luci albero di natale e decorazioni bianche e rosse

Ci sono alberi di Natale stretti e alti, e alberi bassi e larghi. Esistono poi di diversa grandezza e, come se non bastasse, puoi acquistarli veri o finti. Quando si decora l’albero e, soprattutto, si addobbano i suoi rami con le luci, è necessario tenere in considerazione diversi aspetti così da ottenere un risultato armonioso e, soprattutto, bello da vedere. Come avrai capito, oggi parliamo di come mettere le luci sull’albero di Natale e di tutti gli aspetti ad esse correlati.

Quali luci scegliere per l’albero di Natale

La prima scelta da compiere, ovviamente, riguarda la tipologia dell’albero: se l’albero vero è sicuramente più bello da vedere, è indubbiamente più delicato e le luci potrebbero creare qualche problema di gestione. Un albero artificiale in plastica, al contrario, è più resistente e, anche se meno scenografico, è sicuramente più funzionale. Fatta questa doverosa premessa, possiamo passare all’argomento principale di questa guida, ovvero come mettere le luci sull’albero di Natale.

Quando si parla di luci per l’albero di Natale si apre un universo di possibilità: negli shop online (e in quelli fisici) si può infatti rimanere davvero disorientati di fronte alla moltitudine di modelli e tipologie presenti sugli scaffali.

Luci LED per l’albero di Natale

Per fortuna possiamo fare subito una prima scrematura: preferisci sempre e solo le luci LED rispetto a quelle a incandescenza. Queste ultime, infatti, sono poco efficienti dal punto di vista energetico perché disperdono molto calore nell’ambiente circostante. Oltre allo spreco energetico, la dispersione del calore può essere dannosa per l’albero di Natale, vero o finto che sia.

 Le luci LED, al contrario, non scaldano e, anzi, utilizzano meno energia per funzionare e illuminare adeguatamente. Certo, costano di più rispetto all’ormai vecchia tecnologia a incandescenza, ma durano molto più a lungo: acquistare luci di Natale di questo tipo, quindi, significa spendere di più il primo anno, ma ammortizzare la spesa negli anni successivi.

Fatta questa doverosa premessa passiamo alla gradazione del colore. Per l’albero di Natale è meglio scegliere luci calde o luci fredde? Ebbene, qui non esiste una regola da seguire, se non quelle del proprio gusto personale. La luce calda riscalda l’ambiente e crea un’atmosfera protetta e ovattata; la luce fredda, al contrario, è più scenografica e brillante. A te la scelta!

Quale filo preferire per le luci di Natale

Quando scegli le luci dell’albero devi fare attenzione anche al colore del filo: deve infatti mimetizzarsi con l’albero così da dare l’impressione che la catena luminosa sia letteralmente sospesa sui rami.

Per ottenere questo effetto opta per luci con filo trasparente a effetto mimetico. In alternativa vanno benissimo anche le luci con filo verde o molto scuro, soprattutto se la chioma del tuo albero tende verso le tonalità più cupe. Se, al contrario, il tuo albero è bianco, il filo trasparente è una scelta obbligata: ne va dell’armonia dell’intera composizione natalizia.

Quante luci mettere sull’albero di Natale

Quante luci servono sull’albero? In questo caso devi tener presente non tanto il tipo di albero di Natale (tradizionale, moderno, low cost) ma solo e soltanto la sua grandezza. Non deve infatti apparire né troppo spoglio né eccessivamente carico. Come agire, quindi?

Ci sono varie scuole di pensiero, ma in generale sono tutti concordi nell’affermare che 100 punti luci ogni 30 cm siano più che sufficienti. Il problema, però, è che le catene luminose vengono vendute al metro: come capire se se ne è acquistate abbastanza? Lo schema qui di seguito arriva in tuo soccorso.

  • Per un albero di 1.20 metri servono 10 metri luci
  • Per un albero di 1.50 metri servono 15 metri di luci
  • Per un albero di 1.80 metri servono 20 metri di luci
  • Per un albero di 2 metri servono 30 metri di luci
  • Per un albero di 2.40 metri servono 40 metri di luci
  • Per un albero di 3 metri servono 60 metri di luci

Come calcolare la lunghezza delle luci

Se hai un albero fuori misura o hai bisogno di una regola da memorizzare velocemente, puoi utilizzare la semplicissima Regola dello Zero, che ti farà capire, indicativamente – e in modo molto rapido – quanti metri di luci acquistare. Se hai un albero di 190 centimetri, ti basterà togliere lo zero per ottenere i metri necessari per addobbarlo, ovvero, 19 metri. Facile no?

Come mettere le luci sull’albero di Natale

Ricapitoliamo: abbiamo scelto l’albero di Natale, abbiamo scelto le luci rigorosamente LED, abbiamo capito se ci piacciono di più le intensità calde o fredde e ci siamo procurati i metri necessari per procedere alla decorazione. Ora arriva il bello: come si mettono le luci sull’albero di Natale? In realtà anche in questo caso esistono diverse tecniche e diversi metodi: puoi applicarle dalla base alla punta o, al contrario, dalla punta alla base; puoi poi applicare la tecnica del dentro-fuori e del ramo per ramo, scegliendo poi se destinare le luci sono alla parte visibile dell’albero di Natale o applicarle anche sul retro. Capiamo meglio, scoprendo nel dettaglio ogni tecnica: devi solo scegliere quello che ti piace di più.

Luci di Natale dalla base alla punta

È una delle tecniche più utilizzate, forse perché è molto immediata. Si attaccano le luci alla presa di corrente (localizzata solitamente in basso) e si procede poi verso l’alto, girando la catena luminosa intorno all’albero.

Luci di Natale dalla punta alla base

Molti, al contrario, partono dall’alto avvolgendo il filo sugli sparuti rami superiori, per poi scendere a spirale verso la base. Il filo può poi avvolgersi al tronco dell’albero per incontrare, finalmente, la presa di corrente.

Luci di Natale dentro-fuori e ramo per ramo

Se hai a disposizione molti metri in eccesso di luci, puoi utilizzare la tecnica ramo per ramo. Si applica la catena luminosa dall’interno del rampo, per poi procedere lentamente verso l’esterno, andando a toccare tutti i rami dell’albero. È sicuramente un metodo impegnativo, ma perfetto qualora tu voglia regalare profondità alle tue decorazioni.

Se la profondità non è fra le tue priorità, puoi invece utilizzare la tecnica del “dentro-fuori”. La catena di luci, in questo caso, si mette sull’esterno del ramo, per poi rientrare leggermente anche all’interno. Si tratta di un ottimo modo per nascondere il filo, soprattutto se è di una tonalità poco mimetizzabile.

Luci di Natale anche dietro l’albero

L’albero di Natale è solitamente addossato a una parete o, magari, posizionato nell’angolo di una stanza. E proprio per questo motivo molti decidono di concentrare lo sforzo decorativo solo sulla parte visibile dell’albero. Questa scelta va benissimo quando si tratta di palline e decorazioni classiche, ma il discorso cambia quando parliamo delle luci di Natale. Queste, infatti, vanno posizionate anche sul retro dell’albero. Una volta accese, infatti, la luce che emanano si rifletterà sul muro, creando effetti belli e particolari che contribuiranno a dar vita alla magica atmosfera del Natale in casa.

Scopri luci per l’albero particolari:

Come mettere altre decorazioni sull’albero

Non solo luci. L’albero di Natale – tradizionale o moderno che sia – deve accogliere anche le altre decorazioni tipiche del periodo. E allora via libera a palline, fiocchi, mini pacchetti regalo e omini pan di zenzero. Ovviamente, quando si parla di addobbare l’albero di Natale, dovrai scegliere quelli che più si adattano allo stile, sia come tipologia che come colore.

Un albero di Natale tradizionale, infatti, accoglie luci calde abbinate a palline rotonde rosse e dorate; i rami, poi, andranno impreziositi qua e là con qualche fiocco, anch’esso rosso o dorato. Un albero di natale moderno, al contrario, può accogliere luci fredde e palline più moderne, non necessariamente rotonde e rosse. Che ne pensi, ad esempio, di sceglierle a forma di cuore?

Non solo luci e palline. Se cerchi altre idee per gli addobbi delle feste, non dimenticare di dare un’occhiata alla sezione “Decorazioni Natalizie”: troverai tanti suggerimenti a tema!