Donald Robertson x Westwing Collection: Manca 1 Giorno al Lancio!

Come disporre i divani in soggiorno

Quando si arreda il proprio living, le possibilità di styling sono praticamente infinite, ma c’è un elemento che ruba sempre la scena: il divano. Il modo migliore per posizionarlo dipende generalmente dalla forma della stanza, dalle tue abitudini quotidiane, dall’estetica e da tanti altri fattori. Se stai cercando la soluzione ad hoc per la tua casa, scopri i nostri consigli su come disporre i divani in soggiorno ed esplora le tipologie di divani, così come gli altri arredi. Ispirati alle nostre idee per trovare un layout adatto al tuo spazio.  

Come disporre i divani in soggiorno: consigli utili 

Il primo elemento da considerare è la grandezza dei divani, che oggi tende a essere sempre più “extra large”. Scegli il tuo modello con attenzione e prima dell’acquisto fai una prova: usa un nastro di carta sul pavimento per assicurarti che ci sia la superficie necessaria per muoversi intorno, aprire le porte, posizionare il tavolino e così via. Idealmente le persone dovrebbero poter camminare da un’estremità all’altra della stanza senza difficoltà.  

Usa un tappeto di grandi dimensioni per isolare il salotto all’interno di uno spazio più ampio. Come regola generale, tutti i mobili chiave dovrebbero stare sopra, dai divani al tavolino. Evita poi di cadere in un errore piuttosto comune: contrariamente a quanto si pensi, posizionare il divano e gli altri mobili contro le pareti non è il modo migliore per valorizzare il living, anche se è di piccole dimensioni. Invece di sfruttare meglio l’ambiente, rischi di creare un vuoto in mezzo che risulterà del tutto inutilizzabile. Per trasmettere un senso di maggiore apertura e ariosità, è meglio partire proprio dal centro. 

Tra i migliori consigli su come disporre i divani in soggiorno, ti suggeriamo dunque di partire da un punto focale, che fungerà da pietra angolare per il layout. Un tempo era il camino a svolgere questo ruolo, ma negli appartamenti moderni è ormai difficile trovarlo. Potrebbe essere una grande finestra, una vetrata oppure un elemento architettonico particolare, come una parete rivestita in pietra, anche se nella maggior parte dei casi è il mobile TV a dettare il posizionamento del divano. 

Distanza tra divano e televisione 

A proposito di TV, sappiamo quanto sia importante per guardare una serie con gli amici oppure un film in coppia, ma prova a catalizzare l’attenzione sul vero fulcro della stanza, ovvero il divano. Cerca anche di rispettare le distanze minime, che dipendono sostanzialmente dalla grandezza dello schermo: 

  • Televisore da 32’’: almeno 120 centimetri 
  • Televisore da 42’’: almeno 160 centimetri 
  • Televisore da 50’’: almeno 190 centimetri 

Valuta anche l’altezza della seduta: circa 1/3 dello schermo dovrebbe restare sopra la direzione naturale del tuo sguardo. Si calcola quindi un posizionamento della TV a più o meno un metro dal pavimento. 

Tipologie di divani 

Ora che conosci le regole generali su come disporre i divani in soggiorno, possiamo iniziare a scendere nel dettaglio. Il formato scelto incide chiaramente sul risultato finale, ma come si posizionano due divani? E il pouf? Ecco i nostri consigli. 

Divano angolare 

Pensato per favorire il relax e la conversazione, ma anche per sfruttare gli angoli difficili da usare, questo tipo di divano offre posti a sedere flessibili e confortevoli. I modelli componibili possono essere disposti in svariate configurazioni che puoi combinare su misura per il tuo soggiorno e la tua idea di relax. La nostra idea? Prova a mettere il divano al centro della stanza e aggiungi un tavolino al centro per creare una sorta di quadrato o isola.  

Divano lineare 

Hai scelto un divano a due o tre posti di forma lineare? Per evitare che il layout risulti troppo “piatto” e focalizzato sul televisore, se è possibile includi anche altri posti a sedere laterali, come una poltrona o un pouf, e posiziona davanti un coffe table. 

Due divani 

Se la tua zona salotto è dedicata principalmente alle chiacchiere in famiglia e con gli amici, opta per una disposizione che faciliti la conversazione. Metti due divani lineari al centro, uno di fronte all’altro, e posiziona un tavolino in mezzo su cui appoggiare bicchieri, tazze e piattini quando serve. Così avrai sempre una scusa per organizzare una piccola festa e rilassarti in compagnia. 

Come disporre un divano con pouf 

Fai in modo che tutti gli altri elementi di contorno al tuo divano non siano d’intralcio, a partire dal pouf. Usato per distendere le gambe, ma anche come punto d’appoggio per plaid o telecomandi, solitamente viene lasciato proprio davanti alla seduta. Così come nel caso dei divani chaise longue con pouf attaccato, potrai disporre il coffee table a lato, accanto ai braccioli. 

Come disporre un divano in base ad altri arredi 

Trovare il giusto equilibrio è fondamentale per arredare la casa, soprattutto nei living in stile open space in cui si fondono salotto, sala da pranzo, cucina e talvolta persino home office. Considera sia le dimensioni che il posizionamento dei vari mobili, assicurandoti di non raggruppare tutto solo in un’area o su un lato della stanza. Continua a leggere per scoprire come disporre i divani per delimitare bene le aree. 

Parete attrezzata 

Nella maggior parte dei living moderni è possibile trovare un sistema di librerie e scaffali completo, che include TV, decoder, stereo, libri e molto altro ancora. Di solito si sceglie di installarlo contro la parete principale e si posiziona il divano davanti, ma se vuoi separare l’area salotto dalla sala pranzo puoi posizionare la tua parete attrezzata in mezzo alla stanza.  

Tavolo da pranzo

Oggi più che mai, il soggiorno serve a diversi scopi, in primo luogo come sala da pranzo. Per evitare che la stanza abbia un aspetto caotico, crea barriere alternative per separarla dalla zona salotto. Oltre a posizionare il divano in modo che dia le spalle al tavolo, puoi inserire alcune piante da appartamento di grandi dimensioni per creare una sorta di parete verde, oppure usare una consolle su cui appoggiare una lampada, un vaso e altre decorazioni. Inoltre, puoi stendere due tappeti diversi, uno sotto il tavolo e uno sotto il divano, in modo che risultino due ambienti visivamente distinti. 

Mensole e pensile 

Per finire, nel caso tu abbia scelto di fissare alle pareti una o più mensole, cerca di disporre i divani in soggiorno in modo che ci sia spazio sufficiente per camminare e muoversi. Potrai poi optare per il layout con due divani lineari uno di fronte all’altro e installare in modo speculare due strutture pensili alle pareti dietro ciascun sofà. Otterrai così un living visivamente interessante, votato alla convivialità e arredato seguendo una perfetta simmetria di forme e linee. 

Ti sono piaciuti i nostri suggerimenti per il posizionamento dei divani? Esplora la categoria “Soggiorno” per trovare tante altre guide utili per la tua casa!