Tendenze interior design 2022

Il 2022 sarà l’anno delle influenze green nell’arredamento e nel design di interni. Si parla molto di eco sostenibilità sia per la scelta dei materiali, che per l’attenzione a essere efficienti nell’uso degli spazi e negli acquisti, ma anche per una naturalità in senso estetico: dai colori che richiamano il paesaggio (che sia un bosco o una spiaggia), ai tessuti e le trame naturali, agli oggetti di recupero e second hand. Scopri con noi le più belle tendenze per l’interior design per il 2022.

Stili di arredamento

La natura, in diverse declinazioni, è la vera protagonista delle tendenze casa per il prossimo anno: da quella rilassante della filosofia zen, a quella fresca come una brezza marina del global coastal. E i protagonisti saranno i materiali naturali, per quasi tutti gli stili di tendenza. Scopriamo insieme quali saranno gli stili più in voga nel 2022.

Minimalismo zen

Lo stile minimal, con le sue linee essenziali e pulite e l’eliminazione di tutto ciò che è superfluo, è uno dei preferiti da designer e architetti già da diversi anni, e il 2022 non farà eccezione. Il prossimo anno aggiungerà un tocco spirituale arricchendosi di contaminazioni zen: legni chiari, tinte neutre, stampe giapponesi, abbondanza di piante e, al contrario, decorazioni ridotte al minimo. Il minimalismo si fonderà così in maniera naturale con le atmosfere placide di un’oasi di pace orientale.

Global coastal

Tra le tendenze di interior design per il 2022, spicca il global coastal: uno stile che richiama quello delle case dei paesini affacciati sul mare e l’atmosfera delle lente giornate estive. È leggero e arioso, rilassante, ha una palette di colori delicata, pensata per infondere pace e tranquillità.

Questo stile ha una base neutra, fatta soprattutto di bianchi e grigi, accostati a sfumature di blu e verde, che evocano una giornata al mare e la sua brezza piacevole. Le decorazioni sono delicate e a tema marino, nautico, spesso a righe e c’è una prevalenza di materiali naturali, a partire dal legno, ma anche elementi come la corda, la iuta, il cotone grezzo.

Bright boho

Quella del boho è una tendenza che continuerà a vestire le nostre case anche nel 2022, rivisitata in chiave luminosa, solare e vivace. La base è una palette di neutri, come il marrone, il grigio e il verde, su cui accostare colori luminosi e pattern creativi, in un mix and match tipico dello stile bohémien: il bright boho si accende con i gialli, gli arancioni e i rossi brillanti. Frange, decori, rattan, dettagli etnici sempre in colori vivaci e luminosi completano il look.

Mix di stili

Nel 2022 apriamo le nostre case alla possibilità di mixare stili creandone di nuovi, con contrasti originali tra colori e pattern diversi ma complementari. Un esempio di stile ricco di contaminazioni in tendenza per il prossimo anno è il rustic vogue, il fratello sofisticato e glamour del cottage core. Nel rustic vogue si sposano elementi dello stile country, come pavimenti in parquet, tessili rustici e ceramiche fatte a mano, con elementi più contemporanei, come lampade di design o stampe artistiche. Il rustic vogue è un perfetto mix di antico e moderno, in cui pezzi unici di famiglia si accostano ad arredi moderni, e ricreano un’atmosfera confortevole da cottage, ma più sofisticata.

Accanto al rustic vogue, un altro stile mix and match sarà il vintage glamour. Il nome dice tutto: accanto ad arredi e colori vintage tipici di un’epoca (ad esempio gli anni ’70) troveremo dettagli stravaganti ed eleganti e materiali come cristalli, velluti, specchi, lampadari sfarzosi e tappeti barocchi tipici dello stile Glamour.

Inspired by nature

Il contatto con la natura e la volontà di creare una vita sempre più ecosostenibile porta sul podio degli stili decorativi questo trend. La natura continuerà a vestire le nostre case anche nel 2022 con materiali, colori e arredi che portano un po’ di ambiente esterno anche nelle mura di casa. Legni con venature a vista con dettagli in pietra, marmi, ciottoli di fiume, tessili in cotone e lino creeranno un ambiente rilassato e leggero. Anche le piante in vasi di design contribuiscono a ricreare una piccola foresta privata dove ritirarsi e riposarsi.

Forme e materiali

Morbidezza e sostenibilità: due le parole chiave per i materiali in trend nel 2022 per arredare casa. Forme arrotondate, tessuti confortevoli come il velluto, materiali sostenibili: ecco cosa ci aspetta il prossimo anno.

Forme arrotondate

È già da qualche tempo che abbiamo visto il grande ritorno di arredi dalle forme morbide, sinuose e arrotondate, tipici degli stili un po’ retro, ma che diventano inaspettati complementi per giocare con stili moderni e contemporanei. Il 2022 non sarà da meno: il design arrotondato influenzerà la forma di divani, tavolini, poltrone, tavoli e sedie. Così come complementi d’arredo come pouf, lampade perderanno gli angoli e le rigidità e conquisteranno dolcezza e morbidezza. Dai un’occhiata ad esempio al nostro nuovo divano modulare Sofia, che sposa appieno questo trend.

Velluto

Anche i tessili si ammorbidiscono, e il prezioso velluto torna a rendere eleganti e confortevoli le nostre abitazioni, soprattutto nella zona living. Il velluto si presta a diverse interpretazioni, a seconda del colore in cui lo scegli: non pensare per forza ad ambienti barocchi o antiquati, il velluto diventa un complemento anche dello stile moderno. Se combinato con pelle, cotone, seta e colori chiari, può essere usato anche in un ambiente minimal o dallo stile scandinavo. Un divano in velluto blu scuro o rosso acceso o in colori ancora più d’impatto, come il fucsia, diventa il protagonista di un eccentrico soggiorno moderno.

Materiali sostenibili

Sul filo del tema “sostenibilità”, anche i materiali di cui vestiremo la casa saranno eco compatibili. Tra le tendenze di interior design per il 2022 spiccano materie prime riciclate e certificate, prodotti da fonti sostenibili, pitture ecologiche e non tossiche e mobili di recupero. Insomma: tutto quello che useremo in casa dovrà contribuire a ridurre le emissioni. Esempi di materiali sostenibili sono di sicuro il legno, il vetro, metalli e alluminio riciclati, iuta e rattan.

Mobili e decorazioni

Si parla ancora di sostenibilità anche nei mobili e nelle decorazioni. Il 2022 sarà l’anno del fatto a mano, del recupero di pezzi vintage, ma anche di mobili efficienti che ci aiutano ad abbattere gli sprechi (anche quelli di spazio).

Handmade e artigianato

Per chi si diletta nei fai-da-te, anche nel 2022 avrà la possibilità di decorare casa letteralmente con le sue mani: una coperta fatta con scampoli di tessuto, una cassettiera recuperata e ristrutturata… Sempre seguendo lo spirito ecologista che ci porta a cercare di produrre meno rifiuti possibili, il fatto a mano con materiali di recupero continua a essere di tendenza. Se però non hai una buona manualità, l’artigianato locale è una buona alternativa: acquistare da piccole realtà è un modo sia per decorare con pezzi unici, ma anche per sostenere le attività locali.

Oggetti vintage

Nell’ottica di seguire una vita sempre più sostenibile, seguiremo anche la tendenza a recuperare oggetti antichi e vintage, dando loro una seconda vita e cercando di acquistare mobili nuovo il meno possibile. Se vuoi seguire questa tendenza, puoi cercare nei negozi di antiquariato, ma anche ai mercatini e alle fiere dell’usato e del second hand, così come nei siti specializzati online. Informarsi su brand e designer meno noti ti permette di avere in casa pezzi unici ma a costi relativamente contenuti.

Mobili multifunzione

Nel 2020 siamo stati costretti a reinventare gli spazi di casa, ad esempio adattando un angolo per l’home office o uno per la palestra, e cercando di ricavarci zone di relax per i momenti di privacy, soprattutto in abitazioni molto piccole. Ecco che allora, nell’acquisto di arredamento per la casa, continueremo a prediligere mobili salvaspazio e multifunzione, pronti a trasformarsi all’occorrenza. Un tavolino da caffè che è anche un porta oggetti e che si apre per diventare scrivania, un tavolo per il pranzo che è anche una dispensa, una parete attrezzata… in ogni stanza possiamo ricreare infinite possibilità di utilizzo, aiutati anche dalla tecnologia.

Colori

Natura, natura e ancora natura. La palette del 2022 per l’Interior design è luminosa, delicata, ispirata al paesaggio, e anche se si accende di qualche colore pop e di dettagli neri, lo fa sempre con la massima discrezione.

Colori neutri

I colori neutri non passano mai di moda: non stupisce, infatti, trovarli tra le tendenze per l’interior design del 2022. Aprono infinite possibilità di arredamento e continuano a essere di moda, soprattutto i cosiddetti basic neutrals e i rustic neutrals: tutte le sfumature di bianco, avorio, beige e tortora da un lato, il color kaki, il nero, grigi scuri e chiari in nuance abbinati a marroni e verdi, dall’altro. I colori neutri saranno utilizzati in tono su tono per un look raffinato ed elegante, ma anche in un mix con altre nuance più vivaci.

Sfumature di verde

Tutte le tonalità di verde sono capaci di trasmettere tranquillità e pace, e il verde è uno dei colori di tendenza anche per il 2022. Pastello, brillante, chiaro o scuro: è una sfumatura che offre infinite possibilità per tutti i gusti e gli spazi. Una pennellata di verde ravviva subito ogni spazio, può diventare una base delicata oppure un tocco di colore sopra una palette di neutri. Ma quale verde usare? Sceglilo sbirciando la nostra guida alle 12 tonalità di verde più di tendenza.

Dettagli neri

Se la casa del 2022 avrà una delicata palette di neutri a fare da base a ogni stile, una tendenza è quella di inserire profondità e movimento usando il re dei colori eleganti: il nero. Che sia per mobili moderni e sinuosi, o dettagli di decori, lampade, cornici, cuscini e, perché no?, per ridipingere una porta o vestire una finestra con serramenti neri, questo colore non passa inosservato ed esalta allo stesso modo uno stile classico, nordico o shabby.

Pavimenti chiari

Passati gli anni del parquet scuro e del legno massello, nel 2022 regaleremo leggerezza e luce alle nostre case anche giocando con inaspettati pavimenti chiari. Un parquet sbiancato o di un luminoso grigio chiaro, ma anche piastrelle, laminati e resine in colori neutri illuminano anche l’ambiente più piccolo, e sono letteralmente la base per qualunque trend: puoi metterci a contrasto mobili e tessili scuri che spezzino l’eventuale freddezza del pavimento chiaro, così come dettagli colorati o caldi e rustici.

Business monochrome

Il look monocromatico sarà di grande tendenza anche l’anno prossimo. Molto semplice da realizzare, se la base è una tinta neutra e naturale, ha un sicuro effetto rilassante. Numerosi studi dicono che vivere in un ambiente dalla palette monocromatica permette di concentrarsi e focalizzarsi, perché il cervello ha meno informazioni da elaborare. Ecco perché il monocromatico piace soprattutto nell’area home office e la tendenza 2022 prende proprio il nome di business monochrome. Colori e texture naturali la faranno da padrone anche qui, e, avendo una base unica, il monocromatico diventa un’occasione per scatenarsi con il mix and match di tessuti, pattern, disegni e materiali. Palette neutra? Tocchi di bianco e nero movimentano l’ambiente.

Accenti colorati

Grande spazio anche ai colori brillanti e pop nella casa del 2022. Alle pareti total white vengono posti a contrasto dettagli colorati: colora infissi, porte e serramenti oppure geometrie colorate su porzioni di muro o per inquadrare una porta o una zona precisa della stanza, per dipingere una boiserie o addirittura il soffitto. La scelta di aggiungere del colore può essere fatta anche con parsimonia, iniziando con una o più stampe su una parete bianca, o uno specchio con una cornice pop.

Ora che conosci tutte le tendenze di interior design per il 2022, non ti resta che rinnovare la tua casa! Vuoi restare sempre aggiornato sulle tendenze del momento? Leggi i nostri “Trend report“: troverai tanti consigli per arredare e decorare ogni stanza seguendo i trend del momento!