Cosa sapere prima di comprare casa

Comprare casa è sempre un momento importante nella vita di una persona. Che si tratti di comprare la prima casa, di cercarne una più grande, di adottare un cane e aver bisogno di una casa con un giardino, acquistare una casa è un grande passo sia a livello economico, sia a livello emotivo. È bene però prestare attenzione ad alcuni aspetti che possono evitare di incappare in spiacevoli inconvenienti. Insieme agli esperti di Wikicasa abbiamo costruito una mini-guida con tutti i fattori da considerare.

Le spese da sostenere

Ancor prima di cercare concretamente casa tra i tantissimi annunci presenti sui portali, è bene che tu sia a conoscenza delle spese a cui si andrai incontro:

  • Imposta ipotecaria
  • Imposta di registro
  • Spese per il rogito
  • Commissioni nel caso di intermediazione con un’agenzia immobiliare
  • Costi ordinari di manutenzione dell’immobile
  • Spese condominiali, che possono essere di importo elevato

Occorre quindi valutare il tuo budget, calcolare l’eventuale rata del mutuo e capire se il tuo reddito sarà sufficiente a coprire tutte le spese. Nel caso in cui tu abbia una casa di proprietà, esistono numerosi strumenti come il Valuta Casa che ti permettono in pochi click di ottenere una stima del valore del tuo immobile.

Tuttavia, esistono diversi bonus per la casa, cioè agevolazioni fiscali che lo stato mette a disposizione per rendere più conveniente il processo di compravendita (come ad esempio il bonus giovani under 36).

La scelta dell’immobile

Il primo step quando si decide di comprare casa è scegliere la tipologia di immobile e il quartiere in cui vuoi  vivere. La scelta varia in funzione di molte variabili: se si è single, in coppia, o se si è una famiglia, se si lavora in presenza oppure in smartworking, eccetera. Una volta stabilite le priorità potrai cercare la soluzione migliore a livello di quartiere. A seconda delle tue esigenze, potrai preferire un quartiere tranquillo ma più periferico, viceversa un quartiere più centrale ma caotico. È opportuno anche verificare quali servizi sono disponibili nelle vicinanze e quanto è capillare la presenza di mezzi pubblici.

La verifica delle condizioni

Una volta definito il quartiere in cui vuoi vivere, puoi iniziare la ricerca vera e propria della tua casa. In questa fase occorre verificare le condizioni dello stabile: la presenza o meno dell’ascensore, la tipologia di riscaldamento (autonomo o centralizzato) e l’esposizione possono fare la differenza.

Se poi la casa che stai per acquistare non è di nuova costruzione è opportuno verificare lo stato dell’immobile: l’impianto elettrico e idraulico sono a norma? Pavimenti, infissi, muri e porte sono in buone condizioni? Un altro aspetto da non tralasciare riguarda le spese condominiali: ci sono rate arretrate che l’attuale proprietario non ha pagato?

I documenti necessari

Infine, quando si decide di comprare casa occorre un occhio di riguardo alla burocrazia e ai documenti che è necessario predisporre. Prima di firmare il preliminare occorre controllare:

  • Conformità catastale ed edilizia
  • Conformità degli impianti
  • Atto di provenienza dell’immobile
  • Planimetria catastale e visura catastale
  • Situazione ipotecaria dell’immobile, presso gli uffici del comune
  • Attestato di prestazione energetica: è fondamentale controllare che gli impianti siano conformi alla normativa vigente
  • Certificato di agibilità

Un aspetto da non trascurare è il controllo dell’atto di provenienza: è fondamentale sapere se il proprietario ha ottenuto l’immobile per successione, donazione o rogito; se i controlli non vengono effettuati in modo adeguato, la compravendita può essere bloccata.

Ora che ti abbiamo svelato cosa sapere prima di comprare casa, non ti resta che iniziare la ricerca della casa dei tuoi sogni! Ti servono suggerimenti sui lavori da fare per una ristrutturazione come si deve? Leggi il nostro articolo “Come ristrutturare casa: una guida pratica“.