Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

come rinnovare i pensili della cucina

Rinnovare la cucina, senza cambiare i mobili è un po’ il sogno di chiunque, soprattutto di chi si è stancato del mobilio ma non vuole affrontare spese extra di una certa consistenza. Il bisogno di assecondare il cambiamento, seguire i propri gusti e le nuove tendenze di arredo è un’esigenza per alleggerire l’ambiente e svecchiare un po’. Dare un nuovo tocco ai pensili già esistenti è una valida soluzione se stai pensando ad un restyling, per conferirle un’aria nuova senza doverla cambiare completamente.
Segui questa guida e guarda con occhi nuovi la tua cucina!

Idee low cost per rinnovare i pensili della cucina

In questo articolo ti daremo tante idee low cost per aggiornare o semplicemente dare una nuova identità ad una componente fondamentale della cucina: i pensili.

Grazie a poche e semplici mosse, sarai in grado di risparmiare ma di ottenere l’effetto tanto desiderato. Se infatti hai una cucina in legno massello troppo scura, forse è il caso di schiarirla e renderla più luminosa, cambiando semplicemente colore. Se invece hai un colore troppo acceso e vuoi una tonalità pastello, lasciati ispirare dalle varie idee e scegli il colore giusto.

Rimbocchiamoci le maniche e via libera alla creatività.

Ante nuove cucina nuova

Per dire addio alle vecchie ante, cambiare colore e finitura è davvero semplice e molto economico. Passa una mano di cementite sulle ante, che avrai precedentemente smontato, una volta asciutta passa un colore smaltato acrilico e infine strofina con la pasta cerata. Il costo è di poche decine di euro, ma l’effetto sicuramente d’impatto.

L’amante dell’arredamento moderno e high tech, può trovare in commercio vernici metalliche dall’effetto inox davvero interessanti.

Per gli amanti del fai da te, esistono anche stencil e carte da parati resistenti e lavabili da poter applicare direttamente sulle ante dei pensili. Fai attenzione perché è un lavoro delicato e da fare con molta precisione.

Sostituire i pomelli

Se la tua cucina ha dei pomelli, puoi sostituirli scegliendone di nuovi che siano in linea con il nuovo stile che vuoi dare alla cucina. Smonta i fermi dei tuoi vecchi pomelli e lasciati ispirare dalle tante proposte che trovi in commercio. La semplice sostituzione dei pomelli ti garantirà un effetto di novità immediato.

Crea un effetto di leggerezza

Se hai deciso di rinnovare la cucina perché non sopportavi più quell’effetto di pesantezza, allora alleggerisci ulteriormente oltre che con i colori, eliminando quei pensili di troppo. Ispirati alle cucine moderne che adottano soluzioni più snelle come mensole o box contenitori aperti: saranno un’ottima soluzione estetica e pratica. Posiziona sulle mensole barattoli in vetro, complementi e appendi gli accessori da cucina.

Consigli extra per rinnovare la cucina a costo zero

Ora che ti abbiamo dato tanti spunti validi per rinnovarla, ti diamo qualche consiglio extra.

  • Parete lavagna: individua una parete libera o una nicchia che vuoi dedicare ad una maxi-lavagna. Stendi la vernice effetto lavagna, di colore nero o grigio scuro, aspetta 72h e inizia a scrivere la lista della spesa o le attività e appuntamenti da ricordare
  • Nuovo pannello paraschizzi o piastrelle adesive: con pochi e semplici mosse puoi rinnovare anche la parete tra i pensili e il piano lavoro: consigliamo un pratico pannello in vetro o plexiglass trasparente o delle piastrelle adesive. Entrambe le soluzioni sono facili da applicare, ma conferiscono un tocco moderno e funzionale.
  • Cambiare colore alle pareti: il semplice rinfrescare le pareti con un colore nuovo forse è il passo giusto per l’intera stanza. Considera il colore delle ante della cucina, degli elettrodomestici e abbina con un colore in palette, o gioca con una tonalità a contrasto
  • Illumina i punti giusti: hai mai pensato che la tua cucina forse non è ben illuminata e quell’effetto cupo è forse causato da una cattiva illuminazione? Posiziona delle luci a led sui pensili ad illuminare il piano lavoro, una bella lampada a sospensione sopra al tavolo e dei faretti negli angoli giusti. La tua cucina non sembrerà più la stessa.
  • Piccoli elettrodomestici colorati: avere dei piccoli elettrodomestici in cucina di design, colorati e magari abbinati ad un frigorifero freestanding ti daranno quel tocco in più irrinunciabile. Tra i must have: tostapane, bollitore, robot da cucina e macchinetta del caffè.
  • Pratici contenitori in legno: economici e facili da montare questi contenitori o piani d’appoggio sono l’ideale per riporre oggetti, per lasciare scolare piatti e posate o poggiare pentole e padelle
  • Rinnova i tessili: svecchia le tovagliette della nonna e opta per la tinta unita e le fibre naturali come il lino e il cotone. Scarta quelle fantasie che non si sposano più con lo stile della tua nuova cucina
  • Spazio alle piante: anche la cucina con un tocco green può acquistare un aspetto piacevole e curato: scegli tra fiori in vaso, piante aromatiche, piante grasse o piante dalla foglia larga

Ora che hai preso appunti su come rinnovare la cucina, immaginati a preparare i tuoi piati preferiti con la famiglia o gli amici.

Cerchi altre ispirazioni per la cucina? Nella categoria dedicata all’arredamento della cucina trovi tanti spunti per rinnovarla con gusto in base alle tue esigenze.

banner arredamento