Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

tavola apparecchiata con tovaglia bianca

La biancheria da tavola dona al tavolo da pranzo un tocco di personalità e di eleganza. Se utilizzi tessuti bianchi o delicati, può capitare che il loro aspetto non rimanga invariato nel tempo, specialmente se ne fai un uso quotidiano. Che si tratti di lino, cotone o tessuti damascati, devi fare attenzione a rimuovere le macchie correttamente con un lavaggio apposito. In questo srticolo vedremo come smacchiare le tovaglie, a mano o in lavatrice, per preservarne i colori a lungo.

Come smacchiare le tovaglie in lavatrice: tutto ciò che devi sapere

Pulire una tovaglia non è uno scherzo. Tra tessuti delicati e macchie tenaci, ci sono molti aspetti a cui prestare attenzione. Prima di tutto, dovresti sapere ogni quanto tempo effettuare un’operazione del genere. Se utilizzi la biancheria da tavola a cadenza quotidiana, non hai la necessità di lavarla più volte alla settimana. Una volta sarà sufficiente. Ti bastano poca acqua e sapone per trattare le macchie leggere, o magari rimuoverle del tutto. Nel caso di tovaglie in lino raccomandiamo di agire con delicatezza.

Il segreto per smacchiare le tovaglie senza difficoltà è lavarle prima del primo utilizzo. In questo modo, i lavaggi successivi non nasconderanno alcun tipo di insidia. Fai attenzione anche al programma di lavaggio. In generale, dovresti seguire le indicazioni dell’etichetta. Se quest’ultima non è più presente, seleziona un ciclo di lavaggio delicato per evitare qualsiasi inconveniente.

È importante anche scegliere il detersivo giusto per lavare una tovaglia. Se l’etichetta indica un ciclo delicato di lavaggio, ti suggeriamo di utilizzare un detergente leggero. In caso contrario, puoi affidarti ad un detersivo per capi colorati. Se la tovaglia è bianca, utilizza un detersivo per capi bianchi in modo da preservarne la lucentezza. Inoltre, ricordati che le tovaglie macchiate non vanno mai lavate con un detergente per la lana. In caso contrario, rischi seriamente di disgregare le fibre e distruggere il rivestimento. Lo stesso vale per l’ammorbidente.

Anche la temperatura di lavaggio ha un ruolo centrale, e la scelta dipende dal materiale della tovaglia. La biancheria colorata e leggermente sporca va lavata a 30-40 gradi. La biancheria bianca deve essere pulita tra i 40 e i 60 gradi. Attieniti alla temperatura descritta dall’etichetta e scegli i giusti strumenti per lavare il tuo capo. Uno smacchiatore può venire in tuo soccorso in caso di macchie particolarmente toste su una tovaglia bianca. Per un bucato delicato o colorato, puoi scegliere uno smacchiatore a base di enzimi.

Tavola con tovaglia e stoviglie bianche

I passaggi da seguire per smacchiare una tovaglia

Grazie alla lavatrice, oggi questa operazione è molto più semplice di un tempo. Ecco qualche consiglio per ottenere risultati impeccabili.

  1. Prima di tutto, devi separare le tovaglie colorate da quelle bianche, senza mai mescolarle.
  2. Quindi, tratta in anticipo le macchie ostinate. Versa un po’ di sapone liquido direttamente sugli aloni e lascialo agire per circa una decina di minuti.
  3. A questo punto prrocedi con il lavaggio in lavatrice, scegliendo ciclo di lavaggio e temperatura.
  4. Asciuga la biancheria da tavola e non lasciarla bagnata per troppo tempo, al fine di evitare il proliferarsi di macchie o muffe.
  5. Stira il capo mentre è ancora un po’ umido, partendo da sinistra verso destra e rivolgendo la parte inferiore verso l’alto.

Consigli per avere tovaglie sempre pulite e resistenti

Ora che sai come smacchiare le tovaglie devi solo mettere in pratica i nostri consigli per mantenerle splendenti a lungo. Ti bastano pochi e semplici accorgimenti.

Ad esempio, puoi mescolare l’amido di mais con l’acqua fredda e poi immergerli nell’acqua bollente. Inserisci tutto in un contenitore adatto e immergi la tovaglia, prima di strizzarla e metterla in lavatrice. Un rimedio della nonna che contribuisce a una pulizia efficace.

Per i capi bianchi, la candeggina può senz’altro venire in tuo soccorso. Utilizza prodotti chimici come il cloro o alternative naturali come il limone, l’aceto, la soda e il latte. Con questi piccoli accorgimenti, puoi prevenire ogni tipo di macchie. Infine ricorda che un buon ferro da stiro ti aiuta a mantenere la tovaglia in perfette condizioni.

Scegliere tovaglie in tessuti di buona qualità è un ottimo inizio. Poi dovrai solo smacchiarle con regolarità e attenzione dopo ogni cena tra amici o pranzo tra parenti!