24.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

come scegliere lenzuola

Per dormire bene servono un buon letto, un comodo materasso e lenzuola di qualità. Quali sono i materiali migliori? Come prendersene cura? E, soprattutto, come riconoscere delle lenzuola di qualità? In questo articolo trovi tutto ciò che serve per scegliere le migliori lenzuola in base alle tue esigenze.

Materiali

Per dormire bene, la scelta dei materiali è fondamentale. D’inverno o d’estate, non ha importanza, esistono materiali adatti ad ogni stagione che regalano comfort e assicurano la temperatura ottimale durante la notte. Morbidi, leggeri, con una lavorazione che dona piacevoli sensazioni al tatto. Scegli i tuoi preferiti, lasciati avvolgere dai tessuti che più ami e goditi sonni sereni.

5 tessuti per un riposo perfetto

  1. Flanella di cotone

    Caratterizzata dalla tipica superficie pelosa su uno o entrambi i lati, la flanella di cotone è uno dei tessuti più caldi e morbidi in assoluto. Resistente ma leggera, grazie alla sua particolare lavorazione trattiene bene l’aria, fungendo da ottimo isolante termico. Per un soffice e delicato abbraccio.

  2. Misto lino

    La combinazione di lino e cotone permette di ottenere un tessuto misto, resistente e in grado di assorbire e rilasciare in poco tempo una grande quantità di umidità. Le lenzuola in misto lino, oltre ad essere la scelta ideale per gli amanti delle fibre naturali, con la giusta coperta, sono perfette anche in inverno.

  3. Puro cotone

    Se preferisci una superficie più uniforme, opta per lenzuola in puro cotone 100%. Leggero, resistente ai lavaggi, il cotone è in grado di assorbire l’umidità e regalare freschezza nei mesi estivi e caldo benessere nella stagione fredda.

  4. Cotone percalle

    Il percalle è un tessuto ottenuto dall’intreccio di filati molto sottili e fitti, che donano una sensazione vellutata sulla pelle. Queste lenzuola sono più pregiate del puro cotone, fresche e resistenti. La loro versatilità le rende ottime per tutte le stagioni.

  5. Raso di cotone

    Molto fine, dalla superficie lucida simile alla seta e uniforme, il raso di cotone farà splendere il tuo letto con stile. Inoltre, è anallergico e capace di regolare la temperatura del corpo a seconda delle stagioni, regalando freschezza d’estate e calore d’inverno.

Come prendersi cura delle lenzuola

Tutti i capi di cotone sono molto versatili e facili da lavare. Per bianchi e colorati, un programma a 40° o 60° C con detersivi specifici sarà sufficiente ad eliminare i germi.

In particolare, le lenzuola di flanella di cotone dovranno essere lavate al rovescio, in modo da prevenire la comparsa di pelucchi. Per quelle in raso di cotone è preferibile usare una centrifuga delicata a basse temperature (max 40°C) ed evitare di stenderle al sole, per non scolorirle.

Consigli di lavaggio

  • Non riempire troppo la lavatrice. In tal modo i capi hanno più spazio, non si stirano e il lavaggio avviene con maggiore facilità e sicurezza.
  • Gira le lenzuola al rovescio per proteggere le fibre ed evitare la formazione di pelucchi.
  • I prodotti di qualità non necessitano di ammorbidenti. L’utilizzo potrebbe rovinare la tramatura, oltre che irritare la pelle.
  • Se possibile usa l’asciugatrice. Metti delle palline da tennis all’interno e i capi risulteranno più soffici e si stropicceranno di meno.
  • Leggi il manuale della lavatrice per assicurarti di scegliere il programma specifico e la giusta quantità di detersivo.

Qui trovi qualche altro consiglio: Ogni quanto cambiare lenzuola e asciugamani.

Come scegliere lenzuola di qualità

Non esiste un singolo criterio per determinare la qualità delle lenzuola. Tra i più importanti vi è la lunghezza della fibra, da cui dipende anche lo spessore del filato: ovvero, maggiore è la lunghezza delle fibre, tanto più il filato è sottile e di qualità. Altri elementi decisivi in termini di comfort sono la lavorazione, la trama, la rifinitura finale e il numero di fili del tessuto stesso.

Numero di fili

La densità del filato è definita dal numero di fili, in inglese Thread Count (TC), per centimetro quadrato o pollice quadrato di tessuto. Più il numero di fili è alto, più il tessuto che si ottiene è denso, ovvero compatto, morbido e resistente. Ma attenzione, oltre al numero di fili, si deve tenere conto della qualità del filo stesso. Per un filato di alta qualità, un minor numero di fili è sufficiente per ottenere lenzuola di pregio. Ecco, in breve, le misure di riferimento:

  • 19 fili/cm² (140TC) qualità standard, per un buon filato di cotone (perlopiù puro cotone)
  • 28 fili/cm² (180TC) buona qualità (perlopiù percalle)
  • 31 fili/cm² (200TC) alta qualità (perlopiù raso di cotone)
  • 62 fili/cm² (400TC) qualità superiore
  • 62+ fili/cm² (400+TC) qualità extra lusso

Suggerimenti:

banner guide e consigli