Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

stile anni 70

Audace, rivoluzionario e coloratissimo: lo stile anni ’70 si riconosce immediatamente, sia nella moda che nell’arredamento. Per chi vuole arredare casa in modo moderno, con un tocco vintage e senza paura di osare, questo è lo stile perfetto. Vediamo quali sono le caratteristiche principali di una casa dal sapore squisitamente seventies: segui i nostri consigli e inizia il tuo viaggio nel passato!

Quando si pensa agli anni ’70 le prime cose che vengono in mente sono i colori accesi, le stampe floreali e le comunità hippy. Ma quest’epoca è stata anche portatrice di innovazione e modernità, e tutto ciò si riflette inevitabilmente anche nell’interior design. Se hai un animo anticonformista e ami giocare con i contrasti, nei prossimi paragrafi troverai tutto ciò di cui hai bisogno per arredare la tua casa a tua immagine e somiglianza in stile anni ’70!

Caratteristiche dello stile anni ’70

La regola di base è: rompere gli schemi. Arredare una casa in stile anni ’70 significa trasgredire, giocando con colori, materiali e accostamenti a prima vista improbabili, ma che in realtà si rivelano semplicemente perfetti. Certo, non è uno stile per tutti, ma è proprio qui che sta il suo fascino.

Ecco una breve panoramica degli elementi fondamentali dell’arredamento anni ’70.

Colori, colori, colori

Tinte forti, colori accesi e contrasti. Oggi si chiama colour blocking, ma all’epoca era la normalità. In una casa tipicamente seventies il bianco quasi non trova spazio: dalla camera da letto al soggiorno, dalla cucina al bagno, ogni stanza è coloratissima. L’eccesso, in questo caso, non viene temuto ma ricercato, creando una vera e propria esplosione di colori!

Particolarmente utilizzati sono i colori caldi: rosso, arancione, giallo, marrone e tutti i toni della terra, spesso accostati a tonalità più neutre come il beige o il crema.

Forme morbide e materiali innovativi

Nel corso di questo decennio la forma dei mobili è diventata sempre più morbida. Se inizialmente le linee erano molto pulite, quesi essenziali, col passare degli anni si sono arrotondate fino all’esasperazione.

Particolarmente popolari sono le composizioni modulari, che spesso vengono realizzate mixando materiali molto diversi tra loro, come, ad esempio, legno e vetro o plastica. Quest’ultima, in particolare, è molto presente nell’arredamento anni ’70, perché permette di creare forme leggere e non convenzionali.

Stampe e carta da parati

Stampe floreali, tessuti dai motivi geometrici e carte da parati optical: altre tre cose che non possono mancare in una casa dal look seventies. La carta da parati, in particolare, è un vero e proprio must per ricreare un’ambientazione anni ’70 nella zona giorno, proprio come nei film ambientati in quegli anni.

Una gallery per ispirarti

Consigli per arredare in stile anni ’70

Ora che conosci le basi puoi cominciare a divertirti davvero. Ma da dove cominciare? Quali sono i mobili più in linea con questo stile? Quali pezzi non possono mancare? Ecco qualche consiglio per non sbagliare!

  • Per la zona giorno: divani in velluto, pouf, sedie imbottite e morbidi tappeti su cui camminare scalzi. Immancabile, inoltre, un tavolino da caffè, meglio se in metallo e vetro. Mancano solo un mobile bar e un mobile per vinili per mettere in mostra la tua collezione di dischi!
  • Per la camera da letto: un copriletto coloratissimo e tanti cuscini in stile etnico. E alle pareti una carta da parati con disegni geometrici e qualche stampa pop.
  • Per la cucina: qui puoi davvero osare con i colori. Giallo, viola, rosso, blu: scegli quello che è più nelle tue corde e sbizzarrisciti creando accostamenti originali. Se lo spazio lo consente non c’è niente di meglio di un bancone corredato da sgabelli rigorosamente colorati.

Stile anni ’70: la nostra TOP 5

Per concludere, ecco i nostri cinque must per una casa seventies.

  1. Colori accesi

    Gli arredi in stile anni ’70 non possono fare a meno dell’uso di colori vivaci. Il colore preferito del Flower-Power è sicuramente l’arancione.

  2. Mobili in plastica

    Dalla sedia a semiguscio rotante al paralume, i progetti di design in plastica hanno riscosso un enorme successo negli anni ’70.

  3. Lampade spaziali

    Le lampade anni 70 sono caratterizzate da un design spaziale a forma di Ufo. I colori vivaci fanno delle lampade a sospensione un punto di forza sopra il tavolo da pranzo.

  4. Stampe floreali

    Dalla carta da parati ai tessuti per la casa fino alla decorazione di mobili, i fiori sono il cardine del movimento del Flower-Power. Un must-have assoluto per un ambiente in stile anni ’70!

  5. Sedute iconiche

    La sedia Tulip, progettata dal designer finlandese Eero Saarinen, la Panton chair, le Egg chair o le Bubble chair: le sedie create in questo decennio sono diventate pezzi iconici. Scegli la tua preferita e mettila in bella mostra nella tua nuova zona living!

Ora tocca a te: scatena la tua fantasia e rivoluziona la tua casa!

Sei ancora indeciso sullo stile di arredo? Nella sezione “Stili di arredamento” trovi tanti suggerimenti per chiarirti le idee! E se invece sei già pronto per metterti all’opera, registrati su Westwing e approfitta delle nostre offerte esclusive!

banner arredamento