tavolo da pranzo con albero di pasqua fatto con rami di ciliegio

Nato da un’antica tradizione del Nord Europa, l’albero di Pasqua è una decorazione sempre più amata anche in Italia. Oltre a portare un tocco di originalità in casa durante il periodo pasquale, permette di sfruttare la bellezza dei rami fioriti che la primavera ci offre. Se è la prima volta che lo fai, oppure cerchi qualche idea alternativa per realizzarlo in modo diverso dal solito, questo articolo fa al caso tuo. Abbiamo preparato una piccola guida con idee creative e consigli utili per aiutarti a realizzare un bellissimo albero di Pasqua: vediamo insieme come fare!

Quando e come fare l’albero di Pasqua

L’albero di Pasqua è una tradizione pagana che risale al Medioevo, quando addobbare i rami e le piante con uova e fiori freschi era simbolo della rinascita primaverile. Solo in seguito ha assunto anche una valenza religiosa, incarnando il percorso quaresimale. L’albero pasquale più famoso risale al 1965: lo realizzò il tedesco Volker Kraft addobbando un melo nel suo giardino. Partì con poco più di due dozzine di uova colorate e nel tempo arrivò fino a diecimila decorazioni.

Se vuoi creare il tuo albero di Pasqua, non c’è bisogno di avere un giardino a disposizione. Ti bastano alcuni rami, le decorazioni giuste e una buona dose di creatività. L’idea è quella di aggiungere più uova e altri addobbi durante le settimane della Quaresima, per renderlo sempre più ricco e personalizzato, giorno dopo giorno, fino ad arrivare alla domenica di festa.

Per decorarlo, puoi usare piccole decorazioni fai-da-te e appenderle ai rami con dei nastrini colorati. Uccellini, coniglietti, pulcini, farfalle, colombine e campanelle… Crea i tuoi addobbi partendo dal feltro o utilizzando un cartoncino spesso, oppure usa decorazioni già pronte per Pasqua, che puoi comunque divertirti a personalizzare insieme ai piccoli di casa.

Albero di Pasqua: 3 idee per decorarlo

Prima di metterti all’opera, scegli l’idea giusta. Molto dipende dallo stile scelto per la tua casa, che può influire anche sulla tua creazione pasquale. Ecco alcune proposte originali a cui ispirarti.

  1. Albero di Pasqua con rami di ciliegio

    La versione più classica dell’albero pasquale parte proprio da rami veri, che puoi comprare dal fiorista o prendere dal tuo giardino. L’ideale è usarli quando sono in fiore e quindi ancora più belli e decorativi. Scegline sette, tutti più o meno della stessa lunghezza, e disponili in maniera ordinata in un vaso di vetro o di ceramica. Procedi appendendo gli addobbi, che puoi acquistare o realizzare da zero. L’importante è che non siano troppo pesanti, per evitare di spezzare i rami. Puoi creare dei fiori con il tulle oppure realizzare dei piccoli ovetti fatti a maglia. Per un tocco glam, aggiungi anche le piume colorate.

  2. Albero di Pasqua total white

    Se la tua casa è arredata in stile moderno, opta per un elegante albero pasquale tutto in bianco. Scegli dei rami raccolti in giardino o durante una passeggiata al parco, poi dipingili con una vernice bianca. Sistemali in un vaso trasparente o con una forma geometrica, poi passa agli addobbi. Puoi usare delle semplici sagome di cartoncino ricoperte di stoffa bianca, da appendere con un nastrino dello stesso colore.

  3. Albero di Pasqua minimalista con le luci

    Per illuminare letteralmente il tuo living con lo spirito pasquale, aggiungi una catena luminosa al tuo alberello pasquale. Se il bricolage è il tuo forte, realizza una struttura stilizzata in legno, sagomata per ricordare la forma di un albero e dotata ovviamente di una semplice base. Aggiungi le luci e accendi la magia della Pasqua.

Trova il vaso perfetto per il tuo albero di Pasqua:

Decorazioni fai-da-te per l’albero di Pasqua

Proprio come per l’albero di Natale, divertiti ogni anno a trovare un mood diverso. Se decidi di realizzare le decorazioni in casa, insieme alla tua famiglia, tutto diventa ancora più speciale. Che ne dici di iniziare a subito? Ecco alcune proposte:

  • Uova colorate in pasta di sale: dato che le uova sode potrebbero essere troppo pesanti per i rami, crea degli ovetti piatti in pasta di sale e colorali come preferisci. Ricordati di forarli per poter poi inserire il nastrino e appenderli.
  • Fiori di carta: per richiamare l’incanto della Natura che si rinnova, prendi qualche foglio A4 di velina, poi piegali a fisarmonica fino a ottenere un rettangolo lungo e stretto. Con una pinzatrice, ferma il centro e poi aiutati con un taglierino per aprire le estremità, creando così dei “petali”. Separali delicatamente e stropicciali per creare una sorta di rosa di carta, da fissare con del nastro adesivo.
  • Coniglietti in feltro: i coniglietti pasquali sono una delle icone di questa festa. Prendi alcuni scampoli di feltro in colori pastello, come rosa, azzurro, giallo e verde. Ritaglia un cartoncino a forma di testa di coniglietto, ovvero un tondo con due lunghe orecchie, poi usalo per segnare per segnare con un gessetto le forme da ritagliare sul feltro. Una volta tagliate le diverse “faccine”, crea occhi, naso e bocca con ago e filo. Ovviamente puoi anche lasciar correre la fantasia e provare tante forme diverse, trovando quella che preferisci. Come tocco finale, fai un foro e appendi il coniglietto con un cordoncino.

Stai cercando altre idee per abbellire la tua casa per Pasqua? Leggi i nostri consigli nella sezione “Decorazioni pasquali” e lasciati ispirare!

banner decorazioni