Cucina rosa

Hai sempre pensato al rosa come a un colore un po’ frivolo? È solo uno dei suoi tanti volti: il rosa, infatti, può rivelarsi un colore incredibilmente chic, anche in cucina. I marchi top, non a caso, inseriscono sempre più spesso le gradazioni rosate in catalogo, per soddisfare il desiderio di un’ambientazione originale. Ci sono tanti modi per interpretare una cucina rosa: vediamo come creare un mood nostalgico o come arredare la stanza in chiave contemporanea, senza rinunciare alla sobrietà.

Colore rosa: che tonalità scegliere per la cucina

L’idea di una cucina rosa può sembrare azzardata: in realtà, esistono nuance molto versatili e di tendenza, facili da abbinare anche in una cucina moderna. Pensiamo, ad esempio, al rosa quarzo, al rosa antico, al sabbia rosato o al rosa polvere. La palette può arricchirsi di accenti rosa pesca e albicocca, dall’effetto morbido. Più impegnative le sfumature molto cariche, come il sorbetto, il salmone o il rosa fragola: riservate a chi non ha paura di osare.

Gli stili più adatti

La scelta della nuance dipende anche dallo stile: ecco alcune delle tante opzioni per arredare una cucina rosa.

  1. Moderna

    Le nuance neutre sono ideali per una cucina in stile moderno, volta all’essenzialità. Il rosa scuro o rosa polvere, ad esempio, può facilmente sconfinare nel grigio e abbinarsi alle superfici in metallo lucido.

  2. Glamour

    La cucina glamour si caratterizza per la qualità dei materiali e per la raffinatezza dell’estetica, non priva di un tocco un po’ eccentrico. Immagina di abbinare, ad esempio, un tavolo da pranzo con piano in marmo bianco a sedie in stile retro, rivestite di velluto rosa.

  3. Shabby chic

    La versione più romantica della cucina rosa è la stanza arredata in stile shabby. Mobili decapé e arredi in stile provenzale con finiture opaca richiamano le atmosfere della cucina della nonna, in combinazione con tessili floreali, servizi di tazzine e piatti decorati e accessori vintage.

Come utilizzare il rosa in cucina

Come avrai intuito, non esiste una ricetta infallibile per allestire una cucina rosa: la cosa migliore è affidarsi all’intuito. Ecco qualche spunto.

Mobili e grandi elettrodomestici

Una cucina rosa al 100% rischia di sembrare un po’ stucchevole: a meno che non ti piaccia l’effetto casa di bambola, ti sconsigliamo di coordinare fra loro tutti i mobili e gli accessori. Meglio puntare su scelte mirate, come un frigorifero anni ’50 di design, o un singolo elemento della composizione: ad esempio, le colonne laterali o un’isola rosa antico che stacchi, dal punto di vista cromatico, col blocco cucina.

Piastrelle e rivestimenti

La cucina rosa può giocare anche sul contrasto fra mobili e pareti: prova ad accostare, ad esempio, una cucina rosa a un muro di piastrelle lucide bianche o, viceversa, una composizione bianca a una parete color cipria. Oltre alle classiche piastrelle puoi provare ad applicare un rivestimento spina pesce. Vale anche per la scelta del pavimento: quanto ai materiali, puoi spaziare dal parquet o laminato rosa al cotto rosato.

Utensili, accessori e piccoli elettrodomestici

Dalla rubinetteria agli accessori, puoi scegliere fra tante soluzioni per richiamare il rosa in cucina. Sul ripiano, ad esempio, puoi sistemare un tostapane rosa baby, una brocca albicocca o un vaso in vetro decorato con le tue rose preferite. Oppure, coordinare un lavabo rosa opaco al servizio di piatti, accompagnato da posate rosa antico. Se vuoi aggiungere un tocco vintage puoi affidarti anche alle pentole e agli utensili in rame.

Materiali e abbinamenti

I risultati migliori si ottengono mixando materiali diversi e più gradazioni di rosa: via libera alla fantasia!

I materiali

Per allestire la cucina rosa puoi scegliere fra moduli in metallo o in legno con finitura laccata lucida oppure opaca. Anche il legno grezzo si sposa bene con una composizione giocata sui toni del rosa: un tavolo in legno massiccio con venature evidenti, ad esempio, saprà bilanciare il candore di un ripiano in marmo chiaro accostato a pensili e cassettiere rosa scuro. Per riscaldare l’atmosfera, mantenendo l’eleganza, ti consigliamo anche un pavimento in gres o in cotto dalle sfumature rosate.

I migliori abbinamenti

Fra gli abbinamenti più glamour c’è l’accostamento del rosa e del grigio: immagina, ad esempio, di abbinare una cucina rosa tenue a un piano di lavoro in quarzo screziato.  Fascinoso anche il contrasto col grigio scuro o grafite o, semplicemente, con le superfici inox. Non sottovalutare poi l’accostamento “soft” col marrone, in versione legno naturale, beige o cappuccino. Di tendenza anche il verde, ad esempio nella versione oliva abbinata al rosa pesca. Come sempre l’abbinamento col bianco è un’opzione convincente e facile da gestire. In alternativa al bianco puro puoi optare per il crema, il panna o l’avorio: volendo, puoi aggiungere dei dettagli dorati o color bronzo, come il miscelatore o le maniglie di ante e cassettoni.

Sei a caccia di spunti per rinnovare il look della tua cucina utilizzando il colore? Leggi la nostra guida alla “Cucina colorata” e lasciati ispirare: troverai idee e consigli per ogni stile!