Soprammobili su tavolino moderno in salone

Bellezza, ordine e stile si notano anche dai piccoli dettagli. In casa, oltre ad arredi e complementi, a completare l’atmosfera ci pensano i soprammobili. A patto che siano disposti in modo sensato ed equilibrato, ovviamente: solo così si potrà evitare l’effetto disordine e dare la giusta rilevanza a ogni decorazione. Non ti resta che continuare a leggere per scoprire come disporre i soprammobili in soggiorno, area della casa in cui devono essere protagonisti. Abbiamo in serbo per te tanti trucchi e suggerimenti che ti aiuteranno a realizzare un effetto piacevole e autentico. 

4 regole da seguire

Soprammobili e decorazioni parlano di te, delle tue passioni e dei tuoi interessi. Il segreto è trovare il giusto posto per ogni cosa, dando vita a composizioni dall’alto valore estetico ma che ti possano anche far sentire a tuo agio. Per farlo non è necessario avere un innato talento da interior designer: sarà sufficiente seguire qualche piccola regola, perfetta per aiutarti a creare una disposizione di soprammobili naturale e accattivante.

  1. Gioca con le altezze 

    Disporre una serie di soprammobili in modo armonioso e non posticcio significa giocare con lo spazio a disposizione, evitando di rendere la composizione piatta. Un modo per rendere dinamico ciò che per natura è statico è quello di lavorare sulle altezze, variandole per regalare personalità e respiro allo spazio che gli oggetti occupano. Se non sai da dove cominciare, usa la regola dei triangoli: i soprammobili, nel loro insieme, devono ricreare la forma di un triangolo. Gli oggetti e le decorazioni più piccole potranno formare la base e quelli più alti ne rappresenteranno, invece, il vertice opposto. Su un tavolino o una consolle, una pila di libri potrà contribuire a equilibrare lo spazio; su una mensola, due piccole succulente insieme ad una pianta più grande saranno perfette per creare il giusto equilibrio visivo. 

  2. Mix di materiali

    Una composizione gradevole di soprammobili in soggiorno deve essere dinamica. E il dinamismo non si crea solo variando le altezze, ma abbinando anche diversi tipi di materiali e finiture, che contribuiranno ad allontanare la noia visiva. Su una consolle in legno potrà vivere un vaso con finitura lucida e riflettente, magari accompagnato da una candela profumata. Non aver timore e prova ad accostare texture anche molto diverse fra loro: rimarrai stupito del risultato finale. 

  3. La regola del 3

    Quanti elementi deve contare una composizione di soprammobili? Bisogna essere abili a muoversi fra due confini ben precisi: il troppo vuoto o, al contrario, l’horror vacui, ovvero la tendenza a riempire troppo lo spazio per la paura che appaia sgombro. Se non riuscite a giudicare in autonomia, sarà sufficiente seguire la famosa regola del tre: tre oggetti, disposti in modo oculato (seguendo ad esempio la regola del triangolo), sono perfetti per riempire lo spazio in modo armonioso. Provare per credere.

  4. Richiama i colori del soggiorno

    Sembra quasi scontato dirlo, ma per disporre i soprammobili in soggiorno in modo corretto è altrettanto importante che questi si inseriscano perfettamente, anche dal punto di vista cromatico, all’interno dell’ambiente. Per creare una composizione armonica è necessario un giusto accostamento di tonalità, siano esse in palette o a contrasto. In una casa shabby chic, ad esempio, sarebbero fuori luogo decorazioni dorate o argentate che, al contrario, vivrebbero meravigliosamente in una casa che si ispira al mondo classico; o, ancora, in un soggiorno in cui prevale lo stile marinaro, la palette del rosso andrebbe evitata in ogni sua tonalità, salvo qualche eccezione a tema.

Dove posizionare i soprammobili in soggiorno 

Quando si cerca di capire come disporre i soprammobili in soggiorno, a essere importante non è solo il come, ma anche il dove. Per fortuna ci troviamo (solitamente) nella stanza più ampia della casa e i luoghi d’appoggio non dovrebbero mancare. Ecco qualche utile suggerimento. 

Libreria 

Se hai una libreria, i ripiani della stessa sono un ottimo luogo per disporre i tuoi soprammobili. E in questo modo farai centro due volte, perché ogni elemento decorativo contribuirà a spezzare la monotonia materica creata dei libri affiancati gli uni agli altri. Ti consigliamo però di trovare il giusto equilibrio fra volumi e oggetti cosicché la composizione sia leggera e ariosa. Per evitare un effetto troppo pesante, non riempire completamente gli scaffali, così da dare respiro all’intero mobile. 

Consolle o credenza 

Non esiste consolle senza elementi decorativi. Ecco perché si tratta di un ottimo luogo del soggiorno per disporre i tuoi soprammobili. Le decorazioni, infatti, contribuiranno a completare lo stile della stanza. Per evitare di appesantire troppo questo complemento d’arredo o, al contrario, lasciarlo troppo spoglio, ti consigliamo di seguire le regole già elencate: varia le altezze, segui la magica regola del tre e accosta texture diverse fra loro per dar vita a una composizione gradevole ed equilibrata per la vista. 

Tavolino da soggiorno 

Anche il tavolino del soggiorno è un ottimo spazio su cui disporre i propri soprammobili. In questo caso, però, è bene non esagerare con le quantità e anzi, far valere la famosa regola del “less is more“. Non dimenticare, infatti, che oltre a essere un elemento d’arredo, il tavolino è anche un mobile funzionale nonché un piano d’appoggio irrinunciabile. Non caricarlo troppo di soprammobili per non fargli perdere funzionalità ed efficienza. Qualche libro o rivista, accompagnato da una candela o una piccola piantina, sono sufficienti per creare un effetto piacevole, non trovi? 

3 stili da copiare  

Ogni stile ha le sue decorazioni d’elezione. Un piccolo timone, ad esempio, è perfetto in un soggiorno che si ispira alle atmosfere marine ma starebbe sicuramente male in una casa in stile minimal. Ogni corrente d’arredo privilegia tipologie di soprammobili precise, capaci di integrarsi perfettamente nell’ambiente. 

Stile minimal  

Less is more. Ecco la regola da seguire per disporre i soprammobili in un soggiorno in stile minimal. Pochi ma buoni, senza paura dell’horror vacui. E allora scegli elementi semplici ma di design, capaci di catalizzare l’attenzione senza riempire troppo lo spazio.  

Su una consolle vivrà benissimo una composizione di vasi in finitura opaca e a tinta unita, da scegliere fra elementi caratterizzati da diverse altezze. Potranno essere vuoti, o al contrario, accogliere fiori secchi o rametti con bacche. Su un tavolino, invece, accosta un volume rilegato, accompagnato da un piccolo vassoio matt che riprenda i colori del resto della casa. E per vivacizzare un po’ la composizione, una succulenta è praticamente perfetta. 

Stile country 

In una casa in stile country sono il legno e i materiali naturali ad essere protagonisti, e anche i soprammobili dovranno ricalcare lo stile. In questo caso si può osare un po’ di più, riempiendo l’ambiente in modo più marcato. Un tavolino, ad esempio, potrà accogliere un vassoio in vimini, al cui interno troveranno posto vasi e cornici caratterizzati da altezze differenti. 

La credenza, invece, sia sulla sua superficie che all’interno dei ripiani a vista, è perfetta per ospitare vasi in metallo decapato con all’interno un set di fiori recisi, un’alzatina in vinile o in metallo e, magari, una graziosa lanterna decorata. 

Stile glam  

Più moderno e pomposo, lo stile glam è ricco di elementi di design, anche quando si tratta di disporre i soprammobili in soggiorno. In questo caso l’equilibrio è fondamentale, così come la tipologia di decorazioni: bisogna infatti evitare di cadere nel pacchiano o, peggio, nel kitsch.  

La superficie della consolle potrà accogliere cornici in appoggio, a patto che siano di diversa altezza e, magari, sovrapposte le une alle altre. Lateralmente, invece, potranno essere posti elementi decorativi di design: punta su statue di natura antropomorfa, che renderanno particolarmente dinamica la composizione. Quanto alla texture, in questo caso potrai osare di più, accogliendo anche la finitura lucida, perfetta in una casa di questo tipo. 

Se cerchi altri consigli per vivacizzare e arredare la zona giorno della tua casa, non dimenticare di dare un’occhiata alle altre guide sul “Soggiorno”: troverai tantissimi consigli a tema.