Iscriviti ora e ricevi un buono regalo da 15€!
Casa vacanze con mobili marittimi

Il sogno di tante persone è una casa in una località marittima, tutta per loro. Quando il sogno diventa realtà, bisogna pensare a come arredare la casa al mare! Puoi decidere di comunicare un preciso mood, che, grazie a colori e accessori che richiamano l’ambiente esterno, ti porti lontano dallo stress del quotidiano. Seguici in questo viaggio e porta il mare dentro le mura di casa!

1. Che stile scegliere per arredare la casa al mare

La casa al mare deve essere un’oasi di relax, in cui l’arredamento, i colori, i tessili e le decorazioni contribuiscono ad amplificare la sensazione di essere in vacanza. Quindi le parole d’ordine quando arredi una casa al mare sono leggerezza e semplicità.

Questo anche per quanto riguarda la quantità di oggetti e arredi: l’antico adagio less is more del minimalismo qui deve diventare il tuo mantra, anche perché, se sei in vacanza, non avrai di certo voglia di spolverare decine di soprammobili o pulire un divano particolarmente delicato, giusto?

Qui sì a materiali naturali e facilmente lavabili, a colori chiari, neutri, rilassanti e che richiamino i colori del mare, a mobili in legno, al vimini e al tocco fresco del verde delle piante. Ma vediamo più nello specifico che colori scegliere quando si arreda una casa al mare.

I colori per la casa al mare

Pensando al mare, i primi colori che vengono in mente sono il blu e il bianco, la base dello stile marinaro, un vero e proprio must per chi ha un’abitazione in una località marittima.

Partendo dai colori delle pareti, potresti puntare su tre pareti bianche e una sola, d’accento, in blu, anche in una tonalità chiara (acquamarina, celeste, blu balena), oppure ricoprirne una con una carta da parati in stile nautico. Un’altra idea potrebbe essere di dipingerla con strisce bianche e blu in contrasto con le altre, lasciate in bianco.

Il bianco e il blu però non sono l’unica opzione percorribile quando arredi una casa al mare. Tutti i colori neutri, come l’avorio, il beige, il color corda sono ideali per questo tipo di spazio. I colori chiari sono poi fondamentali per esaltare la luminosità dell’ambiente, e far così entrare l’estate tra le pareti di casa.

2. Arredare casa al mare: come scegliere i mobili

La scelta migliore per una casa delle vacanze è puntare sull’essenziale, per comunicare leggerezza e ariosità, ma anche per facilitarti nelle pulizie (che in vacanza non devono essere il tuo primo pensiero).
Se vuoi dare un tocco personale all’arredamento, buttati nel second hand, e fai qualche giro per mercatini dell’antiquariato: potresti trovare delle chicche imperdibili anche a tema marinaro per rendere unico il tuo ambiente.

Le combinazioni tra mobili nuovi e vintage devono avere sempre una logica: cerca di mantenere un filo conduttore, ad esempio per quanto riguarda i colori. Vecchi mobili che hai in cantina e non sai come usare possono essere riadattati con pochissima spesa per la casa al mare, ridipingendoli oppure decorandoli con il decoupage.

3. Che accessori scegliere

Un’alternativa più sobria allo stile marinaro è il cosiddetto stile global coastal, che crea un mood marino senza essere troppo “esplicito”. Le decorazioni più adatte per ricreare questo stile sono vasi e bottiglie in vetro, ceste in vimini, cuscini con pattern a righe o rombi, soprammobili in legno e quadri astratti che ricordino i colori del mare.

Un altro mood molto adatto alla casa al mare è quello mediterraneo, che ricorda le isole greche, la Spagna e il Nordafrica: in questo caso i colori sono più caldi e vividi e ricordano le atmosfere di questi Paesi e i tramonti sul mare. Se ti piace questo stile, decora la tua casa al mare con ceramiche dipinte a mano, vasi in terracotta e ceste di paglia.

Se però vuoi arredare la casa al mare senza far alzare l’asticella del budget, puoi affidarti al recupero e al fai da te anche per gli accessori: abbiamo realizzato una guida dedicata da cui puoi prendere ispirazione.

I nostri accessori più belli per la casa al mare:

4. Soggiorno luminoso e allegro

Leggerezza e relax: ricordi queste due parole chiave per arredare una casa al mare? Seguile anche quando ti focalizzi sul soggiorno. Questo spazio deve essere confortevole ma fresco, quindi via libera ai materiali naturali e traspiranti per divani e tende e cuscini, in colori neutri e resistenti all’acqua, alla sabbia e alla salsedine. Vuoi qualche idea su come disporre le decorazioni in soggiorno per renderlo armonico ed elegante? Segui i consigli della nostra guida su come disporre i soprammobili in soggiorno.

5. Una camera da letto adatta al caldo

Anche i tessuti della camera da letto al mare dovranno essere freschi e naturali, nelle sfumature del blu e dell’azzurro. Gli elementi di arredo giocheranno la loro parte nel creare un ambiente riposante: vimini, tappetti leggeri e copriletto in lino accompagneranno il tuo sonno e il tuo relax.

Puoi realizzare una stanza total blue scegliendo diverse nuance per i tessili, le decorazioni e i mobili. Se ti piace l’idea, dipingi in azzurro le pareti e anche il soffitto, per creare una vera e propria scatola confortevole che ti farà sentire in fondo al mare. Aggiungi tocchi rosso corallo e dorati per completare l’effetto da fondale tropicale.

I tessili adatti per la casa al mare:

6. Il bagno ideale per la casa al mare

Anche se nella casa al mare hai una piccola sala da bagno non devi rinunciare alla comodità e allo stile. Qui usa sempre colori molto chiari, soprattutto se il bagno è cieco, e preferisci la doccia alla vasca, possibilmente walk-in, molto più facile da pulire del box doccia.

Al mare bisogna stendere ogni giorno costumi e asciugamani, quindi, se non hai un balcone o un giardino, devi per forza prevedere uno stendino nel bagno. Quelli integrati da appendere al muro sfruttando l’altezza delle pareti sono i più comodi e occupano pochissimo spazio.

7. Terrazzo o balcone: la tua oasi

Se hai la fortuna di avere un terrazzo o un balcone nella tua casa al mare, scegli un arredamento che ti permetta di goderti aperitivi e cene con gli amici al tramonto. Fondamentale un tavolo, rotondo se il balcone è di dimensioni contenute, rettangolare se hai spazio a sufficienza. I materiali migliori e più resistenti per il mare sono la plastica, il ferro battuto, ma anche il vimini, magari trattato con particolari vernici per proteggerlo delle intemperie.

Sul terrazzo non può mancare un ombrellone, e lo spazio potrebbe essere impreziosito da alcune piante resistenti al caldo e alla salsedine per godere di un po’ di ombra e di fresco. Se invece hai un giardino, il prato diventa il luogo ideale per installare un bel gazebo corredato da divanetti, come se avessi un vero e proprio soggiorno all’aperto.

Idee per un makeover del terrazzo a poco prezzo? Scopri come arredare un terrazzo spendendo poco.

Mobili e accessori super estivi:

Scopri tante altre idee per ogni gusto nella nostra sezione Casa!