ricavare un angolo studio in soggiorno

Stanco di leggere le email sul divano o di lavorare in posizioni scomode? È arrivato il momento di progettare un ufficio domestico degno di questo nome. Vivi in un appartamento piccolo e non hai una stanza in più da adibire a studio? La soluzione, spesso, è a portata di mano. Basta aguzzare l’ingegno: anche in poco spazio si può creare una postazione home office confortevole senza sacrificarsi troppo. Che ne dici di ricavare un angolo studio in soggiorno? Fra i vari ambienti della casa, il living è senza dubbio fra i più adatti allo scopo: non resta che guardarsi intorno e valutare quali sono le opzioni salvaspazio migliori.

Angolo studio in soggiorno: misure e collocamento della scrivania

Nessuno vuole avere una scrivania che sporge troppo, col rischio di doversi infilare fra il mobile e il tavolo. Di contro, una scrivania troppo stretta potrebbe risultare scomoda per usare il computer e per consultare agevolmente stampe e documenti. La zona smart working dovrebbe rispettare una serie di standard minimi: 50 centimetri o più di profondità, 74 cm (circa) di altezza del piano di lavoro e un metro o più di larghezza del tavolo.

Scrivanie e piccoli scrittoi vanno di moda ultimamente: il vantaggio di scegliere una scrivania essenziale, quasi minimal, è quello di alleggerire il soggiorno. Ovviamente, senza esagerare: il piano di lavoro, per quanto piccolo, deve consentire una posizione corretta dei gomiti e del busto rispetto allo schermo del computer. L’ideale, a livello estetico, è creare un effetto di continuità tra la scrivania e il resto dell’arredamento come la libreria, la parete attrezzata o il mobile porta tv.

Dove mettere la scrivania

Ti è venuta la tentazione di liberare lo sgabuzzino per creare un angolo pc invisibile? Hai individuato uno spazio inutilizzato in corrispondenza di una nicchia o di un armadio incassato a muro? Risparmiare i centimetri va bene, ma fino a un certo punto. Tanto vale inserire una scrivania carina piuttosto che nasconderla. Per ricavare un angolo studio in soggiorno, ad esempio, puoi pensare a un mensolone con pensili sospesi da integrare alla parete attrezzata.

La configurazione può avere una forma a penisola o svilupparsi in orizzontale, ad esempio con un ripiano inserito fra lo scaffale libreria e un mobile contenitore basso. Oppure puoi distanziare il divano dal muro e installare un tavolo addossato allo schienale, creando così un’area multifunzionale lavoro-relax, eventualmente corredata di cubi contenitori dove inserire libri e fascicoli.

Scrivania regolabile in altezza

Prestare attenzione all’altezza scrivania/sedia è fondamentale per ricavare un angolo studio confortevole in soggiorno. Per facilitarti il compito puoi orientarti su una scrivania regolabile, da utilizzare come standing desk e utile anche per guadagnare spazio: basterà alzare la scrivania per nasconderci sotto la sedia.

Angolo studio in soggiorno: come scegliere la sedia

Per chi soffre di mal di schiena o non ama le posizione statiche sono disponibili sedie attive che aiutano a eseguire piccoli movimenti, come oscillazioni e correzioni della postura. Per sgranchirsi di tanto in tanto può essere utile anche una sedia con rotelle o dotata di poggiatesta per rilassare il collo all’occorrenza. Un’ottima idea, poi, è comprare una sedia regolabile in altezza, ideale per condividere la postazione di lavoro col partner o coi coinquilini. A proposito di praticità: un tappeto infilato sotto la sedia (specie se dotata di ruote) è utilissimo per proteggere il pavimento, in particolar modo i parchetti in legno.

Le nostre sedie per l’ufficio preferite:

Come organizzare l’angolo studio in soggiorno

Hai trovato la posizione giusta per ricavare l’angolo studio in soggiorno? A questo punto non resta che scegliere gli accessori da ufficio per organizzare la scrivania. Tra i più funzionali ci sono le scatole archivio portadocumenti e le scatole impilabili in legno dove sistemare gli articoli di cancelleria. Un accessorio molto utile, poi, è la scatola portacavi che può sostituire i più teconologici – e costosi – pannelli nascondi cavi incorporati alla scrivania, o installati a mo’ di schienale contro il muro.

Scopri nel nostro shop tutti gli accessori dedicati all’ufficio!

Angolo studio in soggiorno: scegliere l’illuminazione

Una buona illuminazione è tra gli elementi chiave per lavorare all’insegna del comfort: una grande finestra con un ampio panorama è l’ideale per rilassarsi e non affaticare troppo lo sguardo. Se non puoi garantire una buona quantità di luce naturale alla postazione pc – o se utilizzi la scrivania di sera – è fondamentale dotarsi di una buona lampada da scrivania. Gli accessori in stile moderno dalle linee minimaliste sono, generalmente, i più adattabili allo stile dei vari ambienti. La cosa migliore è utilizzare una fonte di luce potente – e regolabile in intensità – come una lampada da terra a stelo che copra un’area abbastanza estesa, rischiarando il divano e insieme la scrivania. Non sottovalutare, infine, la resa estetica delle applique: puoi affiancare una coppia di punti luce sopra il tavolo per creare simmetria e un angolo pc dall’aspetto elegante.

Nessun progetto è impossibile: anche uno spazio microscopico può diventare una postazione home office funzionale, grazie ai nostri consigli su come arredare lo studio e l’ufficio!