Decorare parete dietro divano

Quando il divano è addossato alla parete, è davvero un peccato non sfruttare lo spazio verticale a disposizione per rendere visivamente più piacevole la stanza. Anche i muri, infatti, possono accogliere decorazioni e accessori per completare il look della zona giorno. Decorare la parete dietro al divano non è però cosa da poco, perché sono molti i modi in cui è possibile sfruttare questo spazio spesso lasciato vuoto. Qui di seguito trovi sei idee che potrai adattare ai tuoi gusti e allo stile d’arredo della tua casa. Buona lettura!

1. Carta da parati eccentrica

Uno dei modi più semplici per decorare la parete dietro al divano è utilizzare una carta da parati con un alto potere d’arredo. Non si tratta assolutamente di una scelta fuori dal tempo, perché questa decorazione è entrata a gamba tesa fra i trend dell’home decor. Ma quale scegliere? Inutile dire che esistono carte da parati di tutti i tipi: da quelle con decorazioni geometriche a quelle astratte, non mancano neanche i modelli floreali o con illusioni ottiche più o meno marcate. Qui di seguito una breve guida alla scelta.

  • Floreale e romantica: per una casa che si ispira ai dettami dello shabby chic. In questo caso è bene scegliere un modello con colori che vanno dal bianco alle tonalità pastello, soprattutto in base alle cromie predominanti nella zona giorno.
  • Con foglie reali o stilizzate: per una casa che si ispira al trend dell’urban jungle. Una decorazione di questo tipo è in grado di dare ampio respiro alla parete dietro al divano e contribuirà a creare un mood rilassante in tutta la stanza.
  • A righe colorate verticali: perfetta per le stanze caratterizzate da soffitti bassi, si tratta della scelta perfetta per una casa mansardata, soprattutto nel caso in cui il divano sia addossato proprio alla parete più bassa della stanza.
  • Color block: per stanze che vogliono essere colorate, eccentriche ed originali. È perfetta in una casa vintage che si ispira al Bauhaus e necessita di una marcia in più per valorizzare gli arredi.
  • In tessuto con decorazioni barocche: perfetta per un salotto che vuole essere elegante, classico e raffinato. La parete dietro al divano contribuirà a dare il giusto metro stilistico alla stanza.

Suggerimenti:

2. Parete attrezzata

Una casa che vuole unire bellezza e funzionalità renderà efficiente anche la parete dietro al divano: per decorarla, quindi, bisognerà scegliere elementi d’arredo senz’altro belli, ma anche utili ed efficienti. In questo caso una parete attrezzata è l’idea perfetta. Può essere realizzata in diversi modi:

  • Mensole: sono perfette quando non si vuole affollare eccessivamente la parete. Puoi installarne solo una di grandi dimensioni o sceglierne varie di dimensioni più ridotte, così da rendere più dinamico il muro. Quanto ai colori, opta per tonalità in palette con il resto della casa.
  • Parete libreria: se sei un grande lettore puoi decorare la parete dietro al divano con una libreria a tutta altezza, che potrà accogliere anche foto, cornici, piantine e piccoli oggetti decorativi. Anche in questo caso è opportuno optare per materiali e tonalità che si abbinino allo stile predominante della casa.
  • Parete in cartongesso con nicchie: se l’area living è di ampia metratura puoi pensare di “rubare” qualche centimetro a pavimento per realizzare una parete in cartongesso da cui ricavare delle nicchie, che potranno diventare comodi ripiani per libri, piante e oggetti decorativi. Potrai dipingerla del colore che preferisci o, magari, rivestirla con la carta da parati.

3. Composizione di cornici

Uno dei modi più semplici ed economici per decorare la parete dietro al divano è quella di realizzare una composizione di cornici, più o meno grandi, che possano accogliere fotografie, riproduzioni di dipinti e illustrazioni. L’importante, soprattutto nel caso tu voglia optare per una composizione di più elementi è curarne nel minimo dettaglio la disposizione, così da evitare un’antiestetica sensazione di caos.

4. Specchi da parete di design

In un salotto dalle dimensioni contenute c’è bisogno di ampliare, almeno visivamente, lo spazio a disposizione. In casi come questo non c’è niente di meglio che decorare la parete dietro al divano con uno o più specchi, da scegliere rigorosamente fra i modelli dallo stile più ricercato per impreziosire la stanza. Una soluzione di questo tipo, oltre a dare una maggiore impressione di spazio a disposizione, donerà anche più luminosità all’ambiente, soprattutto nei casi in cui il divano sia posizionato vicino alla finestra.

Quanto alle forme, non hai che l’imbarazzo della scelta. Puoi optare per più specchi di forma rotonda, o magari scegliere un grande specchio rettangolare dalla cornice importante. Quale soluzione preferisci?

5. Mensole con piante e fiori

In questo caso sarà possibile posizionare le piante su mensole installate a diversa altezza, così da creare composizioni ed effetti diversi. Chi ama gli effetti particolarmente scenografici può optare per piante “a cascata”, come il pothos, il senecio a collana o l’aeschynanthus che, fra l’altro, regala anche piccoli fiori.

Chi, invece, sente di non avere il pollice verde può optare anche per piante più semplici, come una composizione di cactus e succulente appartenenti a specie diverse. Con un po’ di fortuna, riuscirai anche a farle fiorire!

6. Un grande quadro d’autore

Se vuoi portare un po’ di arte fra le mura domestiche, la parete dietro al divano è perfetta per accogliere un quadro di grandi dimensioni, capace di dare carattere all’intera stanza e catturare l’attenzione degli ospiti. Scegli fra le tue opere preferite o, magari, fra quelle che meglio si adattano allo stile della tua casa. Ecco qualche esempio.

  • Guernica di Picasso: un quadro dal forte impatto visivo tutto realizzato sui toni del bianco e del nero. Il tema affrontato non è fra i più allegri, ma si tratta di un vero e proprio capolavoro dell’arte moderna.
  • Il trittico delle delizie di Hieronymus Bosch: un grande dipinto che si articola su tre tele diverse che non ti stancherai mai di guardare. Ha un altissimo potere d’arredo e in un salotto vivrà meravigliosamente.
  • La notte stellata di Van Gogh: un quadro che non ha bisogno di presentazioni e che contribuirà a creare un dolce dinamismo sulle pareti della zona giorno. I suoi colori, poi, contribuiranno a rendere particolarmente rilassante la stanza.
  • La grande onda di Kanagawa: voliamo in Giappone per far nostra una delle opere artistiche più iconiche della storia, nonché una delle immagini più famose del mondo. Non ha bisogno di presentazioni e può essere una splendida idea per il tuo salotto.

Se cerchi altre idee d’arredo non dimenticare di dare un’occhiata al nostro articolo “Come decorare una parete”: troverai tanti suggerimenti adatti a ogni stanza della casa.

Suggerimenti: