angolo studio in camera da letto

Scrivere al portatile sul divano e, in generale, usare il computer in posizioni scomode non è l’ideale: né per la schiena, né per la produttività lavorativa. La postazione PC è ormai praticamente irrinunciabile. Non tutti, però, hanno la classica stanza in più da adibire a studio, dove collocare una grande scrivania e un’ampia parete attrezzata. La camera da letto, in questo senso, può rivelarsi preziosa per progettare un angolo studio “mini”: ecco qualche consiglio.

Angolo studio in camera da letto: le misure per la scrivania

Come progettare l’angolo studio in camera da letto? Anzitutto non sottovalutare le misure. Le caratteristiche degli arredi dipendono anche dalla quantità di tempo che trascorri alla tastiera: se lavori abitualmente da casa, è importante rispettare gli standard minimi in fatto di spazi e di ergonomicità degli arredi da ufficio. Ovviamente, senza tralasciare l’armonia estetica e senza entrare in conflitto con l’atmosfera rilassata della zona notte.

Oltre a verficare l’altezza della seduta, cerca di creare una postazione di lavoro sufficientemente ampia per avere il necessario a portata di mano. Per quanto riguarda la larghezza della scrivania, l’ideale è non scendere sotto il metro. Ancora più importante è la profondità del tavolo, non inferiore ai 50 centimetri. L’altezza da terra è variabile: come riferimento, puoi considerare 174 centimetri con 2 cm di tolleranza verso l’alto o verso il basso a seconda delle esigenze. Prima di acquistare la scrivania, in ogni caso, ti consigliamo di fare qualche prova posizionando il PC sul tavolo in cucina o su un’altra superficie: in questo modo potrai valutare se la posizione dei gomiti, delle gambe e della schiena è quella corretta.

Angolo studio in camera da letto: dove mettere la scrivania

Sistemare la scrivania in camera da letto non è sempre facile. Nelle stanze piccole, spesso è necessario sacrificare qualche cassettiera o ridimensionare il guardaroba. Oltre alle esigenze di spazio, cerca di considerare il fattore illuminazione: collocare la postazione pc davanti alla finestra, se possibile, è l’ideale per usufruire della luce naturale durante il giorno. In alternativa puoi valutare queste opzioni:

  • Dietro il letto: non ti piace l’idea di avere il computer davanti agli occhi mentre ti rilassi con un buon libro? Se hai spazio a sufficienza puoi sistemare l’angolo pc dietro la testiera del letto, sfruttando l’effetto barriera
  • Composizione armadio. Con qualche modifica, una grande armadiatura filo muro può ospitare l’angolo pc e qualche mensola: basterà creare una struttura a ponte o affiancare la scrivania al guardaroba
  • In una nicchia: se la stanza prevede rientranze e pareti divisorie, puoi approfittarne per creare l’angolo studio in camera da letto e separare visivamente la zona notte dall’home office.

Come scegliere la scrivania per l’angolo studio in camera da letto

Per allestire un ufficio in miniatura basta una piccola scrivania dotata di cassetto e ripiano, sormontata da una griglia con ganci da parete in metallo.  Se cerchi un arredo versatile, in linea col mood della camera, puoi optare per le scrivanie con gambe a cavalletto e piano di lavoro solido ma affusolato. Puoi scegliere tra scrivanie in metallo verniciato o giocate sulla combinazione di metallo e legno grezzo, per dare un tocco naturale all’insieme. Volendo puoi completare l’ufficio con uno scaffale a giorno in metallo dalla struttura leggera. La combinazione risulterà più piacevole se riuscirai a richiamare visivamente le gambe del tavolo e della sedia.

Le nostre scrivanie preferite:

Scrivania regolabile in altezza

L’angolo studio in camera da letto è utilizzato da più persone? Se si, una scrivania regolabile in altezza può risultare molto utile. Assicurati che sia facile da maneggiare: in questo modo potrai alternarti facilmente col partner o i coinquilini alla scrivania. Verifica, inoltre, che abbia una profondità adeguata per assumere una posizione comoda e per sgranchire le gambe di tanto in tanto.

Come scegliere la sedia per l’angolo studio in camera da letto

Vale lo stesso discorso per la sedia: se necessario puoi prendere in considerazione una sedia da ufficio regolabile, eventualmente dotata di braccioli e poggiatesta. Per alleggerire il classico look da ufficio puoi optare per una sedia girevole imbottita in tessuto. In alternativa –se non devi trascorrere troppe ore al computer – ti consigliamo una poltroncina dal design avvolgente.

Illuminazione e accessori per l’angolo studio in camera da letto

Hai attrezzato l’angolo studio in camera da letto con mensole, ripiani e pensili per riporre i  documenti? La scelta è ricaduta su una postazione home office essenziale, dove posizionare stampe e raccoglitori all’occorrenza? Organizer, archivi e contenitori portadocumenti, in ogni i caso, ti aiuteranno a mantenere l’ufficio in ordine. Scopri altri consigli nel nostro articolo “Come organizzare la scrivania“!

Funzionalità in primo piano anche per l’illuminazione: la lampada da scrivania, oltretutto, può trasformarsi in uno splendido oggetto d’arredo, spaziando dagli accessori retrò, alle lampade in metallo dal design lineare e moderno. 

Gli spunti non finiscono qui: leggi i suggerimenti per progettare l’arredamento dello studio e dell’ufficio e per sfruttare al meglio gli spazi in casa.