Soggiorno rustico

Arredare un soggiorno rustico significa dar vita a un ambiente accogliente che dà il benvenuto ai materiali naturali e ai colori tipici della campagna. L’atmosfera è rilassata ed abbraccia tutto ciò che significa tradizione, pur non rinunciando alle comodità della vita moderna. Continua a leggere per far entrare la natura in casa, scoprendo quali sono i must have necessari per arredare il soggiorno seguendo gli stilemi dello stile rustico

Le caratteristiche dello stile rustico 

Chi l’ha detto che lo stile rustico non può vivere anche in un appartamento di città? Se questo tipo d’arredo ti fa sentire a casa, ben vengano travi a vista, pareti in pietra ricostruita e finiture grezze. Le caratteristiche dello stile rustico, infatti, ruotano intorno a tutto ciò che è naturale, dai materiali ai colori, per ricreare le tipiche atmosfere campestri.  

Chi decide di arredare in stile rustico il proprio soggiorno, quindi, deve affidarsi a tutto ciò che è grezzo, andando poi a valorizzare gli elementi architettonici a vista quali volte a mattoni, travi sul soffitto ed elementi in muratura. Ma oltre ai tipici elementi portanti, a creare gran parte dell’atmosfera – come vedremo fra poco – sono i colori e i materiali. 

Colori e materiali  

Per dar vita a un soggiorno rustico devi giocare con colori caldi e materiali naturali. Partiamo da quest’ultimi, così da farti capire la ricchezza e la varietà che hai a disposizione per dar vita a un ambiente accogliente e bello da vedere. 

  • Pietra e mattoni: il non plus ultra del grezzo, vivono magnificamente sulle pareti di un soggiorno in stile rustico, anche in piccole porzioni.
  • Cotto: è il materiale per eccellenza per i pavimenti di un soggiorno rustico. Il suo tipico colore contribuirà a rendere caldo l’intero ambiente. 
  • Legno: può essere utilizzato sulle pareti se ami le perline ma, soprattutto, diventa il materiale d’elezione per mobili e complementi. 
  • Ferro battuto: dai lampadari alle decorazioni, e fino alle strutture di tavoli e mobili, può trovare ampio spazio in un soggiorno rustico.
  • Rame e ottone: come il ferro, questi materiali vivono perfettamente su lampadari e decorazioni must have da appendere alle pareti.
  • Rattan e vimini: dalle sedie alle poltrone, dai pouf alle ceste decorative, questi materiali così naturali contribuiscono a creare la giusta atmosfera campestre in casa. 

La scelta dei materiali si riflette necessariamente anche sui colori. In un soggiorno rustico dovrai infatti privilegiare tonalità calde e terrose, da abbinare alle cromie più neutre così da evitare di caricare troppo l’ambiente visivamente. Fate spazio a tutta la palette del marrone, al beige, all’arancio e al tipico colore del cotto, da abbinare al crema e al tortora. Per un tocco di dinamismo cromatico, prova a inserire elementi e decorazioni verde muschio. L’effetto sarà piacevole e rilassante. 

Soggiorno rustico: quali mobili acquistare? 

Entriamo ora nel vivo del discorso per capire quali sono i mobili perfetti per arredare un soggiorno rustico. In realtà le strade da percorrere sono più di una: puoi infatti scegliere una corrente d’arredo più tradizionale o, al contrario, puntare su linee più contemporanee. Il discrimine risiede tutto nell’effetto generale che vuoi dare a questa parte così importante della casa. 

  1. Rustico classico. È quello tipico delle baite o delle case di campagna, con travi a vista e un bel camino al centro del soggiorno. In questo caso è necessario smorzare l’elemento grezzo scegliendo divani e poltrone particolarmente ampi e morbidi dal punto di vista dei materiali. Scegli quindi rivestimenti in velluto bordeaux, verde o marrone, in palette con il resto della stanza. Completa lo stile con un tavolino che presenta la struttura in ferro battuto e la superficie in legno, della stessa essenza utilizzata per i mobili. Non deve poi mancare una consolle o una credenza con elementi a vista, perfetti per completare lo stile con decorazioni e soprammobili. In generale, le essenze legnose fra cui scegliere per i mobili di un soggiorno rustico classico sono il pino, il noce, il castagno, il rovere o il larice.
  2. Rustico moderno. Il rustico che cede alla modernità è quello che utilizza materiali naturali ma sceglie linee più contemporanee per divani, mobili e tavoli. Per quanto riguarda le sedute, puoi scegliere un ampio divano in tessuto morbido per un look più soft. In alternativa puoi optare per i classici divani in pelle, soprattutto se desideri un’atmosfera più marcata e glamour. Il tavolino abbandona invece la struttura in ferro battuto per accogliere totalmente il legno. Lo stesso concept dovrà essere utilizzato per il tavolo da pranzo e per la consolle e la credenza, che cedono al rustico principalmente a livello visivo. Per questo motivo cambiano anche le essenze legnose, che in questo caso si ritrovano nell’abete, nell’acacia, nel pino massiccio o nella paulonia. 

Decorazioni e accessori must have 

L’anima di un ambiente risiede certamente negli arredi, ma vive soprattutto nei dettagli, che contribuiscono a creare il look ricercato per la casa dei tuoi sogni. Se stai dando vita a un soggiorno rustico alcuni elementi non potranno assolutamente mancare all’appello. 

Partiamo dai tessili, che contribuiscono a regalare morbidezza a un ambiente che potrebbe apparire abbastanza spigoloso. Opta per un tappeto morbido nella zona del divano: puoi sceglierlo fluffy, per cedere un po’ allo stile country chic, o optare per modelli più classici, realizzati in fibre naturali come la lana o la iuta. Sul divano, invece, non deve mancare una coperta per riscaldare i pomeriggi e le sere invernali. Scegli materiali naturali come la lana o il cotone pesante, da accostare in palette o a contrasto cromatico, sia a fantasia (magari a quadri) che a tinta unita. A completare lo stile, poi, ci pensano le decorazioni. Dalle ceste intrecciate in vimini (perfette per accogliere fiori recisi o riviste), agli elementi di rame e legno da appendere alle pareti che, altrimenti, risulterebbero troppo spoglie. 

In un soggiorno rustico, poi, è l’illuminazione a rivestire un ruolo fondamentale. Il materiale d’elezione è senza dubbio il ferro battuto (o comunque l’elemento metallico) che va a interessare il paralume di un bel lampadario da soffitto per il tavolo da pranzo, le appliques sulle pareti situate nei pressi del divano, o lampade da terra per la zona lettura. Se cerchi, invece, qualcosa di più particolare e vicina alla corrente del country-rustico, opta per un lampadario al cui interno vivano decorazioni in ceramica: introdurrai una nota di colore senza però snaturare l’intero ambiente. 

Suggerimenti:

Se cerchi altri suggerimenti per rinnovare l’area living della tua casa non dimenticare di dare un’occhiata alle nostre proposte contenute nella categoria “Soggiorno”: ti aspettano tanti consigli su altrettanti stili d’arredo.