualmente sostituita da una piccola fontana. Tutto intorno puoi posizionare arbusti – meglio se potati a sfera o in forme geometriche come il tetraedro  – ed eventuali siepi basse o di media altezza, anch’esse sagomate in modo rigoroso: volendo, si possono creare archi o merlature (se sei un mago delle forbici o conosci un buon giardiniere!).

Prato e vialetti

Se aumenta la metratura puoi espandere lo schema già descritto con ulteriori aiuole ed elementi decorativi e rendere il progetto più elaborato. In caso contrario, puoi lavorare sul “modulo” più semplice e curarlo in tutti i dettagli, così da renderlo un vero e proprio bijou. Anche un piccolo giardino all’italiana, del resto, può essere piuttosto impegnativo da mantenere: non dimenticare, ad esempio, che le aree non calpestabili dovranno ospitare un prato rigoglioso e perfettamente rasato. Anche i vialetti – lastricati o ricoperti di ghiaia chiara – dovranno risultare impeccabili. Cerca di far sì che i camminamenti si incrocino ad angolo retto e si sviluppino secondo linee parallele. 

Cespugli

Nel giardino all’italiana i cespugli hanno la meglio sui fiori, così come sugli alberi ad alto fusto – fatta eccezione per le siepi e per gli alberi che, eventualmente, svettano lungo il perimetro (come ad esempio le file di cipressi). Anche gli arbusti, a ogni modo, possono essere usati per creare verticalità. Puoi posizionarli, ad esempio, in corrispondenza degli angoli delle aiuole o al loro interno, piantati a terra o allevati in grandi contenitori.

Decorazione

Come impreziosire il tuo giardino? Una valida idea è inserire elementi in serie che creino una sorta di cadenza ordinata. Pensiamo, ad esempio, a una collezione di vasi in terracotta – in pietra o in cemento – posizionati lungo un vialetto, una scala o una loggia. Oppure, a una serie di lampioni o altri arredi luce dal tocco discreto e raffinato. Vuoi aggiungere una o più statue? Calibra bene la quantità in base allo spazio utile: anche in questo caso puoi richiamare elementi simili, creando una successione di statue collocate, ad esempio, di fronte a “nicchie” scolpite all’interno delle siepi. Per creare un focus visivo puoi limitarti a una fontana scenografica situata al centro del giardino, meglio ancora all’interno di una vasca piena d’acqua. Anche lo spazio più piccolo, come vedi, può accogliere giochi di prospettiva molto interessanti, a patto di studiare bene il progetto iniziale (magari, rivolgendosi a un bravo progettista!).   

Suggerimenti:

Cerchi idee anche per i tuoi spazi verdi outdoor? Leggi le nostre guide a tema “Giardino” e lasciati ispirare da spunti creativi e consigli utili!

banner lifestyle