lavette per il bagno

Le lavette sono asciugamani in formato mignon che di solito vengono esposti in bagno all’interno di eleganti cestini per essere utilizzati dagli ospiti. Vuoi anche tu sfruttare questo dettaglio chic per coccolare i tuoi ospiti? Leggi la nostra guida, dove scoprirai anche gli usi alternativi delle lavette e come usarle come accessorio decorativo per il bagno.

Cosa sono le lavette per il bagno

Le lavette altro non sono che piccoli, graziosi asciugamani usati soprattutto per gli ospiti. Ma una lavette è molto più di un asciugamano: è una piccola attenzione che riserviamo ai nostri amici, un segno delicato della nostra ospitalità. 

Quadrate e soffici, di solito grandi 30×30 cm o 30×50 cm nella versione rettangolare, le lavette nascono come asciugamani monouso da tenere a portata di mano quando ci sono ospiti a cena o, in alternativa, per altri usi, ad esempio il cambio del pannolino del piccolo di casa, al posto delle salviettine usa e getta. Si trovano in tutti i tessuti naturali per il massimo del comfort, dal cotone liscio oppure in spugna, alla fibra di bambù al misto lino.

Se ti piace l’idea di creare un set di lavette per l’accoglienza dei tuoi ospiti, sistemalo all’interno di un cestino di vimini, per una stanza da bagno dal caldo stile rustico, in una scatolina di legno decapato, se il tuo bagno è in stile shabby, o in un contenitore di legno di teak se hai arredato secondo lo stile zen.

Anche il colore delle lavette può dare una nota di stile: blu oltremare per un bagno in stile marittimo, bianco e grigio antracite per una casa arredata secondo il gusto scandinavo, lilla o rosa per un caldo tocco provenzale. Ma le lavette possono avere anche fantasie, motivi grafici, righe, zigag, pois o fiorellini. Possono essere rifinite con bordi, ruche o addirittura logate con le tue iniziali, per il massimo dell’eleganza.

Il tocco di classe è coordinare lo stile delle lavette con quello degli altri asciugamani di casa, scegliendo gli stessi tessuti e colori, o in alternativa acquistarle in colori neutri, che si sposano con tutto.
Un set di lavette confezionato con bel cestino è anche un regalo perfetto per un invito a cena non troppo formale fatto da persone che non conosci molto.

A cosa servono le lavette per il bagno

Abbiamo capito cosa sono le lavette per il bagno, e ora passiamo agli utilizzi di questi piccoli asciugamani, da quello più noto (appunto, per gli ospiti), a quelli meno scontati.

  • In bagno, per gli ospiti
    Quando inviti gli amici a cena, preparare un asciugamano apposito in bagno è consigliato non solo per questioni d’igiene, ma anche per un tocco in più che li farà sentire coccolati. Se però hai tante persone a cena, non puoi dare a ognuno un asciugamano da viso! Un cestino accanto al lavello con tante lavette a disposizione è la soluzione più pratica per te e di sicuro più ordinata e chic. Se poi hai abbastanza spazio, puoi aggiungere un cestino dove potranno riporre quelle già utilizzate.
  • Struccante delicato o asciugamano viso
    Forse non sai che le lavette possono essere utilizzate come sostituti ecologici dei dischetti struccanti monouso, che non sono adatti a pelli sensibili e potrebbero causare fastidiose irritazioni. Al loro posto puoi usare proprio lavette in fibra di bambù, avendo cura di strofinarle con il sapone di Marsiglia dopo l’utilizzo e di lavarle in lavatrice almeno una volta a settimana. Non devi far altro che inumidire la lavette con acqua tiepida, applicare lo struccante sul viso con movimenti circolari e massaggiarlo con il panno per rimuovere il trucco. O, ancora, puoi usarle solo per asciugarti il viso dopo le operazioni di strucco, per non sporcare con gli ultimi residui gli altri asciugamani.
  • Per i bimbi e i neonati
    Quando arriva un bambino, le necessità di ricambio degli asciugamani triplicano rispetto a prima. Per asciugare, cambiare e pulire il neonato, le lavette sono una soluzione ottima. Basta che siano in materiali naturali, morbidi, di colore bianco o delle tonalità naturali dei tessuti (quindi senza decorazioni o tinteggiate con colori artificiali). Il vantaggio della loro dimensione ridotta è che ne puoi tenere pronte moltissime e le puoi lavare in lavatrice anche a temperature alte.

Come piegare le lavette

Dicevamo come le lavette possono diventare un dettaglio di stile, e per tenerle in ordine e usarle come decorazione del bagno puoi imparare a piegarle in modo creativo.

La prima idea, la più semplice, è quella di arrotolarle e posizionarle in verticale in un cestino, a formare una sorta di “bouquet”. L’effetto floreale verrà ampliato ancora di più se utilizzi lavette con delle ruche che lascerai sporgere dal cestino.

Un’altra idea è quella di piegarle in modo impeccabile come se il tuo bagno fosse una vera e propria spa. Accostale a qualche candela profumata accesa e un set da bagno per i tuoi ospiti per viziarli al massimo.

Scopri come piegare questi piccoli asciugamani con il nostro video!

Oppure, utilizzando delle lavette in tessuti più sottili, puoi realizzare uno stupefacente fiore, perfetto da posizionare nella camera degli ospiti.

Scopri tutte le nostre idee per gli acquisti nella sezione Come scegliere!