24.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

come decorare parete dietro letto

Qual è il punto focale di una camera da letto? Indubbiamente la parete dietro la testiera del letto. È il primo punto su cui si poserà lo sguardo di chiunque entrerà nella stanza e spesso cambiarne l’aspetto significa portare un’aria di rinnovamento nell’intero ambiente. Ma per realizzare tutto ciò, come decorare la parete dietro al letto? Le soluzioni disponibili saranno più di quelle a cui potresti pensare. Ma quale scegliere? Lasciati guidare dei consigli degli esperti di Westwing. Nelle prossime righe analizzeremo tutte le modalità utili per comprendere come decorare la parete dietro al letto. 

1. Colori e pitture murali 

Spesso e volentieri può bastare un semplice tocco di colore per donare un nuovo look alla propria camera da letto. Una delle soluzioni più in voga è quella di differenziare il colore della parete dietro il letto rispetto alle altre presenti nella stanza. La tinta delle pareti ricrea una serie di effetti ottici all’interno della zona notte: le tonalità chiare tendono a dilatare, mentre quelle più scure infondono un senso di profondità

Per una parete maggiormente scenografica potresti provare anche una tinteggiatura a righe riprendendo un po’ lo stile parigino: le righe, attraverso un gioco di prospettive, aumentano la percezione della larghezza dello spazio. 

Potrai anche limitarti a delle strisce di pittura. Se hai un soffitto particolarmente alto, potresti dipingere, partendo dalla base del pavimento, una fascia di circa 100 cm sulle pareti che riprenda i colori dei tessuti del letto: così facendo la camera apparirà visivamente riproporzionata.

Qualunque sia la tua scelta, ricorda sempre che però lo stacco tra cromie diverse dovrà essere netto e senza sbavature. Di conseguenza prima di iniziare prendi le misure e delimita le aree da colorare con dello scotch di carta, particolarmente adatto a certi tipi di operazione. 

2. Carta da parati 

La carta da parati era un must nelle case degli anni ’60 e ’70. Poi si sa, le mode passano e i gusti cambiano. Ma a volte, come direbbe un celebre cantante, fanno dei giri immensi e poi ritornano. Così la carta da parati è tornata di nuovo in voga e potrebbe essere la scelta ideale nella riflessione su come decorare la parete dietro il letto. 

Rispetto al passato poi, la carta è molto più semplice da applicare. Gran parte di quelle in commercio sono adesive, quindi ti basterà stenderla nella zona desiderata, senza dover più perdere tempo con la tanto complessa quanto noiosa opera di “spennellamento” con la colla.

Veniamo ora alla trama presente sulla carta da parati. Quale scegliere? Molto dipenderà dall’arredamento presente all’interno della camera da letto. Un motivo floreale si sposa ad esempio con un design shabby chic, mentre una texture con riferimenti esotici potrebbe essere l’ideale per un arredo etnico. A queste, si aggiungono le carte da parati che ripropongono l’effetto di una parete murata o grezza, le quali si adattano alle nuove concezioni di arredo industrial.

Suggerimenti:

3. Quadri e stampe 

Qualcuno disse che sono i piccoli dettagli a far le grandi cose. E così, anche qualche quadro per la camera da letto o una stampa potrebbero rinnovare l’atmosfera della tua stanza dedicata al riposo.

La parete dietro la testiera del letto diventa una tela da riempire secondo la tua creatività. Tra le idee su come decorare la parete dietro il muro ci sono le cornici contenenti elementi in tessuto. Questi dovranno riprendere i colori e la composizione dei tessuti presenti nell’area notte. Le cornici con all’interno ricami colorati doneranno un tocco rustico e provenzale, così come quelle contenenti nodi rimanderanno con la fantasia ad un inconfondibile stile marinaresco.

Tra le ultime tendenze invece troviamo le frame pictures riportanti aforismi, magari in onore al tuo scrittore preferito oppure che rispecchino la tua filosofia di pensiero. Un’altra proposta creativa affascinante è quella di collocare sulla parete una serie di quadri per la camera da letto riportanti frammenti di una stessa cartina topografica: otterrai un affascinante e invidiabile effetto mosaico

Al posto di tanti piccoli quadri o stampe potresti anche optare per una soluzione XXL: un quadro di grande dimensioni che sia coperto solo in parte dalla testiera del letto. Lo potrai poggiare direttamente sul pavimento senza necessità di fissarlo al muro. Fai in modo che la cornice, anch’essa di grandi dimensioni, riprenda il colore di alcuni dettagli della stanza, come ad esempio i tessuti. Un quadro formato extralarge, oltre ad offrire un effetto visivo d’impatto, aumenta la percezione della profondità dello spazio.

Suggerimenti:

4. Mensole 

Come decorare la parete dietro il letto? In maniera funzionale! Almeno questa è la risposta che potresti dare se decidessi di sfruttare le sempre utili mensole.

Le mensole si prestano a tantissime funzioni: possono sostituire i comodini se posizionate ad altezza letto e possono indubbiamente arricchire la parete subito dietro ad esso. Ma come sfruttarle? Anche in questo caso il consiglio è quello di lasciar correre la propria fantasia!

Negli arredamenti moderni le mensole sono sempre più utilizzate come base di appoggio per quadri o cornici contenenti foto. In questo modo si evita di inchiodarli al muro e si potranno sostituire con facilità ogni qualvolta si vorrà.

Per gli amanti del pollice verde sulle mensole potranno trovare spazio anche alcune piante. Quelle appariscenti, come le piccole palme oppure i tanti esemplari di pianta a cascata, rispecchieranno una delle ultime tendenze di design: l’Urban JungleArricchendo lo spazio anche con mobili vintage e oggetti etnici trasformerai la tua camera da letto in una piccola “foresta urbana” nel cuore della città.

Suggerimenti:

5. Boiserie 

La boiserie nasce nella Francia del XVII secolo per decorare le case degli aristocratici. Non è altro che una copertura per le pareti realizzata in legno: può essere intagliata, incisa, ridipinta oppure lasciata al naturale.

Nella scelta su come decorare la parete dietro il letto, una boiserie in legno grezzo e vissuto potrebbe interpretare il ruolo perfetto per incorniciare un letto in ferro battuto e conferire alla stanza un sapore rustico.

Ma la boiserie è anche sinonimo di eleganza: i modelli caratterizzati dai motivi a losanghe riproducono quell’ambiente leggero e sofisticato delle camere da letto degli anni’50.  La boiserie può anche essere rivestita con del tessuto e potrai giocare con le forme geometriche, ad esempio ricreando un modello composto da blocchi con altezze differenti. Il colore della boiserie  dovrà riprendere i tessuti presenti nella camera. Il risultato finale? Un effetto scenico allo stesso tempo tanto vistoso quanto raffinato. 

Le idee per arredare la zona notte però non finiscono qui. Scopri la categoria “Arredamento camera da letto” di Westwing: ti attendono tanti consigli che aspettano solo di esser letti. 

banner arredamento