sala pranzo legno

Tradotto letteralmente come “vento e acqua”, il Feng Shui è una filosofia millenaria che si fonda sull’energia vitale chiamata Chi o Qi, presente in ogni cosa che ci circonda. Il fulcro di tutto è la creazione di un’armonia negli spazi architettonici, siano essi abitativi o lavorativi, per generare un flusso positivo in ogni stanza o ambiente. Vuoi sapere come arredare la tua casa secondo questi principi? Leggi la nostra panoramica con le dieci regole del Feng Shui e impara a utilizzarle per arredare la tua casa. Lasciati ispirare dai nostri consigli per una vita più armoniosa!

1. Scegli con cura ogni posizione

Come prima fondamentale regola del Feng Shui, tutti gli elementi presenti in casa dovrebbero essere posizionati seguendo un preciso equilibrio. Ciò è possibile grazie al Bagua, una mappa da usare come punto di riferimento per la planimetria di un appartamento, una casa o una singola stanza, che ha otto zone dedicate ad altrettante attività:

  • Fortuna
  • Famiglia
  • Creatività
  • Relazioni
  • Successo
  • Conoscenza
  • Salute
  • Ricchezza

Il centro del Bagua rappresenta l’energia di tutti questi fattori ed è la condizione ottenibile considerando non solo i punti cardinali, ma anche gli elementi associati a ogni zona, ovvero fuoco, aria, acqua e terra. Si parte quindi con un corretto allineamento delle stanze, per poi passare a mobili e decorazioni: ad esempio, poiché secondo le regole del Feng Shui nel centro della stanza si concentra tutta l’energia, dovresti lasciarlo il più possibile libero e senza troppi arredi.

2. Usa bene i colori

I colori supportano le varie aree della vita di tutti i giorni, influenzando l’umore. Secondo le regole del Feng Shui, in generale le tinte stimolanti sono adatte per l’area di lavoro o dove ci sono attività più intense, mentre quelle più tenui per il riposo e la zona salotto. Seguendo questo principio, ci sono alcune indicazioni di base: ecco da dove partire.

  • Giallo e arancione ricordano il sole e i suoi raggi caldi, ecco perché sono indicati per la zona giorno, che rappresenta il centro energetico della casa, e la cucina.
  • L’altro colore energetico per eccellenza, il rosso, può essere usato nel living, ma va dosato attentamente per evitare che risulti troppo stimolante. L’alternativa perfetta? Il rosa, più delicato e calmante.
  • Il verde è ideale per la cameretta dei bambini perché rappresenta la natura ed è simbolo di crescita; può essere usato insieme al marrone.
  • Il blu e l’azzurro favoriscono l’introspezione e la calma; sono consigliati nella zona notte e in bagno.
  • Tutte le sfumature neutre, come bianco, grigio chiaro, argento e beige, offrono equilibrio e stabilità, contrastando l’effetto di tutti gli altri colori.
  • Il viola è un emblema di regalità, ma va riservato solo a quelle piccole zone della casa dove nessun ospite può accedere, come un bagno o una cabina armadio.
  • Sì anche al nero, in grado di portare energia, ma deve limitarsi a pareti e arredi ad altezza degli occhi. Un esempio pratico? Un divano nero in un salotto giocato sui toni chiari.

Se vuoi saperne di più, ti consigliamo questo articolo: I colori secondo il Feng Shui.

3. Fai entrare la luce in casa

Se stai progettando la tua nuova casa, cerca di inserire grandi finestre, in modo che le stanze siano letteralmente inondate di luce. Se invece stai ristrutturando, prova a utilizzare pareti divisorie in vetro o vetrocemento che non blocchino il passaggio dei raggi solari. Un buon trucco per aumentare la luminosità, soprattutto se l’ambiente è piccolo, consiste nell’usare specchi per far sembrare gli spazi più grandi e riflettere la luce.

Specchi da terra e da parete:

4. Le porte sono importanti

Tra le regole del Feng Shui c’è anche quella di lasciare le porte aperte per favorire il flusso indisturbato di energia nell’appartamento o nella casa. L’ambiente sarà subito più luminoso e arioso, ma cerca di non avere mai più di tre porte aperte allineate, per evitare una dispersione energetica. Inoltre, è meglio posizionare le porte al centro della parete e fare in modo che si aprano verso la stanza e non verso il corridoio.

5. Ripara o rimuovi gli oggetti danneggiati

La vivibilità di una casa dipende anche dalla cura dimostrata verso ogni oggetto presente. Rimuovi o ripara mobili e arredi danneggiati, per far sì che non sorgano associazioni mentali negative; lo stesso vale per rivestimenti, pavimenti e pareti.

6. Mantieni tutto pulito e ordinato

Sembra scontato, ma una casa ordinata e pulita aumenta la qualità della vita di tutti i giorni, stimolando pace interiore ed equilibrio. Prenditi cura costantemente di ogni ambiente, eliminando polvere e sporco, e non accumulare oggetti inutili. Anche i tubi devono essere ben curati e se possibile nascosti, così come fili e cavi.

7. Separa le aree

Le zone della casa dove svolgi attività contrastanti dovrebbero essere separate, come nel caso dell’ufficio e del salotto. Secondo le regole del Feng Shui, ciò è possibile grazie a pannelli divisori oppure piante. Se hai allestito una scrivania per lavorare da casa, ti consigliamo inoltre di posizionarla accanto a una finestra, poiché la luce naturale favorisce la concentrazione.

La suddivisione in aree è importante soprattutto nella stanza dei bambini, dove dovresti ben isolare l’area gioco, l’area studio e la zona notte. Così facendo, ogni attività dei piccoli sarà supportata completamente, senza eccessi o carenze di stimoli.

8. Scegli forme arrotondate e naturali

Cerca di preferire mobili e complementi d’arredo con forme arrotondate e superfici morbide, che ricordino la natura nella sua dimensione più calma e pacifica. Evita invece punte e angoli, associati all’idea di pericolo. Per sottolineare la “naturalezza” dei tuoi interni, usa decorazioni stagionali, come ghirlande di fiori o composizioni di foglie e rami.

Mobili e complementi arrotondati:

9. Scegli profumi accoglienti

Una casa profumata è sempre più bella: usa incensi, oli essenziali e aromi naturali per migliorare la dimensione olfattiva. Nell’area di lavoro aiutano i profumi stimolanti, come quelli degli agrumi, mentre i profumi caldi di tipo floreale o speziato assicurano equilibrio e calma nella zona giorno.

Diffusori e candele:

10. Non dimenticare le piante

Tra le regole del Feng Shui rientra anche l’utilizzo di piante e fiori, che permettono di ravvivare tutta la casa, soprattutto davanti alle finestre e negli angoli inutilizzati. Se hai un giardino o un terrazzo, mantieni tutti gli arbusti e le piante ben potate durante tutte le stagioni: ti aiuterà ad avere un equilibrio perfetto tra interni ed esterni.

Ti affascina l’idea di arredare casa secondo il Feng Shui? Qui trovi tanti altri suggerimenti per ogni zona della casa: Arredare secondo il Feng Shui.

banner arredamento